lunedì, luglio 28, 2014

xp

Troppa GGente mi dice che usa XP perche':

1) tanto ho l'antivirus




2) tanto io non ho niente da nascondere!
Il mio cellulare, la mia posta, il mio conto bancario sono a dispossizione di tutti e tutti li debbono poter usare insieme alle mie immagini nude.



Cambiare PC costa
di Linux mi fa schifo il nome e soprattutto non ha la bandierina colorata!
Molto meglio usare i soliti strumenti che conosco bene: il martello che uso da sempre mi da sicurezza.
Sei tu uno strano che mi dice che e' pericoloso.



Il problema che i loro problemi divengono anche i nostri poiche' siamo sulla stessa barca, ops, rete.

mercoledì, luglio 23, 2014

Tripadvisor





Trip (termine di origine anglosassone che tradotto letteralmente significa "viaggio") è ormai entrato nel gergo comune per indicare specificamente uno stato di alterazione psico-fisica dovuto all'assunzione di sostanze allucinogene quali LSD, mescalina o altre. Con l'aggiunta dell'aggettivo bad (bad trip), si indicano in specifico le esperienze psico-fisiche definibili come negative o spiacevoli per il soggetto. In italiano è spesso usata l'espressione sotto acido.


Forse questo il motivo per cui mi trovavo male con il sito: io pensavo di trovarmi a che fare con un posto dove si valutavano hotel e ristoranti.
Invece è un posto di drogatoni sballati che scrivono cazzate. Gli occhi del gufo sottolineano quanto e' sballato!
Ho provato qualche volta, durante i viaggi, a cercare di utilizzare questo strumento ma si viene fermati ancora prima di iniziare. Vediamo i problemi.

La prima parte è dei rincoglioniti gente che probabilmente non è mai uscita dalla camera non arrivando neppure all'altezza della piscina. Costoro non si degna neppure di andare al ristorante ma consumano delle porzioni che si fanno inviare direttamente da casa.
Non si spiega altrimenti quel tipo di valutazione assolutamente negativa giustificata col fatto che non funziona il WIFI. Per quanto possa capire che per alcuni possa essere tragico non mandare su Facebook gli aggiornamenti dalla stanza è ok ma penso che arrivare alla hall per avere il Wi-Fi gratuito sia un sacrificio, tutto sommato, accettabile.
Ma questo non è ancora niente.
Il sospetto che ci sia qualcosa che non funziona non si capisce immediatamente quando lo stesso Hotel riceve in eguale misura votti straordinariamente positivi o negativi. Per quanto esista sempre il fraintendimento fra ospite ed ospitante così come per qualsiasi motivo una persona possa essersi trovata molto male in un buon hotel non si giustificano questi eccessi.
Ancora più raccapricciante diviene un'analisi approfondita guardando gli hotel sparsi per il globo in cui siamo stati ospiti negli ultimi anni. Io posso anche credere che un hotel sia migliorato o peggiorato ma non posso credere che qualcuno lo abbia sollevato di peso e spostato da un'altra parte.

Caso numero uno
l'hotel è sulla spiaggia: aprendo la porta si attraversa un viottolo pedonale largo 5 m si scendono otto gradini e si è sulla spiaggia. Piu' di cosi' esistono solo le palafitte SOPRA la sabbia. Il trattamento pur costando veramente poco, e quindi ovviamente non arrivano i camerieri in guanti bianchi prima che tu ne abbia bisogno, è soddisfacente con un self-service dove la varietà e la qualità sono sempre oltre le aspettative per quella fascia di prezzo. Le camere sono pulite e l'unico appunto sono alcuni degli ospiti. Ovviamente l'albergatore non ha colpa diretta.

La recensione dei rastaman ha una media piuttosto bassa, la maggior parte delle persone si lamenta del cibo e molti affermano che è lontano dalla spiaggia. Molti si lamentano del fatto che non esistono i condizionatori in camera che invece ci sono ed erano assolutamente non necessari.



