mercoledì, giugno 29, 2011

VERDOSKY antiventilanti




Come dice il giornaletto mondezza che non prova neppure a contestare un'ovvieta'

"Politici, ambientalisti e cittadini. Tutti uniti nel dire "no" alla realizzazione nel golfo dell'Asinara"

Uno degli imbecilli vuol fermare il progetto dicendo che

"Le energie rinnovabili devono essere uno strumento per la salvaguardia dell'ambiente e del paesaggio e devono essere foriere di benefici per l'Isola in termini economici e di qualità della vita"

Cari pezzi di stupido avrete certo notato che una centrale a carbone inquina e siccome sarete fra i tanti ignoranti che hanno votato CONTRO il nucleare adesso mi spiegate come farete1 a produrre energia se qualsivoglia centrale e' NO!

no nuke
no solare
no eolico
no idroelettrico
no,
no
e no

Ma perche' non dicono NO alla loro vita togliendosela?



Farebbero un grosso favore a tutti levandosi dalle palle!

martedì, giugno 28, 2011

Bananilandia!

ci sono dei momenti in cui anziché sospettare di abitare in un paese del terzo mondo ne sono fermamente convinto.

Oggi è uno di quei giorni in cui ho la certezza che il nostro paese fa della tragicità la condizione naturale. Evidentemente la commedia napoletana piace di più della teutonica efficienza.

Dovete sapere che la pubblica amministrazione sotto quel genio del Brunetta che di computer capisce quanto io di calcio prosegue a tamburo battente nell'integrazione del niente.

Mettiamo che vi siate procurati una delle tessere con il chip tanto spinte dalla nostra amministrazione statale, aggiungete pure di essere andati a comprare un lettore di smart card e di dover obbligatoriamente utilizzare uno dei servizi, obbligatori, della pubblica amministrazione.

Mettete che la SIM non l'avete richiesta voi ma arriva con un post-it sgualcito.


Il corpo forestale dello Stato è l'entità che deve provvedere a certificare che quello che dite su di un documento chiamato cites corrisponda a realtà. Nella fattispecie è una banale dichiarazione controllata saltuariamente che sarebbe assolutamente sostituibile con un documento sequenziale in carta semplice. Almeno fino ad ora.


la Convenzione di Washington sul commercio internazionale delle specie di fauna e flora minacciate di estinzione, denominata in sigla C.I.T.E.S., è nata dall'esigenza di controllare il commercio degli animali e delle piante (vivi, morti o parti e prodotti derivati), in quanto lo sfruttamento commerciale è, assieme alla distruzione degli ambienti naturali nei quali vivono, una delle principali cause dell'estinzione e rarefazione in natura di numerose specie.


Così nella roboante dichiarazione del "siamo tutti digitali” adesso diviene obbligatorio accedere con una card al loro sito ma il sito non funziona.


Dopo che il cliente ha già trovato delle difficoltà mi chiama e la prima cosa che faccio, vedendo che non funziona nulla, ricaricare i driver corretti.

Già qui ci sarebbe da fare una bella annotazione: la carta unica della pubblica amministrazione digitale è tutt'altro che unica e ogni tipologia, probabilmente ogni fornitore, si è ben guardato che rispondessero ad uno standard unico ISO e ad un unico programma...

Comunque non funziona nulla e chiamo il numero blu chiedendo quali possano essere i miei problemi e se quella carta che mi ha dato il cliente è idonea per entrare sul loro sito.

Dopo aver chiesto il numero di matricola della carta 1202123456787900134 e se stavo usando il loro browser preferito mi dicono che ho SICURAMENTE qualche casino sul pc poiche' la sim aveva un certificato e va BENISSIMO per fare cio' che devo.


Mi danno un link a delle istruzioni del 2006 dove il sito non corrisponde per una cippa.

Io dopo aver controllato il tutto, impavido richiamo:

Dopo avermi chiesto il numero di matricola della carta 1202123456787900134 e se stavo usando il loro browser preferito mi dicono che ho SICURAMENTE qualche casino con i driver del lettore della scheda poiche' la sim aveva un certificato valido dandomi anche il possessore di quest'ultimo e quindi ovviamente potevo andare sul loro sito.

Il tipo mi apre anche un ticket.

Forse si era spaventato dal fatto che stavo cominciando a parlare il linguaggio tecnico e parole come DNS dovevano averlo alquanto confuso.

Ma non era l'assistenza tecnica questa?


Provo allora ad andare sul sito con un browser di un altro PC su cui è installato chrome ma non la smart-card: il browser salta su a dire che la connessione SSL è andata a donne di facili costumi.

MMMmmmm


Telefono, stessa manfrina richiesta come il numero di matricola della carta 1202123456787900134 con la differenza che il tizio in questione mi invia dei link ad altre istruzioni, sempre nascoste nel sito, nelle quali emerge anche come installare manualmente le librerie dinamiche per gli altri browser.


Ormai ho buttato via l'intera giornata, ho fatto degli esperimenti con i programmi consigliati per la gestione della card i quali mi dicono che esiste effettivamente un certificato ma non lo visualizzano in tutti gli ambiti. La prima e seconda domanda ripetuta all'infinito

“ma la tessera che possiedo va bene? Non devo scaricare il certificato da qualche parte?”

comincia a puzzare ma siccome è l'unica cosa che io non posso controllare continuo a ripeterla.


Il giorno dopo ricevo una telefonata delirante da parte di chi avrebbe dovuto risolvere il problema. Una tizia mi chiama dicendomi che sostanzialmente la sua società è stufa di rispondere al telefono per sistemare le problematiche degli utenti del corpo forestale dello Stato. A loro non interessa visto che loro vengono pagati esclusivamente per tenere accesi i server e non certo per fare da baby-sitter ad utenti altrui.


