mercoledì, dicembre 23, 2015

aiutiamo i litiganti violenti

il "Fondo a tutela del coniuge in stato di bisogno" che sarà istituito con una dotazione di 250mila euro per il 2016 e di 500mila euro per il 2017, grazie alla conseguente riduzione di altri fondi (tra cui quello per il fondo per interventi strutturali di politica economica).

Al di la della vaccata che lo stato intervenga anche in questa cosa e l'inutilita' dei 250KE (sono poche mensilita' per poche persone e OVVIAMENTE lo ciucceranno pochi furbi e verra' azzerato in pochi

L' Onolevole Schiro' in un'intervista giustifica la cosa perche' 
a) e' un fondo a ROTAZIONE (BuHaHaHahahahaaaa)
b) serve per quei 10 milioni di violenze che ci sono in italia fra coniugi. In realta' i 10 milioni di violenze, sembrerebbero configurate fra coppie e non solo fra coniugi se si legge il discorso in senso piu' ampio e non letteralmente.
STIAMO SCHERZANDO?

10 milioni di violenze?
10 milioni di violenze?

Tenuto conto che nelle violenze per avvenire si deve essere almeno in 2 sono 20 milioni di italiani coinvolti.
Tolti i teen, gli over 70 che non trovano la dentiera e i single a vario titolo... sono piu' della meta' degli italiani

In pratica la violenza fra coniugi per la Schiro' e' la norma, non l'eccezione.

A queste affermazioni il voler piegare un contratto fra privati usando soldi della collettivita' la sua inutile laurea in filosofia non le dice che forse e' DESIDERIO coniugale la violenza in se?

Oppure e' un'altro paio di braccia levate all'agricoltura.

Leviamo dall'ordinamento filosofia se fa questi danni?
Se vi sembra ingiusto facciamo che uno puo' fare politica senza laurea ma se ha fatto filosofia non puo' accedere?

giovedì, dicembre 17, 2015

infinity



Per via della fetida qualità promessa non sono un grande fan della televisione trasmessa attraverso un supporto uno a uno come Internet.

Però poco più di un anno fa volevo vedere una cosa che era stata messa in pista da infinity e stavo valutando la possibilità di abbonarmi per qualche mese per vedere quella cosa. Non doveva essere molto importante perché ad oggi non ricordo cosa fosse.
La cosa che mi colpì, così come mi colpisce il fatto che queste cose utilizzano programmi proprietari, al limite mascherati da sito Web.
Esistono protocolli di comunicazione come può essere rstp, rdt, rtp, helix, e pipposelosmazza e non riusciamo a fare un banale stream senza Bisogno di reinventare la ruota?

eppure per decenni ci siamo dovuti sorbire quella schifezza che odio da sempre, e adesso sembra che mi danno ragione con solo vent'anni di ritardo, di flash: la merdazza che impesta di virusoni il computerone. (mai installato su nessuno dei miei PC)

Comunque sia riporto questa cosa perché all'epoca dopo aver letto tutte le rassicurazioni sul loro sito della massima con la compatibilità con tutti i computer capito' di leggere un nomignolo fra le necessità.
Uno di quei piccoli nomignoli che non servono assolutamente a nulla per quanto riguarda il video ma che alcuni continuano usare tutt'oggi silvermerd!

Questa piattaforma avuto così tanto successo che a un certo punto, ancor prima di lasciare l'ultima versione funzionante, il produttore ne aveva decretato la morte. Giustamente direi.

Così per essere sicuro che in casa avessi un solo computer fra i cinque a mia disposizione in grado di vedere questa fantomatica televisione ma non collegato in maniera che fosse comodo da vedersi iniziare una sessione con l'assistente tecnico:



claudio
ho 3 pc/multimedia con bsd / xbmc / eccetera eccetera:
A quando un supporto per PC senza silverlight (oltretutto dismesso da MS)?


Elena
senza silverlight non puoi vedere

claudio
dunque infinity e' una scelta obsoleta. Buono a sapersi. Grazie.
Arrivederci.

Elena
è un programma che serve per vedere Inifnity
per il pc

claudio
non e' esatto: E' un supporto multimedia ABBANDONATO dal produttore anni fa; vuole gli estremi?

Elena
scusa non ho capito
Prima di salutarci ti ricordo che il mio nome è Elena e che a breve riceverai un’e-mail per la valutazione del servizio appena ricevuto.
Grazie per averci contattato e buon divertimento con Infinity!
Elena è uscito dalla chat.


forse sono stato un pochetto duro. :-P

Ma NON VOGLIO MERDA sul mio pc: e' una cosa essenziale.