Caso numero due
l'hotel è il peggiore che abbia mai visitato: pessimo cibo (vecchio e orribile), pessimo servizio, buona pulizia, casse della discoteca che rimbombano nelle camere dove la temperatura media è sufficiente a far cuocere un uovo. La spiaggia si raggiunge solo attraversando un secondo Hotel all'interno dello stesso comprensorio, raggiungendo una strada che percorrete per circa 300 m costeggiando un'acqua fan e giungerete un piazzale da dove poi scendendo pochi gradini sarete spiaggia.
http://allarovescia.blogspot.it/2013/06/tui-e-tui.html

La recensione media dei Trippatiadvisor narra di un posto dal cibo squisito e con la vista sulla spiaggia (probabilmente hanno mangiato le noccioline di super Pippo visto che vedono attraverso a sei palazzi). Altri dicono che l'hotel è sulla spiaggia (per carità, non è lontano, ma “sulla spiaggia” a casa mia vuol dire un'altra cosa).
“Grandi abbuffate a colazione.. “ (coda per il pancarre'... per intenderci! e solo insalata greca, miele e marmellata e una specie di salame e un'altro "prosciutto". Certo che rispetto al pranzo...)
“Ci ritorneremo di corsa! :-)” (che sei sotto acido?)
“devo dire che solo degli snob possono scrivere brutte recensioni sul hotel e anche tour operator.”
(eri fatto tutto il tempo?)



Ristorante numero uno
ci siamo capitati per caso perché era leggermente fuori mano ed era molto tardi il primo giorno in cui eravamo arrivati. Il tizio alla reception dell'albergo ci aveva consigliato il classico ristorante da italiani ma non solo era strapieno e dovevamo aspettare parecchio ma era anche piuttosto costoso e i piatti non sembravano un granché.
Così, per caso, siamo capitati in un ristorante dove non solo erano gentilissimi ma alla fine della vacanza c'eravamo scofanati praticamente l'intero menu: veramente ottimo (tranne l'arrosto), locale e a basso prezzo. In pratica si riusciva ad avere una pancia stile bassetthound con poco più di una decina di euro a cranio. In uno degli ultimi giorni ci siamo pure accorti che ristorante aveva vinto dalle competizioni gastronomiche per diversi anni di seguito. Le 6 cameriere, un paio molto graziose, erano attente e non invadenti.

Cosa dicono i recensori con la siringa nel braccio:
il ristorante molto caro raramente si riesce a scendere sotto i 40 euro a testa, il cibo non è un granché e il personale scostante.
La valutazione complessiva e' medio bassa e molti commenti parlano di un prezzo molto alto cosa difficile da credere visto che il menu aveva l'aria di essere lì dall'epoca di Guttenberg.


Ristorante numero due
consigliati dagli amanti del trip che dicevano che si mangiava benissimo e con un prezzo che non superava mai i 15 euro facciamo per entrare, non ci cagano, ci sediamo e scopriamo che il piatto principale col prezzo più basso supera 40 euro. Ci alziamo e ce ne andiamo facendo finta di niente visto che per quella cifra forse non è il caso per il luogo ed il tipo di ristorante.


Ristorante numero tre
al mio ristorante preferito: si mangia eccezionalmente bene la cucina bergamasca, anzi mai mangiata così, il proprietario è un uomo di poche parole, pochi concetti e suo massimo volo pindarico è rispondere si o no. Alla domanda cosa c'è da mangiare la risposta sarà “sempar qel” (sempre quello) visto che non cambia il menu dalla seconda guerra mondiale quando non riuscendo a trovare i nervetti si era dato a questa novita' del modificare trovandola disdicevole.

Le recensioni sono molto ad altalena e ovviamente alcune giustamente si soffermano giustamente sul “grande” savoir-faire del nostro personaggio ma dire che non si mangia ottimamente bisogna semplicemente non essere stati lì.
Qualcuno si lamenta della mancaza del pesce, probabilmente il famoso pesce volante delle orobie, che non puo' mancare insieme ad un colibri' camuno.