Chi risponde in realtà infatti non è personale del corpo forestale ma una società pubblica che probabilmente ha in condivisione le risorse informatiche.

http://www.sian.it/portale-sian/home.jsp

Il SIAN, in base alla legge 231 del 2005, viene gestito dalla SIN srl. SIN, nata a fine 2005, è partecipata al 51% dall'AGEA, Agenzia per le Erogazioni in agricoltura.


La tizia che mi ha chiamato conclude una lunga telefonata specificando che se volevo del supporto di secondo livello avrei dovuto telefonare al centralino della forestale a Roma richiedendo un'autorizzazione speciale. Per quanto gentile ho fatto notare alla signora che sarebbe stato il primo livello in quanto il livello precedente non è certo degno della parola assistenza.


Decido quindi di rivolgermi all'ente che ha generato la maledetta tesserina così che magari potesse darmi lumi su come un affare così semplice come un certificato che non è altro che un file debba venire così brutalmente assassinato.


Sono sempre più convinto che ci debba essere un sistema per caricare il certificato sulla tessera: troppe cose funzionano correttamente, firefox la apre correttamente ma non ci trova nessun file. La mia supposizione è che manchi qualcosa e il certificato che c'è dentro non sia compatibile con quello che sto per andare a fare.


Chiamo l'assistenza del dispensatore della tessera:

http://www.infocamere.it/

gente che eran già famigerati anni fa per non sapere qual era l'alto o il basso di una tastiera. Pero' avevano il videotel.

Ovviamente la manfrina la stessa: ripetere pedestremente tutte le cifre della card 1202123456787900134 specificando la solita domanda e ripetendo per l'ennesima volta cosa avrei dovuto fare con quello odioso pezzo di plastica che ormai ho in uggia.

Anche questo personaggio si sente in dovere di dirmi che devo aver fatto qualche stupidata mi racconta un po' di menate assolutamente senza né capo né coda e conferma in maniera decisa che la mia tessera e il mio certificato sono assolutamente idonee per andare a fare ciò che dico.


A questo punto comincio a crederci: vado da un commercialista che ha un pc con un lettore di smartcard funzionante provo ad entrare sul sito.

Picche!

Richiamo l'ente emettitore che ci emette circa 15 minuti a rispondere al telefono nonostante io abbia già passato del tempo a divertirmi schiacciando tutti quei bei tastini sonori dietro il loro incitamento da visitatori dello zoo

“schiaccia cinque, premi tre, colpisci sette e se vuole nocciolina prema zero”

per ammazzare la noia uso i programmi di gestione, diversi dai 12.854 consigliati fino a questo momento, installati su questa macchina. Il dike mi fa notare che esiste una versione nuova che però non sopporta più le tessere che cadranno in disuso per via di un decreto-legge. Guarda caso come la mia.

La tizia che risponde ovviamente chiedere come al solito tutta la numerazione.

A questo punto la prima domanda che faccio è chiedergli se questa sim non abbia dei problemi di eta'.

La sventurata, dopo esser caduta dalle nuvole per non aver notato la cosa (le prime 4 cifre) affermò che anche se la morte ufficiale sarebbe avvenuta tra qualche giorno il sistema cominciava già a considerarle morte.

Se ciò non bastasse alla seconda domanda di rito, ormai sto diventando una macchinetta, la sventuratissima afferma che i miei sospetti sono assolutamente fondati: la tessera conteneva sì un certificato ma esclusivamente per uso firma o al più criptazione. Come pensavo di usarla per un accesso? mi chiede...

Perche' ha dei pongidi come colleghi signorina?

Ma ci voleva tanto?


La domanda che mi viene dal cuore e questa:

ma perché cazzo se chiedo di controllare se manca un certificato di un certo tipo e tu vedi sul tuo computer che il certificato che è stato rilasciato con la tessera è di tipo diverso tu, pezzo di merda che risponde al telefono, mi dici che ho le traveggole e mi mandi su di una pista sbagliata?

Perché in un paese che non si sa neanche regolare la radiosveglia si lasciano rispondere al telefono delle scimmie per parlare di computer senza avergli fatto un serio corso prima?

Ma soprattutto la decina di persone con cui ho parlato non si sentono delle grandissime merde a far perdere tempo alle persone che le pagano?

Perche' quando sento che il “sistema italia” ha delle difficolta' per colpa degli imprenditori a me viene da prendere la scarpa e lanciarla nel TV?


Quante MIGLIAIA di persone hanno avuto lo stesso problema o simile e alla fine hanno abbassato la propria produttivita' per uno SCHERZO della natura messo al telefono?


Poi si stupiscono perche consiglio di stare lontano dalla digitPA.

A quando un intrusione megagalattica?


sabato, giugno 25, 2011

Cooperativa Gran Illustri Lupi II


Mentre ero ad ascoltare al protosimposio di hitleriani con la mano alzata, ops era il pugno: scusate ma non ho mai capito la differenza fra destra e la sinistra salvo il metodo di mettere timore usato.

Mentre ero ad ascoltare, dicevo, ho letto il proclama che accompagnava lo sciopero del 6 maggio, ovvero i motivi per i quali migliaia di persone PRETENDONO QUALCOSA attraverso uno sciopero.

Cosa DESIDERANO queste persone evidentemente non lo sanno ancora se qualcuno deve metter in campo una squadra di 200 persone per una settimana di GRANDE PENSATA:

"allestiremo circa 65 gazebo per informare i cittadini sulle ragioni di questa mobilitazione"

Fammi capire farai solo sul territorio relativamente piccolo, MB, e il tuo compaesano solo a Lecco citta' ne ha piazzati ALMENO 4. Ma questi itaGliani di cosa hanno BISOGNO che non sanno ancora?

Asili migliori ottenuti non dandoli a tunisini inesistenti?

PagaLe meno tasse e faLe pagare a milillia cinesini zona indistliale plato?

Dazi su merci import da destinare all'istruzione dei magazzinieri che usano il mouse per fermare la porta (quello vireless va meglio)?