Saro' felice quando potro' usare VLC e averlo in locale cosi' da avere una qualita' decente.
Se devo PAGARE voglio IL GIUSTO.
Avendo 86" il giusto sono almeno 20Mbps che nessun contratto oggi che non sia costoso come le rate di una Bentley Continental GT e' in grado di erogare.

e se permettete preferisco essere in giro con la bentley che guardarmi un telefilm...

giovedì, dicembre 10, 2015

marcia idioti bancari



Io continuo a rimanere scandalizzato dal fatto che in Italia la cultura continua ad essere molto bassa.
Io non mi reputo un grande genio oppure una persona di particolare ed elevata cultura: sono solo un gran curioso.

Però sinceramente non riesco a capire perché si insista a voler mascherare le cose che hanno un proprio nome: idiozia e stupidità.

Molto tempo fa fece una serie di post sull'economia, quello che avevo capito di questa bestia che non ha regole se non quelle del buon senso.
Per esempio non puoi arricchirti “a gratis”.
Abbastanza banale,no?
Ovviamente avevo preso come al solito delle scorciatoie, non me ne vogliano quei pochi economisti che sanno che cos'è la materia.

Perché non solo c'hanno fatto passare l'economia come se fosse una scienza o comunque facesse parte della matematica complessa ma questo ha permesso di dire un sacco di balle senza venire contraddetti.

Per esempio una certa testa pelata ha fatto una legge nella quale si tolgono i soldi dalle aziende per darle ai possessori di casa insolventi.
Pensando così di aver risolto il problema della crisi.
Un genio il bersa.

È un po' come pagare un debito formulando un altro debito più grosso.
Bersa, la prossima volta: investi i soldi del partito nelle schedine del gratta e vinci.

Pierino bersani ha infatti deciso di aiutare i fessi a scapito degli altri.
I fessi avevano stipulato un contratto che non erano in grado di onorare perché da più parti gli era stato detto che comprare una casa era semplice perché lo Stato li aiutava dandogli a lot of dane'.

È vero lo Stato aiutava (aiuta!) quelle persone abbastanza ricche da potersi permettere una casa dandogli altri soldi oltre quelli che erano in loro possesso (prendendoli anche da chi non poteva permettersi una casa... fradelaltro).
Nonostante ciò alla fine per molti di loro non avevano soldi sufficienti comunque perché un fesso non è in grado di leggere e comprendere un contratto che firma.

Il risultato è stato che le banche hanno semplicemente spostato i soldi da una parte (aziende) all'altra (mutui) non perché sono cattive ma non hanno soldi che crescono sugli alberi neanche loro.

Se Bersani pone un obbligo questo poi a lungo andare modificherà l'asset imprenditoriale italiano.

Questo ha aggravato il problema della crisi dei mutui in Italia che è passata in sordina perché è avvenuta in maniera più profonda e più allungata che in altri Stati dove è avvenuta una spettacolare fiammata, un fuoco d'artificio. Da noi e' un BBQ interminabile. Ovviamente non solo per questo.

Contemporaneamente gli stessi governanti, Montiman ne fece una bandiera, continuavano a dire che le banche italiane erano assolutamente solide e non avevano avuto necessità dei soldi europei per evitare di diventare come un uovo che cade dal quinto piano.

Ma in realtà era una balla colossale visto che non avere bisogno di soldi e contemporaneamente chiedere in prestito trecento miliardi di euro non è certo un'operazione trasparenza.
Mario Monti e soci sono come una Cicciolina che urla al mondo la sua verginita'.

Questo lo avevo scritto nel 2011 e lo avevo pubblicato nel 2012 al termine di una serie di post sull'economia dove tra le altre cose con mesi di anticipo rispetto a qualsiasi giornale o notiziario ipotizzavo il fallimento di alcune banche. Di alcune ci ho azeccato.

Ovvero la prima notizia del fallimento di una delle più grosse banche italiane non e' arrivato da un giornale a tiratura nazionale, non è neppure arrivato dai quotidiani e settimanali della finanza, sebbene un paio avessero pubblicato dei preludi alla cosa, ma da un misero blog di provincia scritto da un ignorante qualsiasi. Montipirla nel frattempo inneggiava alla roccaforte del credito itaGliaCano.
Nello stesso posto scrivevo che non era una banca che doveva fallire ma ne sarebbero fallite diverse e facevo alcuni esempi di banche che non sarebbero mai dovute rimanere aperte.