 

ristorante quattro
 http://allarovescia.blogspot.it/2010/10/ristorante-bella-li.html

una bettola insomma.

Vediamo le recensioni.
"Specialità della casa carne cotta alla brace ma il ristorante offre pizze di buona qualità. Numerosi posti a sedere e non è necessaria la prenotazione ottima qualità prezzo "

"Bello l'ambiente consigliata la pizza cibo nella media ma buono... 
quello che colpisce però è l'ambiente... provatelo... in coppia, con amici o in famiglia" 
 
Evidentemente e' clamorosamente fallito (incredibbile!) perche' era buono e bello?
Mah!




Potrei andare avanti parecchio Ma sostanzialmente una cosa chiara: buona parte dei commenti è stato fatto da gente che in quella struttura non c'è mai stata.

La domanda a questo punto che viene immediatamente da sola e perché mai qualcuno dovrebbe scrivere una recensione a proposito di un hotel che si trova a 2000 km da dove dice di risiedere?

Io direi di escludere il grillino di turno per un motivo molto banale costui dovrebbe metterci una decina di minuti solo per localizzare un soggetto casuale e anche lo facesse e' un'operazione abbastanza tediosa, clicca qua, sposta di la, replica dall'altra parte.
Inoltre un grillino dovrebbe saper usare un pc abbastanza da fare 2 click di seguito.
È sicuramente più semplice e più appagante mettere qualche like sul complotto della mortadella OGM oppure scrivere due righe sulle scie chimiche che verrà sicuramente applaudito dai rintronati come lui.

Quindi tolte le persone a cazzeggio rimangono solo quelle che non stanno lì per sport ma stanno lavorando.

A questo punto è molto chiaro del perché le recensioni su questo stupido sito siano molto errate: semplicemente perché tutti questi commenti sono costruiti per una buona fetta a tavolino da commentatori professionisti che nulla sanno del posto in sé quanto invece sanno bene che la recensione che debbono pubblicare sarà positiva per quanto riguarda il contraente e negativa in caso il commento sia da fare presso un concorrente dello stesso.
A conferma di questo sospetto ci sono delle recensioni di alcuni ristoranti nelle aree calde, Roma o Milano, che riportano degustazioni di piatti che sono stati pubblicati su qualche guida ma in realtà non esistono sul menu, almeno non ancora.

Esiste un caso documentato in cui un'intervista rilasciata come verrà ristrutturato un ristorante sia finito all'interno di una recensione negativa che tratteggia l'ambiente come dovrebbe divenire tra mesi: evidentemente lo scrivente era dotato di macchina del tempo.

Visto ne sono accorto io, povero pirla, che le recensioni sono sballate completamente immagino che i vertici del sito degli sconvolti ne sia a conoscenza da molto più tempo di me.
Io immagino che a livello di startup non si sia voluto mettere nessun freno alla generazione di recensioni a manetta e penso che questo sia giusto e condivisibile per quanto sbagliato per l'utente.

Trovo però colpevole è assolutamente deplorevole il comportamento del sito negli ultimi anni poiché non hanno voluto assolutamente mettere un freno alla generazione di bugie.

In un'intervista, che ho ascoltato e dalla quale insieme le mie esperienze è nato questo scritto, si giustificano dicendo che è impossibile controllare le migliaia di recensioni che arrivano ogni istante dalla rete. Sicuramente vero ma è altrettanto vero che ci sono molti modi per evitare recensioni di questo tipo, mi vengono in mente giusto almeno cinque modi per arginare questo fenomeno.

Detto questo, l'evidente volontà che il proprio sito produca merda, non posso che fare una recensione su trip avisor e visto che opportunamente non e' votabile lo recensisco qui:



recensione su trip avisor

scarso e di nessuna utilità. Una fogna a cielo aperto.
Sicuramente da evitare.