Nooooo....

Vediamo il proclama: Sentirlo alla radio o urlato dai megafoni e' una cosa LEGGERLO e' un'altro paio di maniche.

20 volantini e pieghevoli che dicevano... NULLA Parole politichesizzate (si lo so non si dice ma e' idoneo). Forse sono un ebete ma queste erano le uniche frasi COSTANTI.


“Chiediamo al Governo politiche economiche e industriali di investimento, che ci consentano di immaginare un futuro oltre la crisi"

Ovvero: stiamo scoprendo di essere nella palta, anche per colpa nostra, ma non sappiamo che fare; FATE "voi" qualcosa di positivo e subito! Cosa possa essere non ce ne frega nulla, noi dopotutto pretendiamo solamente NON TOCCA A NOI LAVORARE.

Per FAVORIRE la possibilita' che partoriate una soluzione a tutto cio' ci asteniamo dal lavoro.


"una riforma degli ammortizzatori sociali"

Ma esiste un proclama che non contenga questa fase?


"per estendere le tutele a chi al momento è ne è escluso giovani e precari"

Io ne sono escluso! ma chi le paga?

e poi i giovani si intende anche chi non lavora?

Con precari chi si intende?

Una proposta?



"l’innalzamento della tassazione delle rendite da capitale"

Perche' i ricchi sono cattivi! Ma l'aumento della tassazione di aziende che non pagano tasse come la coop (seconda solo a fiat che al di la' dei "favori" assurdi le tasse le paga) no? Cavolo, ci finanziamo la sQuola italiana o gli ammortizzatori a gas con barre antirollio che tanto vi piacciono. 12,764 miliardi di euri su di un singolo negozio (1400PV).

Si tratta di MILIARDI di euro che non arrivano all'erario. Mica noccioline.


"la tassazione una tantum dei grandi patrimoni”

Perche' i ricchi sono cattivi2, the revenge!

Gia cosi' fra 6 mesi siano ancora nelle pesti e forse si dimentica che i ricchi seri (agnelli, armani, prada...) i soldi non li lasciano certo in itaGlia in balia delle tassazioni che ci sono incitandoli all'esportazione di valuta.. (polonia, amsterdam, mistero)


Qualcosa di costruttivo come aiutare gli operai locali a sopportare la concorrenza asiatica? ops, ma e' contrario alla fede mettere i dazi.

Qualcosa per migliorare gli operai a livello europeo? Ops ma mettere i corsi OBBLIGATORI fa fare fatica sia ai sindacati che agli operai. In Francia sono stup_idi e in Germania stolti.



Facciamo lo sciopero per dire che i ricchi sono ricchi e vogliamo i loro soldi e vogliamo che gli "altri" ci trovino una soluzione.

Io fossi iscritto alla CGIL manderei una letterina chiedendo le dimissioni di tal Maurizio Laini e tutti quelli che hanno ripetuto le stesse frescacce.

Un lavoratore PAGA un tizio, un organismo, perche' faccia i suoi interessi a 360 gradi mentre lui e' impegnato a tirare il bullone.

Se questo organismo promuove scioperi non richiesti e non logici, volere l'erba voglio non e' una richiesta, che si cambi.

In questo momento servono proposte serie e credibili che abbiano efficacia pratica. Ullulare contro il "sciur padrun dalle braghe immacolate" non e' solo stupido dal momento che non esiste piu ma e' anche indicativo che forse il sindacato non funziona.

Puo' essere che non serva piu' in questa forma e va completamente ricostruito

Che si sia trasformato in entita esclusivamente dedita alla raccolta di voti, inutile quindi al lavoratore che persegue scopi diversi.

oppure non serva piu' perche' sono piu' i danni che i benefici e va abolito

Cosi' l'unica cosa certa e' che quando promuove roboanti frasi prive di senso serve come un frigorifero in un igloo.


Ci sono GROSSI problemi: Si urla o si prova a trovare una soluzione?

giovedì, giugno 23, 2011

incidenti nuke 2/2


Alcuni hanno provato a giustificare incolpare Cernobyl descrivendola come antica, oppure come frutto della scarsa qualità dell'ingegneria civile sovietica: dopotutto i prodotti che arrivano da quelle regioni potrebbero portare ad una erronea interpretazione dei fatti.

Il reattore russo era squisitamente un prodotto militare che aveva già nella progettazione la possibilità di avere dei vistosi effetti collaterali.

La prima cosa che salta all'occhio è la moderazione fatta con la grafite una scelta ideale per chi vuole produrre plutonio e foriera di problemi, gli stessi, come nella centrale inglese del 57.

La seconda cosa importante in questo reattore è la mancanza del contenitore che viene, come se fosse una pentola a pressione, aperto per operare lo spostamento delle barre durante il funzionamento.

Questa struttura in questo reattore e' sostanzialmente mancante.

La domanda del perché venga a mancare una delle più importanti opere di contenimento tipiche di un reattore a fissione è legato alla necessità di trasportare le barre contenenti plutonio 239 prima che venga contaminato da altri prodotti(240), se succede il plutonio non e' di qualtita' bombaroloGOLD (tm). Dover aprire la pentola è LENTO e noioso.

Per questo motivo i militari russi hanno deciso che anziché aprire la pentola sarebbe stato meglio non averla del tutto. Grande pensata, no?

Sempre un'altra particolarità data dal fatto che la reazione nucleare doveva avvenire in una certa maniera favorevole alla produzione di plutonio cosi' il reattore ha un coefficiente di vuoto positivo, più le cose vanno male più il reattore schiaccia il pedale dell'acceleratore.

Le barre di controllo del reattore anziché scendere un paio di secondi in questa tipologia di reattore, qualcuno dice per via dell'altezza nata dal macchinario necessario per il plutonio, ci mette la bellezza di mezzo minuto.