Perché all'italiano piace l'idea di non avere problemi perché tanto ci pensano gli altri.
Cioè tu puoi indebitarti ben oltre la capacità di spesa ma poi devono arrivare gli altri a ripianare il tuo debito.

Poi ovviamente arrivò, neanche far posto pochi mesi dopo dalla pubblicazione del post, la mannaia.

A distanza di poco, incredibilmente POCO, MPS Sembra, stando le parole di tutti, un problema risolto e le altre banche non sono piu' fallite.
STRANO. no?

In pratica quello che era a tenuta stagna  come un colapasta improvvisamente diventa un affarone. WoW?

Il suo amministratore delegato un tal Viola dice che 
stanno benone 
sono fighi, 
sono belli 
e luccicanti.

Lo stesso amministratore delegato dice che ha trovato degli acquirenti per la merda che ha in pancia. Visto che mi scappa e sto per andare in bagno se trovate l'acquirente anche per la mia sarei felice.

A discapito di ciò proprio mentre sta rilasciando un'intervista il suo bel titolo fa un bel tonfo del 3% e il giorno dopo del 5% ancora. In pratica non solo il titolo ha un andamento che somiglia le guglie di Milano ma ormai ha un valore infimo. A quando il second Summer of Love? (eureka7)

Perché ricordiamoci una cosa: che valore hanno i titoli merda, quelli che i banchieri chiamano tossici?

Così mentre sistema bancario italiano scricchiola ormai da diversi anni, mentre tutti politici soprattutto quelli con un certo tipo di appoggio dicono che sistema è solidissimo alle banche viene la tremarella e a colpi di aumenti di capitale ormai alcune banche dovrebbero valere così tanto che le sedi sono ricoperte di oro zecchino e i forzieri pieni di diamanti.... oppure la vasca da bagno ha un bel buco.

A dimostrazione di ciò settimana l'altra quattro banche sono fallite.
Se ne parla perche' sono fallite in un unico botto. (tercas dice nulla?)

Al solito lo Stato italiano deve metterci una pezza, non sia mai che sistema bancario italiano posso utilizzare la parola fallire.

Fallite e' brutto, fallite e' il re nudo.
In pratica, per legge, è stato decretato che queste banche non siano da considerarsi fallite.

Come si ottiene ciò?

Se prendo la banca e tolgo i titoli inesigibili, ovvero i prestiti che hanno fatto a gente che non li restituirà mai, diventa una banca solvibile. Non fallita.

A questo punto ci sono due problemi: chi paga e cosa ne facciamo?
Su cosa ne facciamo a comparire per la prima volta in Italia un nuovo capitolo che si chiama BAD BANK.
Secondo me chi ha creato questo nomignolo ha visto un po' troppe volte drWHO.

In pratica si prende titolo tossico lo si valuta una certa cifra e si crea una barca che possiede solo questo.
Per poterlo fare occorre dare un valore a questo titolo tossico che nella fattispecie è stato calcolato al 17%. In pratica quello che prima valeva 10.000 euro oggi vale 1700 euro.

Il governo si è per l'ennesima volta lasciato andare ad una sviolinata sul fatto che nessuno ci smenasse.
Come sia possibile che quando va con un portafoglio che potrebbe coprire l'acquisto di un'automobile non puoi comprarci neanche la sostituzione della frizione seppure non sia stato tolto nulla a me semplicemente mi sembra strano.

La storia funziona banalmente così: i possessori della banca, detti anche azionisti o obbligazionisti senza protezioni, si ritrovano in possesso anziché della banca dove si è originato il casino della banca di merda oppure nulla.
Grazie ad un'azione assai bislacca e contro le regole europee gli obbligazionisti PROTETTI (aka ordinari) e i correntisti sono stati tenuti fuori.
Ancora una volta è stata data una protezione fuori misura a coloro i quali hanno creduto in un'impresa di investimento. L'impresa, la tenzone, l'avventura non e' priva di rischio.

La cosa più tragica però non è neppure il fatto che sono state protette tutti i costi alcuni obbligazionisti ma il fatto che la testa della banca, quella che ha portato la banca ad essere una banca di merda, continua a guidare impavida una barca che probabilmente ricomincerà a fare acqua da subito.