Riassunto punteggio

Posizione ottima
Qualità del servizio pessimo
Camere pessimo
Servizio pessimo
Rapporto qualità/prezzo pessimo
Pulizia non classificabile
Cucina pessimo
Qualità/prezzo osceno
Atmosfera pessimo


mercoledì, luglio 16, 2014

donne con le palle



Consiglio a tutti di leggersi questa lista

http://archive.fortune.com/magazines/fortune/most-powerful-women/2011/highestpaid/

per 3 motivi




1) non e' vero che le donne non possono arrivare in alto.

2) i grillini debbono mettersi il cuore in pace: se vuoi una persona valente devi PAGARLA, magari non 40.000.000$ all'anno ma neanche come dicono loro. Altrimenti una persona come Virginia "Ginni" M. Rometty (a capo di quella cosetta chiamata IBM) con il cavolo che viene a lavorare al parlamento italiano.
Perche' dovrebbe farlo? 
Perche gli fa curriculum?
Se voglio qualcuno che non sia qualcuno che "ama sputare sulla testa delle persone e non sappia accendere un PC" devo pagarlo.

3) le pagine su wikipedia dei grandi nomi che ecceggiano in tutto il mondo raramente sono tradotte in italiano. Si sa a noi CI PIACE JOBBBS, un venditore,  ma se parliamo del coinventore di unix quel giocattolo che spinge il 90% dei telefononini, il 100% dei prodotti apple, l'80% dei siti web.... non ha neppure una pagina in italiano.
Ecco le scalmanate che urlano alla diseguaglianza potrebbero cominciare a fare delle pagine wiki in italiano di questi colossi femminili visto che quelle che ci sono, quelle rare volte che ci sono, sono di 2 righe.
per esempio:

Anne M. Mulcahy was selected as 'CEO of the Year 2008' by Chief Executive magazine. In 2008, she was selected by U.S. News & World Report as one of America's Best Leaders.
In italiano non esistono pagine su di lei.
Circa 146.000 risultati in google e... niente in italiano.

Eppure direi che una che aveva uno stipendio di quel milioncino di euro al mese, era al timone di una cosina che ha inventato il pc moderno, l'interfaccia desktop, la fotocopiatrice e la stampante laser e ha 150.000 dipendenti oserei dire che e' arrivata. Ed e' arrivata molto piu' in alto di uno jobbbs qualsiasi visto che la apple ha meta' dei dipendenti...

Ma forse alla maggior parte delle donne italiane tutte queste cose non interessano e' per loro importante USARE il lavoro e non dare nulla in cambio. Lamentandosi perche' non diventano CEO mentre stanno a casa con i bambini durante un'estensione multipla del periodo di maternita' pluriannuale.
http://allarovescia.blogspot.it/2014/06/donne-in-carriera.html

lunedì, luglio 14, 2014

poi si lamentano






Novita' della versione 2012...

La cosa piu' importante di un server e' il backup.
Windows server non puo' usare le cassette rimovibili per il backup
conseguenza:
Windows non ha un backup di serie.
Corollario:
microsoft non fa server.

Chi e' ancora cosi' fesso di usare microsoft come server?

giovedì, luglio 10, 2014

AMD E-350



Negli ultimi tempi ho comprato un paio di cose molto economiche quelle che se guardate sul forum così via vi dicono che sono delle grandissime schifezze.
In realtà è successo un po' come ho già raccontato per l'obiettivo della TamaRRon 80-200 che è andato ben oltre le più rosee aspettative.
Il primo signore di cui vi voglio parlare è un processore che non ha avuto discendenti perché è stato clamorosamente snobbato si tratta del E350 AMD.
La mamma è stata acquistata con relativo processore ad una cifra di poco superiore al 50 euro e quindi è ovvio quale sia la motivazione principale dell'acquisto.
Avevo bisogno di un sistema che andasse sostituire il Pentium quattro 3GHz (ultimamente a 3.2) con scheda video ventilata che oltre a fare un casino dell'accidenti, consumare più di 150 W solo fra processore e scheda video, aveva dei problemi con i condensatori dell'alimentazione della mainboard "super tamarro gran consumo giove XXII" (dal costo super orrifico).