Non contenti di aver messo bradipo addormentato nella discesa delle barre di controllo i nostri simpatici mostri sovietici hanno costruito la prima parte delle barre in boro con un puntale lungo 1 m con un materiale che e' un moderatore. All'inserzione delle barre si può verificare un aumento di attività del reattore anziché un rallentamento come sarebbe auspicabile.

Si noti BENE che questo comportamento bizzarro, un po' come se la prima parte del freno della vostra auto aumentasse la velocità, aveva già causato un incidente simile in un altro reattore situato in Lituania.

Per questo motivo quando finalmente si decisero a fermare il reattore durante l'inserzione delle barre cominciò a produrre tanta energia da deformare le guide di inserimento che ovviamente non permisero più l'arresto del reattore.


Se a questo punto pensate ancora che questo sia un reattore civile per la produzione di energia elettrica siete delle anime ingenue. Non è stato molto pubblicizzato questo aspetto, cioè che il reattore fosse costruito per le bombe e non per l'elettricità, in quanto affermare una cosa del genere avrebbe voluto dire incolpare direttamente la classe dirigente sovietica ma nessuno lo voleva fare in quanto proprio in quel periodo si stavano creando le dinamiche che avrebbero portato alla fine della guerra fredda. Gorby era gia' presidente del partito.

Così tutti di buon grado decisero di non sottolineare il fatto che un impianto militare esploso non è una centrale elettrica se non come copertura; la politica aveva così dei crediti da spendere e i verdi tacendo su questa caratteristica potevano così continuare ad affermare che le centrali elettriche potessero essere insicure. Tutti felici.

Sempre per esigenze militari molta della documentazione essenziale sulla gestione non era in possesso dei conduttori della centrale che dovevano andare a tentoni.


Si è narrato molto sul fatto che siano stati fatti degli errori umani nella gestione di Chernobyl; tizio fatto questo, Caio ha smanettato con quest'altro, al minuto 12 e' successo quest'altro ecc. Tutto inutile.


l'unica cosa evidente in tutto questo trambusto è il fatto che questo tipo di costruzione aveva un sacco di problemi e anche il reattore gemello nella stessa centrale aveva avuto un incidente rilevante per motivazioni simili.

Il nascondere particolarità ai conduttori perché non sappiano cosa stiano facendo, produrre armi, il costruire una macchina con lo scopo di produrre un prodotto indipendentemente dagli effetti collaterali il tutto per massimizzare la resa e cercare di vincere la corsa degli idioti a chi ha più missili hanno portato alla costruzione di questo manufatto che evidentemente e' molto diverso da quello che dovrebbe essere una centrale per la produzione energetica.

Il risultato è stato sotto gli occhi di tutti, un enorme esplosione chimica generata dal calore di un nucleo non più controllato che ha sparato in aria pezzi di centrale pesanti come un caseggiato e molti di questi, purtroppo, radioattivi.


Ma la cosa più assurda nata da questa corsa agli armamenti è che in Russia ci sono ancora 11 reattori di questo tipo (ma i verdosky non lo dicono chiaramente) e ovviamente i russi non hanno più i soldi per spegnere queste centrali e costruirne di nuove dedite alla produzione di energia elettrica in maniera sicura.

Altra cosa non molto pubblicizzata e' che la centrale oramai zoppa venne riaccesa poco dopo in quelle deprecabili condizioni che tutti abbiamo visto in foto.

Incredibile, no?

Insomma gli ucraini hanno scoperto che una centrale atomica produce un sacco di energia.

Nonostante alcune cose fossero rattoppate nel 1991 a Chernobyl avvenne un altro incidente grave che fermo' anche il terzo reattore. Il quarto prosegui' fino al 2000.
Sostanzialmente li dentro, nella zona piu' contaminata, dopo bikini, del pianeta hanno messo della gente a lavorare in una centrale pericolosa e pericolante in attesa che succedesse un altro incidente (che e' puntualmente accaduto) o un disastro.

Per come la vedo io Cernobyl non è il simbolo, come vorrebbero i Verdi, del fatto che non si riesca a controllare l'energia atomica o che sia insicura.

Cernobyl è il monumento alla stupidità umana, alla segretezza, ai militari che si sentono sopra le parti e a tutti quei regimi che vogliono o vorrebbero l'uomo come pedina sacrificabile.

E se permettete: l'uranio o l'olio di (NA) PALMa non sono certo la causa dell'esistenza delle bombe.

martedì, giugno 21, 2011

incidenti nuke 1/2

Nei giorni scorsi ho avuto modo di notare che le persone mononeuroniche associavano alle centrali nucleari italiane ancora da costruirsi tutta una serie di accidenti molti dei quali associabili fra loro solo da una mente malata.
Associare una centrale nucleare all'uso bellico dello stesso tipo di energia equivale ad associare lo scoppio che avviene all'interno dei motori delle nostre automobili all'uso della polvere da sparo durante il conflitto del kossovo.

Al massimo l'incauto nomina chernobyl. L'unico incidente che conosce.
Ti dice che ne conosce 12787 ma non sa dire altro che Cernobyl.
Se è stato abbastanza intortato da qualche pseudo verde di turno comincerà ad urlare la parola Cernobyl in maniera plurima contorcendosi sul pavimento fino allo sfinimento delle sue forze. Ha goduto probabilmente dei morti, visto che ogni volta ne aggiunge qualcuno in piu', ed è felice.

Questa è una prova della sua ignoranza. Come effetto collaterale sappiamo anche che e' un'idiota.

Chernobyl è stata sicuramente una tragedia ma forse, da un certo punto di vista, molto meno importante di quello che ha rappresentato nell'immaginario collettivo.

Il reattore di Chernobyl non era certo come design un reattore per la produzione di energia elettrica di massa ma serviva a qualcos'altro: era un reattore militare che è stato fatto passare come civile riadattandolo un pochino.

