sabato, marzo 11, 2017

internetteee


e' anni che ci continuano a dire che in itGlia "ci abbiamo a fiBBra".
Sorry la fibra non l'abbiamo
I tonti continuano a dire che internet serve tanto ed e' bello aver i "mega" (megattere?)
Ma in realta siamo un paese del terzo mondo strano.
Cosi' spendiamo i soldi ma non abbiamo che strani risultati.

Ogni anno la stessa storia, nei dati appena calcolati del 2016  nel mondo le velocità medie delle nostre infrastrutture ci pongono alla cinquantaquattresima posizione.
Pero' noi siamo convinti di avere la fibra.
In francia hanno provato a spacciare un ADSL per fibra: il giorno dopo lo stato gli ha dato una lezione importante. Da noi l'ADSL e la fibra sono sinonimi
In Europa solamente da Croazia, Grecia e Cipro. 
Siamo GRECI.


Ma la cosa da pensare e' che siamo dietro a realta' come gli USA o il CANADA dove per raggiungere una citta' devono tirare centinaia di km di cavi. 
Ma anche la Spagna, che non e' ricca ed e' grande ci straccia.

Siamo secondi anche rispetto a   posti dove il ghiaccio si oppone alla posa del cavo, come in nord europa.

Ci facciamo bagnare il naso da realta' con concentrazione di popolazione come HK.

Insomma, anche chi e' svantaggiato ci asfalta!

Allora noi cosa abbiamo fatto per portarci alla pari?
ma e' semplice!
Abbiamo potenziato la connessione al sud dove era semplice e non esistevano aziende che ne avevano bisogno!
Nel sud italia e' l'unica zona  possibile avere davvero le velocita' che raccontano i volatini!
Anzi a breve  Bari avraì la fibra per davvero!
Cagliari, con i suoi miglioni di abitanti sara' fibrata.
Catania, cosi' piena di aziende e' stata baciata.
Non parliamo di napoli e  Palermo che la fibra e' proprio necessaria per le famose attivita' manifatturiere che rendono le due citta' famose nel mondo.

In lombardia invece ci sono uffici e aziende che ancora hanno il modem a 0,057Megabitpersecondo e spostano gli ordini su CD.



li migliori semo noiiiiiiii

2 commenti:

Enrico gi.elle ha detto...

Concordo quasi con tutto ad eccezione:
tutte le città hanno diritto ad avere una connettività VERA a banda larghissima (ma basta anche larga) altrimenti con la scusa che il nord ha più bisogno davvero lasciamo il sud ad un triste destino (se possibile ancor peggio di quello attuale)

Se in Lombardia esistono aziende che davvero hanno un modem a 56'000 bps per il collegamento ad internet non si può dare la colpa a chi deve stendere i cavi. Oggi ci sono diversi modi per collegarsi a internet e non riesco davvero ad immaginare un posto in Lombardia dove non sia presente una tra fibra/adsl/4G/3G/2G/provider virtuali wifi

blu-flame ha detto...

in effetti ci sono aziende che vanno di modem o telefono cellulare che pero' non e' stabile e se sempre connesso ha dei costi difficilmente sopportabili.

Basta il dipendente che guarda il video la mattina per mandarti in crisi.
in 3G ne ho un paio ma colleghi che sono piu' "fra le montagne" narrano di aziende che ricevono ordini da tutto il mondo con una connessione altalenante via cellulare che quando va bene cade ogni 15 minuti.

non so adesso, ma fino a 3 anni fa, non il BESTiocene, l'azienda a ivrea che produceva le PCB di arduino era connessa a 57/33Kbps...
Fa un po' te.

Magari poco distante il truzzo in condominio aveva una 20Mbps per usare facebook. Dopotutto e' quella la priorita' italiana.