Ero un po' titubante, parlavamo di una macchina top di gamma nel 2006 (stando alle etichette degli assemblatori di nota catena) che consuma come un'astronave contro un processore che non si filava nessuno nel 2012.
Inoltre dopo aver provato diversi processori Atom che non andavano neanche a spingere ero un po' preoccupato se stavo facendo una stupidata oppure le mie capacità di analisi erano corrette.
Il servizio che doveva andare a compiere questa macchina e di client multimediale collegato un video proiettore e dotato di un paio di dischi di grande capacità. Con il bonus pack dell'uscita ottica!
Il vecchio Pentium4 non solo arrancava clamorosamente appena la codifica si faceva complessa andando strattoni ma era sostanzialmente era impossibile andare oltre certe risoluzioni dei file.

La nuova mammaboard non solo è così bassa da poter essere stata messa all'interno di un videoregistratore slim così che non si veda cosa sia in salotto ma consuma un 1/10 ed è sostanzialmente diventata, in questi due anni,Gratis. Un applauso alla parola gratis.
Le prestazioni sono notevolmente superiori riesce a digerire praticamente qualsiasi file senza grossi intoppi e se la codifica non è esageratamente pesante è possibile utilizzare contemporaneamente la macchina per altri compiti come per esempio lo spostamento dei file.
A proposito dei file il transfertrate dei dischi e magicamente diventato molto più alto per non parlare di come girano giochi come openarena.

Non mi dispiacerebbe questo punto poter comprare un successore di questo processore, sono passati due anni che in questo campo sono tanto, per poter guadagnare un 20 o 30% di prestazione per poter applicare un filtro di taglienza su VLC che non riesce sulle risoluzioni più alte (1080).
Purtroppo se guardate il mercato questa tipologia di processori è praticamente sparita il vostro fornitore con quella cifra al massimo Di fornisce una main senza processore per il quale dovette sborsare altrettanto. Tutto mentre tre quarti delle riviste si stracci capelli per quel bidone che e' il nuovo PentiumG Una belva affamata di energia e consigliato per un aumento di frequenza che lo farà consumare come una petroliera.
Eppure se a distanza di due anni questo computer è molto più veloce di tanti desktop che prende in mano evidentemente non è solo il motivo che questo non ha W7 ma una Mint cinnamomo ma perché sommato il processore comunque cammina.
Certamente non sarà un fulmine di guerra, né tanto meno sarà veloce come un I5 o il mio PHII ma incredibile comunque quello che riesce a fare una cifra così contenuta ed un consumo infimo.

Qualcuno potrà obiettare che non è possibile cambiare il processore perché è saltato sopra: chi se ne frega. La maggior parte delle volte che dovuto cambiare processore è stato perché è morta la MAIN e siccome la maggior parte di computer che ci sono in giro sono i del e c'è stato un cambiamento di connettori spaventoso in genere la soluzione più semplice è sempre stata quella di buttare il processore se non era qualcosa di veramente straordinario. In genere finiva fare il portachiavi.
Cambiare processore per incrementare le prestazioni capita di rado negli ultimi anni per i motivi di cui sopra. Spesso cambiare la main porta con sé molte migliorie come gestione migliorata dagli ardisca o memorie più veloci che già da soli sarebbero una qualche differenza.