Personalmente trovo molto più importante e GRAVE di quello che è successo a Three Mile Island: nessuno sa esattamente che effetto ha avuto veramente sulla popolazione. Nel 1979 i dati erano assai scarsi e le centraline di rilevamento non erano poi così diffuse. Poteva diventare veramente un disastro ed è l'unico vero incidente GRAVE avvenuto in una centrale nucleare civile.

E' vero che i morti sono tali ma e' altrettanto vero che una cosa e' avere un poligono di tiro che per un “errore” spara una granata in centro a Roma e' l'altra che un impianto molto usato sia intrinsecamente pericoloso. Nel primo caso vi e' l'idiozia umana dei militari (mai messo in dubbio) nell'altra una problematica grave e continua.

Altra cosa che dicono i verdoski e' che i reattori nucleari non sono NATURALI. Saranno naturali le auto, la tv e l'iphone, vero?
Mentre il fatto che dei reattori a fissione abbiano funzionato sulla terra prima dell'avvento del genere Homo e' considerato innaturale. Mah!

Vediamo di capire com'è fatta una centrale nucleare nelle parti che hanno determinato incidenti.
Mi scuseranno i fisici se prenderò molte scorciatoie.
Non parlero' di come funziona la turbina e come si bolle l'acqua: se pensate di avere un problema con quella parte andate a rifugiarvi in Congo.

In una centrale nucleare la radioattività, che può essere assimilata a dei proiettili subatomici, non è idonea per rompere il nucleo. Per aumentare la probabilità che questo succeda i proiettili che normalmente corrono troppo veloci devono essere rallentati da qualcosa che viene chiamato moderatore. Se non si usasse il moderatore sarebbe necessario avere una grandissima quantità materiale fissile, che sostanzialmente è quello che fanno reattori autofertilizzanti.
Come moderatore viene utilizzato solitamente un liquido, acqua, acqua pesante o in alcuni casi grafite. La quantità della moderazione è influenzata dal tipo di carburante dalla geometria del reattore e dalla tipologia del moderatore stesso: l'acqua normale per esempio rallenta un po' troppo i neutroni così da aver necessità di un maggior arricchimento dell'uranio.

Da questo discorso ne sovviene una diretta conseguenza: se la moderazione non esiste o è troppa la reazione non avviene come dovrebbe, come ci si aspetta.
I reattori commerciali sono costruiti in maniera che il liquido di raffreddamento, normalmente acqua, se dovesse venire a mancare parzialmente, pensiamo alle bolle che si verificano nel fluido per eccesso di temperatura, cambiando la moderazione tenda a rallentare la reazione nucleare. Questa frase si chiama coefficiente di vuoto negativo. Poco raffreddamento porta a minore attivita'

Per rallentare la potenza del dispositivo è necessario introdurre qualcosa che catturi questi proiettili: le barre di controllo. Queste scendono in tempi che normalmente si misurano in un paio di secondi.

In tutto questo caos bisogna ricordare quello che abbiamo già detto in un recente post sull'energia nucleare: spesso l'energia elettrica era una scusa per poter produrre plutonio “per bombe” (military grade). Per una serie di ragioni che non sto qua a descrivere i reattori per fare plutonio devono avere una serie di caratteristiche: avere un rapido accesso alle barre di combustibile e non essere moderati ad acqua leggera. Altrimenti il plutonio non e' di qualtita' “bombarolo GOLD (tm)”.
E' il motivo per il quale gli Americani hanno imposto i bollitori ad acqua leggera: non perche vogliono meno bombe ma perche' ne volevano meno puntate su di se.


I protoverdi discorrono del fatto che non siamo in grado di controllare l'energia atomica: quest'energia, a loro sconosciuta, deve fare paura e deve sembrare una cosa incontrollabile come un lupo imbizzarrito ed esplosiva come un candelotto di dinamite in una stufa. Anche questa accezione dimostra solamente quanto siano ignoranti: si può tranquillamente dire che nessun incidente nucleare rilevante sia mai capitato per ragioni nucleari tranne uno.


Ora vediamo quali siano stati gli incidenti nucleari importanti (se chiamiamo un incidente che immette radioattivita' in ambiente), oltre a quelli delle centrali a carbone che avvengono di continuo, con nome e cognome. Non facciamo come i pseudo verdi che narrano di numeri sparati a caso in un numero di morti che sembra rallegrarli anziché deprimerli come dovrebbe essere.
Non scrivero' come fanno i verdosky di incidenti che “avrebbero potuto” o quelli di impianti decisamente sperimentali come quelli del 1947 in mezzo al deserto dello utah o quello del dott Louis Slotin o ancora dell'enorme quantita' di schifo dell'operazioni americane (crossroad-bikini) o sovietiche. Sostanzialmente erano esperimenti o desiderata come le 23 atomiche lanciate su bikini.
Roba da idioti, non certo “incidenti” e con uno scarico di radioattivita' MOSTRUOSA.
Mai confondere gli incidenti con gli idioti.
Se avessero scaricato qualche migliaio di tonnellate di Arsenico a titolo di esperimento cosa sarebbe cambiato: nulla la stupidita' e' la stessa!

Giusto per capirci:
Il 29 settembre 1957 L'incidente di Kyštym uno dei più grandi disastri nucleari della storia, inferiore solo agli incidenti di Černobyl, avvenne in un sito militare dell'ex Unione Sovietica per la produzione di plutonio per fabbricazione di bombe atomiche. In questo caso i Verdosky parlano di esplosione nucleare e' in realtà e' una banale esplosione chimica che lanciò in aria materiale radioattivo. Agli effetti pratici è una bomba sporca. A quanto pare, visto che i sovietici non dissero praticamente nulla fino al 1990, pare che tenessero sostanze chimiche reagenti in uno stesso locale insieme a materiale radioattivo e al caldo. L'esplosione era inevitabile.
Ancora una volta un'esplosione CHIMICA che avrebbe comunque provocare danni come la famigerata diossina ne provoca di piu' perche' un gruppo di scimmie militari mette bombe, petardi, gatti e lasagne in un forno tutto assieme.