Se tutto ciò non mi sembra assurdo attenzione, attenzione, il nostro caro amato stato ha deciso che i ricchi possidenti quelli che in cambio di più soldi sono stati ben disposti ad accettare rischi maggiori firmando un contratto che esplicitava il fatto che non erano obbligazioni garantite... sono da proteggere. POVERINI!

Quelle stesse persone non solo hanno firmato un contratto nel quale accettavano dei soldi in cambio di un maggior rischio ma avevano anche firmato un secondo documento nei quali dichiaravano di avere ben compreso il fatto che quelle obbligazioni avevano un rischio superiore al normale.

Padoan: il sostegno agli obbligazionisti è una misura umanitaria

sei un COGLIONE, Padoan. Il fatto che ti abbian fatto ministro dell'economia mi fa stringere il culo.

Da quello che dice il ministro idiota, cercando di salvare  altri idioti, la misura sarebbe umanitaria (umanitaria?) perché ci sono migliaia di cerebrolesi che pur non essendolo grandi possidenti hanno accettato rischi maggiori mettendo l'intero o loro capitale all'interno di un'obbligazione non garantita di una banca in odore di fallimento.
Perche' le obbligazioni erano in 4k turbo. Erano con piu' pixel. OPS tasso!
 

Io sono d'accordo nel dare maggiori tutele ai poveracci però esiste un limite a tutto: 
se sei così idiota da guadagnare 1000 euro e fare un mutuo che nell'arco dei prossimi 10 anni potrebbe richiederne il doppio o peggio hai deciso di accettare un maggiore compenso grazie a un'esposizione maggiore al rischio non vedo perché lo Stato, ovvero io, devo salvare il tuo culo che si è lanciato dall'aereo senza paracadute.


Oltretutto così facendo, continuando con questa strada, abbiamo definito una cosa molto divertente: il valore dei titoli merda.
Se definiamo il titolo merda avente un valore che equivale al 17% del valore iscritto sul titolo vuol dire una cosa molto precisa: il valore di quei titoli e' il 17% del nominale.
Sembra una banalità, ma non lo è.

O vale 100 
o vale 17.

Se si applicasse lo stesso criterio, e non si capisce a questo punto perché non lo si faccia, a tutti i bilanci delle banche italiane domani mattina sarebbero fallite.

In realtà quello che è stato fatto in molti casi all'estero: le banche si sono trovate in difficoltà perché i bilanci non tornavano. 
O quei titoli tossici non valgono così poco e allora le banche cattive sono da comprare a pacchi domani mattina in quanto sottovalutate oppure Il valore in questione e' corretto e allora vanno svalutate le banche normali.
E ti lascio solo immaginare il dolore che assumerebbe una banca clientelare come Monte dei Paschi di Siena.

Noi in Italia abbiamo un'economia che è piegata agli idioti: continuiamo a spendere soldi e a ritardare qualsiasi ripresa perché dobbiamo continuare a salvare gli idioti.

Continuiamo a spendere soldi a carrettate per salvare gli idioti che hanno stipulato un mutuo che non possono pagare: così facendo abbiamo tolto soldi all'industria che ha licenziato quelli che stavano pagando il mutuo aumentando la quantità di quelli che il mutuo non lo possono pagare.

Continuiamo a dire alla gente che le nostre banche stanno benissimo e che non hanno preso quei 300.000.000.000 di euro dalla Banca europea. Che non hanno preso le decine di miliardi dello Stato italiano.

Continuiamo a voler salvare il piccolo idiota che di fronte al numero grosso dell'obbligazione con tanti megapixel sbava. Perché un'obbligazione con tanti megapixel è migliore di una con pochi: dalla qualità dell'obbligazione non gliene frega nessuno. Il SUV ve lo meritate.

Continuiamo a voler detassare i ricchi che posseggono una casa: il fatto che abbiano un valore di 300.000 euro sul tavolo non cambia se ce l'hanno in contanti, sotto forma di mattone o in un lingotto d'oro.
Se uno si compra un Lamborghini è un bastardo e va tassato a morte.
Se uno spende 3 lambo per comprare una casa lo stato gli regala una grossa fetta della casa stessa.
Se uno non ha soldi né per la Lamborghini né per la casa avrà un aumento di tasse perché i poveri, quelli veri, in Italia vanno puniti per pagare le 3 lambo.


Nonostante siamo tra Europa e la prossima legge che entrerà dal 1 gennaio dice che non solo gli obbligazionisti pagheranno caro ma persino i correntisti stiamo ancora a distanza di pochi giorni disquisendo di salvare quelli che comunque avevano dei soldi da investire.