Così posso definitivamente bollare la scelta di aver comprato un processore saldato di categoria infima e dal consumo ignobilmente basso come un grande affare visto che è andato oltre le più rosee aspettative.
Alla faccia dei forum e delle riviste!

lunedì, luglio 07, 2014

telefilm

Visto che questo blog a un andazzo troppo serioso e visto che io non sono serio e metterò qualche post su quello che penso della serie televisive.
Ci sono già molti siti blog che fanno una cosa del genere: parlano dei bei telefilm che solitamente sono anche piuttosto visitati.
In genere questi siti si dividono in due:
i siti dei fan dove parlano solo ed esclusivamente di un singolo telefilm osannandolo a più non posso. Oppure parla di un singolo interprete ovviamente anche in questo caso parlandone sicuramente viene. Ancora possono parlare di un singolo genere o sotto genere e anche in quel caso sono degli impallinati micidiali.
Il secondo tipo di sito che parla di telefilm è il sito che cerca di darsi un contegno può essere i pomodori rotti dove accanto a un accenno della trama e alla locandina trovato un numero più o meno alto in basso le preferenze di qualcuno.
Dal momento che faccio le cose alla rovescia non posso esimermi di fare una cosa diversa:
innanzitutto non parlerò del telefilmin se, per sapere qualcosa di quel telefilm basta che andate su Wikipedia dove la trama, i personaggi gli interpreti sono sicuramente descritti con un'esagerazione non da ridere. Inoltre sono aggiornati.

Quindi se cercate il posto dove si parla di telefilm andati sul Wikipedia è il posto migliore dove troverete risposta a tutte le vostre domande poiché alcune volte alcuni dei fan scrivono all'infinito sulle pagine dell'enciclopedia libera e avrete così risposta a qualsiasi domanda che riguardi la dimensione dell'unghia del piede sinistro dell'interprete principale. Ma solo se belloccio.

Ovviamente è inutile che io racconti la trama di un telefilm, se la volete veramente sapere anche se avete un browser sfortunato evidenziate il titolo cliccate col tasto destro e San G vi porterà in un posto dove vi racconteranno tutto. Io scriverò solamente un'impressione personale, sarete liberi di commentare come al solito ma non picchiatevi: odio la violenza soprattutto quando praticata su di me.
È come al solito mi piace incuriosire poi andate a trovarvi quello che volete.

mercoledì, luglio 02, 2014

raffresca tua nonna!



Sono più di vent'anni che vedo uno strano oggetto e spesso volentieri assume delle differenti dimensioni e anche fogge assai diverse e non permette in un primo momento un'identificazione chiara della macchina.
Poi, non contenti, danno loro nomi diversi:
raffreddatore
raffrescatore nebulizzatore
raffrescatore evaporativo
rinfrescatore
air cooler (perche in milanese moderno e' piu' figo!)


Innanzitutto vediamo cosa dicono coloro i quali lo vendono:


Qual è la differenza tra raffrescatore e condizionatore?
I raffrescatori usano un principio di raffreddamento naturale che non richiede l'uso di gas refrigeranti o di costosi compressori. Questo si traduce in risparmio sui costi d'acquisto e dei consumi di energia elettrica con vantaggi notevolissimi anche nel breve periodo.Un raffrescatore da 3.000 metri cubi ora assorbe ad esempio meno di 300 W e circa 6-8 litri di acqua all'ora.



oppure

la soluzione: il raffrescamento evaporativo.
Il raffrescamento evaporativo permette di rigenerare l’ambiente interno all’edificio immettendo sempre aria nuova filtrata e contemporaneamente più fresca di 5-10°C della temperatura esterna, questo permette di sostituire l’aria calda e viziata all’interno dell’edificio con aria pulita e fresca.
Come funziona il raffrescamento evaporativo? 