Oppure che dire del 10 ottobre 1957?
fu il peggior incidente nucleare della storia europea. Chiamato il fuoco di Windscale in quanto il reattore nucleare prese fuoco. Tanto per cambiare non era un problema radioattività, di reazione nucleare ma semplicemente un banale fuoco che nasceva soprattutto dalla fretta.
La Gran Bretagna aveva fretta di diventare una potenza nucleare e questo reattore era sostanzialmente un produttore di plutonio. Ancora una volta non possiamo parlare di un impianto civile atto alla produzione di energia elettrica ma l'impianto le cui priorità non sono il rendimento, la quantità di watt ora, la sicurezza o quello che ci si aspetta da una centrale elettrica ma è un oggetto creato per produrre il plutonio con le regole dei militari: tanto e subito. Anche rischiando perdite collaterali. E la grafite brucia!

Non esiterei a dire che siano incidenti nucleari veri e propri ma a parti dei militari: perche' non votiamo in tutto il mondo per la soppressione delle forze armate anziche' del nucleare?


domenica, giugno 19, 2011

Tette fotovoltaiche!

Missili cationici!
Alabarda spaziale!
Bipentola a Pressione!
Polli volanti!
Asini d'alta quota!
Scorenge rinnovabili!

Tette fotovoltaiche!

L'eiaculazione ha avuto atto!
Il fintoverde, quello dell' unita di misura VIS (polli ellettrici e appartamenti single/ora) e' felice: pensa di alimentare le acciaierie con il proprio tetto e il cellulare con 2 pannelli del piffero.

Ora se nel servizio, di repubblica (ahahahah, repubblica. Sparare sulla croce rossa) la tettona sembra relativamente illuminata dal lastolite nella realta' la tetta sin e quella destra sono TONDE e se non centrate perfettamente sono in ombra l'una dell'altra.


Si vede bene no?
Si aggiunge che i pannelli si sovrappongono poiche': il designer era una scimmia malata:


La foto con il manichino mostra l'evidenza dell'errore crasso: ricordo che per ogni cella in ombra le altre 9 della serie risultano morte. Fare una striscia di celle sovrapposta ad un'altra parte del costume e' da Rommel.
il 90% del costume e' morto gia' di base e l'illuminazione basta si e no' per una calcolatrice o per un mp3 primo prezzo(quelli che con una AA vanno un mese): non certo per caricare uno smartphone o un lettore tipo ipod touch.
Un costume da bagno con cui (sempre per difetto di design) non si va a fare il bagno: un ossimoro!

L'ignoranza traspare " in grado di produrre cinque volt di energia elettrica" in che senso scusa? Si vede che terna sbaglia nel nomenclare la produzione, d'ora in poi piu' volt per tutti!

La perfidia di ROSOLARE i seni!
Se caricaSSE con la USB vuol dire che produrrebbe cira 6W ovvero scalderebbe per 20W. Giusto per capirci un saldatore per lo stagno (300C) e' come ordine di grandezza di quella potenza... Piazzare pezzi di "vetro" nero e conduttore termico sui seni non e' il massimo, no?

Ricapitolando: l'affare e' sbagliato come design, anche se non lo fosse l'energia sarebbe poca e pericolosa per la salute.


La domanda e' perche' scrivere BUGIE di tal fatta?
Forse per convincere qualcuno che il solare produce TANTA elettricita' quando quella prodotto in tutto il mondo non basta ad un paesotto che non fa neppur provincia?
Forse perche e' bello parlare di qualcosa che non si conosce?
Forse perche' si debbono assumere i giornalisti evitando i ragazzini delle medie che copiano da inet?
Forse che il direttore non legge?
Forse che il giornale e' poco serio?
io non lo so ditelo voi!

venerdì, giugno 17, 2011

india e dintorni









Sapete bene se seguite i commenti che io lasciai su di un blog molto possibilista del fatto che con 26Wh si fanno 160Km in motorino e in due un C&P del mio post sulla questione senza peraltro mettere un link perche' sufficientemente corto e sufficientemente descrittivo della cosa senza doverci sprecare tempo.
La tizia in questione rispose su di un post a caso oltretutto stranita del fatto che io non offro la mia mail al primo spammatore che passa.
Ovviamente e' risalita al blog dall'account blogger.

Io, diedi risposta con richiesta di ricevuta all'indirizzo del suo account sempreindia@gmail.com ma a distanza di 4 giorni non e' stata letta e quindi per un'assidua utilizzatrice di email e zappatrice di commenti la ripropongo qui cosi' che riesca a leggerla.

Qualcuno potra' reputare eccessiva questa mia reazione all'intortamento operato sul cervello della poveretta, ma a me gli schiavi, anche quelli mentali, non piacciono.
Cosi' prendo il mio scolapasta e procedo con la mia esile spada lignea.
Ho inoltre approfittato, visto che mi si diceva che avevo sbagliato l'ordine di grandezza (avevo ipotizzato 7W a naso). infatti sono BEN 26, effettivamente molti di piu', per quanto altrettanto inutili come comunque predetto dal punzecchiatore :-).

Penso, sempre andando a naso, che una bisarca abbia superficie bastante... per il motorino: lo facciamo seguire da una bisarca alimentata a gasolio che trasporta pannelli??

----------------------------------------------------------

Cara Cristina,
rispondo alla sua risposta che denota una certa ingenuita', che puo' voler dire fiducia nel prossimo o stupidita'.

Non conoscendola preferisco credere nella prima. Sono un ingenuo a mia volta.

>mi sono riservata di cancellare il Suo commento.
Esssendo a casa sua puo fare cio' che crede, ma a questo punto le consiglio uno slog visto che non mi pare di aver trollato.