Ed infine pensiamoci bene quando un gruppo di idioti che sono al governo ci dicono che l'operazione è stata fatta senza che lo Stato ci Smenasse.

I soldi per finanziare le banche rimaste e le controparti cattive proviene dalle banche rimaste attraverso un fondo collettivo.
 Siccome a lungo termine anche in economia vale la questione che nulla si crea e nulla si distrugge questi soldi non vengono giù dal niente ma verranno applicate delle tasse, che ovviamente non si chiameranno così ma saranno semplicemente soldi prelevati attraverso delle condizioni peggiori ai correntisti e a coloro i quali richiedono un prestito, pagate dagli utenti del sistema bancario italiano.

Se un politico mi viene a dire che un italiano non paga la ristrutturazione di queste banche è banalmente un bugiardo. 
In un grave sul bilancio dello Stato direttamente ma gravi sul bilancio dello Stato in senso più ampio: alla fine il portafoglio è sempre quello dei cittadini.

Inoltre così facendo il sistema bancario italiano è meno competitivo e quindi potrebbe subire maggiormente la concorrenza estera. In determinate situazioni la controparte estera potrebbe addirittura rilevarne una parte in maniera semplificata e quindi, visto che soldi comandano, poter imporre delle volontà agli italiani pur non essendo italiani.

Se dovesse passare qualche decreto che salvi coloro i quali hanno fatto delle obbligazioni non protette vado giocare alla roulette e in caso di perdita voglio anch'io una protezione

Come del resto quando comprerò un gratta e vinci perdente voglio poter tornare dal tabaccaio e chiedere una restituzione di parte della cifra spesa.

Pensiamoci bene: se uno ha investito in obbligazioni un paio di migliaia di euro magari non è proprio il massimo della vita perdere quella cifra ma tutto sommato non sconvolge la vita.

Ma in realtà anche se uno ha comprato 50.000 euro di obbligazioni non protette e dovesse perderle in teoria non è un grosso problema. 
Perché uno che ha messo 50.000 euro tondi in una singola obbligazione è uno che investe forte e probabilmente è una delle tante voci che compongono il cassetto.

I giornali, i politici, continuano a sottolineare la presenza di persone che hanno investito cifre consistenti per il loro standard di vita in queste obbligazioni. 

Ora facciamo un attimino un ragionamento della serva: abbiamo i risparmi di una vita, cosa facciamo? 

Li investiamo in una serie di investimenti in aree diverse a rischi variabili in maniera che nella peggiore delle ipotesi una parte consistente rimane e nella migliore abbiamo un guadagno discreto?

Oppure decidiamo giocare alla roulette e investiamo tutti i nostri averi liquidi in una singola obbligazione dal tasso più elevato possibile, e rischio conseguente, incrociando le dita?

Perché se la nostra opzione è stata quest'ultima, mi dispiace, ma forse più che chiedere un rimborso allo stato forse dovremmo pensare di farci levare la potestà e i nostri averi essere gestiti da un funzionario dello Stato così come avviene in caso che una persona venga certificata come idiota.

I giudici tutelari dovrebbero quindi prendere l'elenco di coloro i quali hanno fatto un simile investimento e quindi assegnare un tutore legale a ognuno di questi cosicché si eviti una seconda volta un simile macello.

Perché ricordiamoci che non è la prima volta ne la seconda succede una cosa del genere in Italia lo abbiamo visto non solo con i mutui, altra occasione in qua nella quale di chi tutelari hanno fallito miseramente, ma lo abbiamo visto anche nella situazione dell'Argentina. 
Ricordate vero che l'Argentina veniva comprata in immani quantità perché aveva un tasso che era circa quattro volte quello di mercato? 
A nessuno sembrava credibile che qualcuno chiedesse in  prestito i soldi a tassi dal 7,5% al 18% quando il mercato dell'epoca era decisamente più basso. 
Nessuno aveva fatto anche notare che chi aveva tenuto in tasca le argentine per più di qualche anno in realtà si era già ripagato della spesa perché gli interessi erano così elevati che il capitale venisse pagato i in poco tempo.