oppure

. Comparato ad un condizionatore convenzionale, un raffrescatore evaporativo consuma approssimativamente 1/4 dell'elettricità di un tradizionale condizionatore. Nei raffrescatori evaporativi abbiamo semplicemente un motore a basso consumo che fa girare la ventola. Potete risparmiare soldi semplicemente tenendo il termostato del condizionatore a qualche grado in più facendo consumare un bel po’ di corrente in meno al vostro impianto di condizionamento e posizionare un raffrescatore evaporativo portatile nel vostro ambiente casa/ufficio e/o luogo di lavoro. Non solo risparmierete sulla vostra bolletta elettrica, ma starete freschi in modo sano e naturale

oppure


I raffrescatori evaporativi raffrescano l’ambiente interno facendo passare l’aria calda esterna attraverso dei filtri bagnati d’acqua, che sfruttando il principio fisico dell’evaporazione si raffredda, e la immettono nell’edificio tramite un ventilatore, questo garantisce i ricambi d’aria necessari in un ambiente lavorativo e tramite l’effetto “brezza marina” crea un ambiente ospitale in cui lavorare.



Si potrebbe andare anche avanti per centinaia di pagine ma sostanzialmente tutto bla-bla che se ne fa si può riassumere in queste parole:
economico rispetto ad un condizionatore,
economico nei consumi rispetto ad un condizionatore,
Facile da installare rispetto ad un condizionatore,
tanto fresco,
poca spesa,
ecologico
naturale.


In teoria se uno legge bene dovrebbe chiedersi perché uno è così imbecille da dover comprare un condizionatore che per una stanza se tutto va bene raggiungere i 600 700 W di consumo e una macchina che rimane comunque costosa, almeno 500E, quando con una spesa di 50 euro e un consumo di 10 W può ottenere sostanzialmente la stessa cosa.
L'acquirente tipo di questo oggetto è probabilmente grillino che pensa che se e' troppo bello per essere vero è vero vero.

Ma noi siamo teste di quarzo galileiane e vediamo se hanno ragione coloro i quali credono nei miracoli o hanno ragione quelli che mettono  una montagna di soldi per raffreddare casa propria.

Vediamo innanzitutto com'è costruito.

Normalmente ce ne sono di due tipi:
il primo modello è quello rappresentato nella figurina di cui sopra dove un tessuto sintetico viene inumidito tramite delle pompe o tramite la movimentazione dello stesso e messo posteriormente a una ventola. La depressione e la velocità dell'aria "strapperanno" delle particelle di acqua.



Siccome questo processo ha il limite di avere una superficie limitata che e' data dall'area del tessuto stesso ne esiste una seconda versione in cui ci sono, solitamente nel bordo di attacco dell'elica, degli spruzzatori alimentati da una pompa in maniera da non aver la necessità della superficie. Questo ha due vantaggi ulteriori: può utilizzare una quantità d'acqua decisamente superiore a parità di ventola ha delle dimensioni decisamente più contenute. Sostanzialmente appare con un ventilatore.
Sebbene sembra innocuo questo affare in grado di sparare quasi 20 l all'ora e ce ne sono delle versioni intubate che fanno ben peggio.

Adesso sappiamo che cosa sono questi oggetti: affari che prendono e sparano in atmosfera una determinata quantità di acqua.

E perché lo fanno è molto semplice e ricorda la fisica delle elementari: se riesco a far evaporare 20 l di acqua ho beccato tanta energia. una tonnellata.

Ogni litro di acqua che riesca far evaporare all'incirca sono 600 wattora che sono riuscito risparmiare. Quasi tutte queste macchinette anche quelle piccole per casa riescono a far evaporare, stando loro sostenitori, diversi litri d'acqua ogni ora.

Appare quindi in tutta la sua grandezza e il fatto che se siamo parlando una macchina in grado di far evaporare, come raccontano, almeno 10 l di acqua ogni ora ha praticamente operato lo stesso lavoro di un condizionatore che consuma così tanto da aver bisogno di tre contatori casalinghi.

Ma si sa che esiste sempre un rovescio della medaglia e qui ne vedremo diversi.