>Non me ne voglia, ma non sono assolutamente d'accordo con quanto da Lei espresso.

Io ho espresso?
no, ho fatto solo notare visto che le leggi della FISICA non permettono al motorino di avanzare nella maniera descritta.
la fisica non permette di esprimere opinioni su questo. Era il C&P di un mio post.
http://allarovescia.blogspot.com/2011/05/republica-delle-banane.html


>Intuisco dal Suo commento che Lei è un fervente nuclearista

Sorry, non seguo nessun CREDO
Dico solo che le bugie mi fanno arrabbiare.
L'unica cosa che mi infervora e' la verita'.

>e per questo non ritengo assolutamente necessario alcun dibattito con una persona che crede in una tecnologia obsoleta, pericolosa e incosciente.

Mentre invece lei segue il credo di chi e' bugiardo: La tecnologia nucleare, per quanto non mi sia simpatica, non e' obsoleta e' l'ultima arrivata sul mercato dopo l'eolico del 1400, il fotovoltaico del 1940, il carbone del... non era ancora inventata la scrittura. Chi definisce obsoleta una tecnologia appena giunta sul mercato quando le altre sono presenti da un minimo di 60 anni e' perlomeno ignorante sulla storia dell'uomo.

Sul pericoloso il discorso e' MOLTO lungo, ma sicuramente meno di altre cose come il carbone e l'idroelettrico... Salvo che si decida di screditare i numeri e i morti, a centinaia di migliaia, avvenuti.

L'energia di suo poi non ha o meno coscienza.


>Se ha avuto la decenza di visionare il video, potrà constatate che lo scooter riesce perfettamente a muoversi e quindi l'alimentazione fornita dal pannello solare evidentemente basta.

Se va in qualsiasi strada vedra' che si muovono persino senza pannello....
Una cosa e' fare 20Km a pile l'altra che sia EFFETTIVAMENTE il pannello a fare 160Km.
Altrimenti siamo dei creduloni.
Se le dico che la mia auto va ad acqua, vedendola muovere da' per scontato che la cosa funzioni?
Aziende che spendono milioni di euro per la ricerca e poi ZAC! arriva un novello TA Edison e con 60$... Mi dispiace ma le cose sono cambiate rispetto al 1800.


>Ritengo perciò fazioso e, mi permetta, ignorante, il Suo commento

FAZIOSO PERCHE' DICO CHE 5+5 NON E' 123243?
Fazioso e' dire che funzioni.
Fazioso e' dire che la matematica e la fisica e' faziosa!


>Inoltre deduco dal Suo tono un certo atteggiamento di presupponenza e di offesa rispetto non solo alle energie rinnovabili, ma anche al popolo indiano

Il popolo indiano gode della mia stima, molti ingegneri conosciuti erano indiani, e la scrivania dalla quale sto scrivendo giunge da quel paese per scelta.
Le rinnovabili mi piacciono molto ma, proprio per questo, conosco i loro limiti.

> ("Rangatan" ???? , "ignorantone" ????).
Sicuramente, non conosco l'indi e la geografia indiana.
Sono ignorante su quelle cose.
Per me un vocabolo biascicato dal disgraziato che ha fatto il servizio non corrisponde a nulla, come evidentemente per lei la frase "spostamento di cariche" non vuol dire nulla anche se fa funzionare il pannello solare.


>Concludo dicendo che se ognuno di noi dimostrasse un tale livello di sensibilità ambientale e di creatività "ingegneristica" non solo non ci troveremmo in un mondo dominato da combustibili fossili ed energie impattanti sull'ambiente, ma non avrei trovato un commento così offensivo nel mio blog.

Se Bastasse aver l'animo sensibile per creare centinaia di anni di studi in un mese... sarei un genio!
Dare dei bugiardi a chi la sta prendendo in giro al limite e' protettivo, non offensivo.

Siamo solo grandi divoratori di energia interessati solo al portafoglio: Basti vedere il 67% degli italiani che non solo hanno un auto di proprieta' ma anche usano un inquinante liquido chiamato GASOLIO solo per per risparmiare un pochino sul prezzo del carburante benzina inquinano il doppio o triplo (3x, micamale!).

>Ad ogni modo, Lei ha il sacrosanto diritto di pensarla come ritiene più opportuno, come io ho il diritto di non pubblicare il Suo pensiero in quanto non lo condivido minimamente!!

Lei ha diritto a non pubblicare un commento che le dice che gli asini volanti non esistono: e' casa sua!

Ma non mi venga a fare la paternale chi ha raccattato un video da una fonte (repubblica) che ha detto che la luna e' un pianeta e che esistono aerei che vanno 3 volte la velocita' della luce. Il passo successivo e' la ripresa di un ufo!
ripeto:
non e' "pensarla" dire che 1+1=2 se pero' riesce a pensarla diversamente... abbiamo una nuova branca della fisica.


>Se lo ritiene opportuno, sono qui per altre eventuali discussioni sul tema, pur sperando in un clima costruttivo e rispettoso delle opinioni e delle "geGnialate"(????) altrui...

Se nella mia ironia chiamo geGnialate tutta una serie di cose che sono invenzioni di qualche cronista per portare al popolo bue fantanotizie come la crociata fatta contro i bonsai kitten (mai esistiti in realta') sempre fatta dai media itaGliani... non mi pare di essere fuori luogo.