All'epoca ci fu gente che non solo mise tutti gli averi in una singola voce, l'Argentina, ma si diede alla bella vita con quegli interessi. Perché ricordiamoci che chi aveva investito 200.000 euro con alcune versioni del bond portava a casa anche 30.000E annui.
Senza fare un azzo.
Valeva la pena per i possidenti di casa vendere la casa e pagare il mutuo con le obbligazioni: avanzava di che vivere.
Anche il Brasile aveva bond notevoli. Io ci parcheggiai 5 milioni un paio di anni e mi diedero grande soddisfazione (mi pare di ricordare sfioravano il 20% intorno al 95-97) anche se tutte le volte che guardavo la cedola mi chiedevo se avrei rivisto il capitale. Oltretutto quando vendetti il bond, un ventennale, mi diedero piu' soldi del valore iscritto.

Quindi la domanda e': vogliamo consentire agli IDIOTI di comandare le nostre vite?

Già gli idioti comandano sulla realizzazione del prodotto come può essere un telefonino: non abbiamo telefoni che riescono ad andare oltre la giornata di accensione perché devono fare videogiochi ma possiamo farcene una ragione.

Gli idioti hanno deciso di aumentare l'inquinamento con le loro politiche pseudo ecologiche diminuendo la nostra aspettativa di vita.

Gli idioti hanno aumentato la pericolosità sulle strade non solo andando in giro con mezzi poco idonei all'asfalto ma giocherellando con il famoso telefono mentre guidano.
Adesso che gli idioti fanno qualcosa per cui, lasciando sempre la libertà a tutti di fare tutto, colpiscono solo loro stessi dobbiamo pure andargli incontro e tira fuori dei soldi da tasca nostra?

Il passo successivo quale dovrebbe essere?

Un mondo simile a quello descritto nella "marcia degli idioti"?

Se un idiota prende decide di moltiplicare i suoi averi investendo tutto il suo capitale nella lotteria di Capodanno noi dovremmo esserne responsabili?


Le banche debbono poter fallire
miseramente scomparendo dalla faccia della terra, al limite ci sta che i correntisti siano “salvati” attraverso la vendita degli asset e dei clienti a banche terze.
Se i soldi degli azionisti e il valore residuo della banca (clienti, muri e brand) non vale il buco di bilancio e' da chiedersi: come faceva a non morire?
Ricordiamoci che un banale cliente di Whatsapp fattura, compresi gli inattivi, 20E annui.
Come fa una banca con centinaia di migliaia di contratti attivi a non avere valore residuale?
Chiudiamole ste banche e svendiamone le spoglie licenziando tutti coloro i quali hanno provocato il danno.
Per la cronaca banca etruria stava per essere acquistata al +30% del valore. I vertici, una decina di persone che beccavano 14 milioni all'anno, non acconsentirono ai proprietari di prendere visione dell'offerta perche' a seguito della proposta (aka facciamo "per sul serio") ufficiale ci sarebbe stata un verifica contabile dove sarebbero apparse alcune "ruberie" che hanno aiutato a mandare all'aria l'istituto. Questi furbetti non solo non hanno pagato ma sono ancora dirigenti. A mio giudizio sono gli unici che dovrebbero pagare qualcosa all'istante.
 

Anche le persone fisiche debbono poter fallire.
Non solo gli imprenditori debbono subire questo pericolo. Ci sono molte persone fisiche che muovono piu' soldi di MOLTI imprenditori. Classico insospettabile e' la pensionata con reversibilita' che ha una casa di proprieta' o due. Un imprenditore alla canna del gas non gestisce quei soldi in guadagno. Non sembra ma la prima (poverina!) ha un valore di centinaia di migliaia di euro e un flusso di guadagno che molti “piccoli” non hanno e alcuni non avranno mai.
Se la legge e' uguale per tutti e investe tutti i suoi averi in obbligazioni del credito del banano o si compra un passaggio dai Raeliani sono AZZI SUOI.







PS
Idiota:
Persona di scarsa intelligenza, stupido, deficiente; spesso titolo d’ingiuria
In medicina, persona affetta da idiozia. stato di grave insufficienza mentale, sinon. di frenastenia e oligofrenia. Oggi il termine è usato solo per indicare particolari sindromi quali l’i. amaurotica familiare e l’i. mongoloide.

Un  grazie a Cyril Michael Kornbluth.

venerdì, dicembre 04, 2015

sui gusti...

Evidentemente qualcuno possiede l'anello di re salomone...
Gustosi?
mah..

Salve cara testuggine come trova il nostro mangime?
il mangime e' gustoso e' si sentono bene nel frullato essiccato le presenze di gustosi crostacei...