In realtà esiste anche un problema di saturazione del vapore ed è il motivo per il quale ad esempio i cassetti con il tessuto sono dietro la ventole non davanti per sperare in un miglioramento che non verrà mai. Raggiunto un certo quantitativo locale di umidità Il processo sarà sempre più difficile perché sempre con più difficoltà quest'acqua vorrà finire nell'atmosfera.
Questo ovviamente non fermerà gli oggetti con lo spruzzatore che potranno comunque lanciare un'atmosfera nebulizzata una quantità di acqua veramente spaventosa.



Come qualsiasi bambino può vedere in cielo una volta che l'umidità arriva a superare la soglia del 100%, che e' un modo di dire la quantità massima di acqua che è possibile stoccare nell'aria a quella determinata temperatura e pressione, succede un fenomeno molto simpatico chiamato nuvole e pioggia.
In pratica questi apparecchi provocano un abbassamento di temperatura molto piccolo perché appena iniziano funzionare saturano l'aria con l'umidità e continuando ad esagerare dopo poco tempo raggiungono il massimo che è consentito e a quel punto tutto quello che voi avete intorno comincerà a inumidirsi (ad assorbire acqua contrastando la macchina): i muri, fogli di carta, i cuscini la vostra sedia in legno. Addio PC e lampadine elettroniche.
In pratica dopo pochi minuti avete iniziato a rovinare tutti gli oggetti che gli stanno attorno senza migliorare nulla.
Non contenti aumentando ancora l'uso di questi bizzarri oggetti cominceranno ad avvenire localmente dove per un punto qualsiasi di movimento dell'aria o una particolare temperatura diversa data, per esempio, da un muro più freddo a precipitare creando un sottilissimo velo di umidità creando i presupposti per la festa della muffa.

Inoltre voi, vicino queste cose, comincereste a sentire ancora più caldo, a faticare nel respirare e se avete qualche acciacco tipo problemi cardiaci rischiate anche di svenire o andare al creatore.

Infatti il goal del condizionatore non è abbassare la temperatura come crede l'imbecille di turno ma togliere l'umidità.
Umidita'! il problema dell'estate!
ricordate vero che si è parlato di pressione e temperatura rispetto alllo stoccaggio dell'acqua nell'atmosfera?
D'inverno il problema non c'è perché solitamente l'acqua precipita ma d'estate ci dà fastidio.
Quindi le macchine fatte apposta la prima cosa che fanno togliere l'umidità in maniera che possiamo attraverso la superficie della pelle e dei polmoni scambiare noi col nostro fisico una quantità di acqua in maniera da posizionare la temperatura del nostro fisico esattamente dove ci serve.

Togliere la possibilità al nostro fisico di operare una termoregolazione vuol dire che se anche noi abbassassimo la temperatura di molti gradi aumentandone nel contempo l'umidità oltre il 100% (chiamasi nebbia ovvero nuvole, che possono essere trasparenti) potremmo trovarci nella situazione che il nostro fisico non essendo in grado di termo regolarsi salirebbe di temperatura.
E questo, anche in funzione del tipo di attività fisica svolta, porta disagio, malessere, malore, colpo di calore (anche all’ombra) in sequenza crescente di gravità.

Ma questo non basterebbe a spiegare il grande problema causato da queste macchine. L'elevata umidità farebbe si che la pressione parziale del gas che respiriamo, l'ossigeno, diminuisce notevolmente perché lo spazio è occupato non dall'ossigeno stesso ma dal vapore acqueo e dalla nebbia.
In pratica respiriamo a fatica come avviene in altissima montagna, diciamo oltre i 3000 m, dove la pressione e' minore. E se esageriamo con gli spruzzatori,  anche peggio.


In pratica queste macchine abbassano sicuramente la temperatura ma loro rovescio della medaglia consiste nel fatto che  
ci fanno soffrire maggiormente il caldo, anche mortalmente,  e contemporaneamente cercano di strozzarci con un cuscino in faccia.


Come la solito basta la fisica dell'800 per spiegare che non esistono scociatoie ma solo imbecilli che comprano oggetti stolti come loro.