Purtroppo noi consumiamo INGENTI quantita' di energia, solo di elettricita' 20.900TWh annui (italia meno di 400) di cui non solo non VOGLIAMO farne a meno ma altri popoli, fra i quali i suoi cari indiani, vorrebbero poter consumare con la stessa FOLLE allegria nostra.
Questo portera' all'esaurimento del petrolio e successivamente del carbone, ma prima di allora le scorie (anche nucleari) del carbone potrebbero averci gia' terminati.
L'unica vera possibilita', per quanto sempre irraggiungibile come l'erba voglio, la fusione.
Per evitare che il popolino si preoccupi SERIAMENTE come dovrebbe e continui a consumare gli si dice che ci sono NUOVE tecnologie, in realta' vecchie, che sistemeranno tutto perche' gratis. Ma di gratis a questo mondo non esiste nulla.
Queste fonti GRATIS ma costose hanno prodotto in tutto il mondo 8TWh di solare 64 geotermica (con terremoti annessi) e 218 eolico. Questi sono spiccioli. Tutte insieme non fanno andare un paesucolo come l'Italia. Il grosso lo fa il cadavere di dinosauro.
non esiste storia.
L'unica altra fonte in crescita e', il nucleare con 2717TWh. Questo succede perche' non si riesce a trovare qualcosa di piu' conveniente e comunque in grado di produrre ENORMI quantita' di energia senza occupare uno regione intera. Evidentemente se fanno quello non saranno tutti pazzi, stolti, folli e qualunque altro epiteto si voglia fornire.
La realta' e' MOLTO PIU' TRISTE e banale: non avevano scelta.

Per convincere che funzionano, quelli che non vogliono preoccuparci, usano non parlare di TWh, numeri ridicoli, ma di case, abitanti e condomini. Giusto per dire che tutto va bene, che funziona tutto e troviamo una soluzione.
come questa palla, un tutii i sensi, presentata a roma in gran pompa magna

http://allarovescia.blogspot.com/2011/06/verdoski.html

che raccontano che dovrebbe bastare ad un condominio quando forse l'utilizzo ideale e' caricare i cellulari e alimentare la loro BTS.
Ti faccio una domanda: PERCHE' LO FANNO quando basta un manuale di elettrotecnica (50E) per smascherarli?

Oppure parlano di progetti surgelati da anni per impossibilta' funzionali (es. eolico d'alta quota) come dirti "tanto fra 2 anni ti risolviamo con questa nuova cosa!"
In questi giorni cianciano di RINOVABILI come idroelettrico, solare ed eolico.
La piu grande centrale solare europea e' in italia e' grande come un paesino e come resa non e' neppure un solletico: 0,04TWh. Tutta Torino spianata arriverebbe a 3TWh.
La diga di assuan (asswan a seconda della traslitterazione) e' grande come il lazio e produce 2TWh.
La domanda e' come facciamo 400TWh?
200 laghi nasser? mmm mi sa che in italietta non ci stanno!
http://it.wikipedia.org/wiki/Diga_di_Assuan
http://maps.google.com/maps?t=h&q=23.970556,32.877778&ie=UTF8&ll=23.967274,32.885599&spn=0.056627,0.109863&z=14

Le grandi imprese, pensa alla favolosa diga di hoover ripresa in migliaia di film che alimenta las vegas, possono essere belle ma non puoi usarle dove non vanno bene.

Io non sono per l'energia nucleare ma dico solo una cosa:
SE vogliamo mantenere questi enormi consumi e non DECIMARLI abbiamo bisogno di tutto: solare, idro, feci di maiale, eolico, scarpe vecchie, petrolio, carbone (ahime') e persino il controverso nucleare.
Tutti questi hanno effetti collaterali. Molti pesanti
Cercai di fare una panoramica in questi post:

elettricita' 1 Carbonazzo

elettricita' 2 Hydro

elettricita' 3 Solare

elettricita' 4 nuke

elettricita' 5 Eolo

elettricita' Sconcusioni

Questa e' banale tecnica, fisica.
Se poi uno pensa che vengano giu' da EGySgRE i Reptiliani a salvarci, io alzo bandiera bianca.

Ma se uno sta con i piedi per terra e vuole VERAMENTE sapere cosa si puo' fare, dopo essersi preoccupato parecchio per la curva del petrolio, incomincia a pianificare.

Come vede io a discutere sono sempre pronto, giochiamo con le opinioni Guardiamo i punti di vista MA non possiamo cambiare la fisica. Almeno non nel mondo reale. Quel pannello non riesce forse a muovere un giocattolo per 100Km... figuriamoci 400Kg di motoretta per 160.
Vuoi VERAMENTE fare 200Km?
1) vai nel deserto australiano
2) usi una galleria del vento
3) tieniti leggero usando COSTOSI materiali compositi
4) usa un team di preparati progettisti
5) scrocca ai produttori celle figose in quantita'
6) progetta degli inverter favolosi
7) usa batterie favolose
il risultato, costosissimo, (milioni di euro) sara' questo che tutto sommato e' uguale a quello di 20 anni fa.
http://www.flickr.com/photos/nuonsolarteam/4041682163/in/set-72157622657563446/

come vedi e' MOLTO diverso....
Assomiglia molto ai vector che mi facevano sognare da bambino. 100Km/h a pedali!


Cordialmente,
Claudio



PS
anche se magari non segue il discorso questo e' COME si certifica che lo scooter NON puo' andare per 200Km. Con il pannello forse percorre 6 metri in un giorno.

1m^2 monocristallino (COSTOSISSIMO) produce alle nostre latitudini (RM) circa 200KWh anno, mettiamo che l'indiano sia MOLTO piu' basso che vuol dire che sono meno di un KWh al giorno.
Arrotondiamo quindi a 365KWh anche per immaginare che l'indiano abbia provato l'aggeggio in una giornata di sole estivo ovvero 1Kwh al metroquadro al giorno per facilitarci i calcoli.
Il pannello era circa 40* 40cm, 0.16m^2 e siccome aveva un coefficiente di riempimento del 50% (era fatto da 4 pannelli uniti, forse di semafori smontati Piu' Al che silicio) diremmo 0.08m^2 quindi 0.08Kwh.

Il motorino percorre 200Km nelle quali il motorino andra' in tutte le direzioni (salvo che abbiano scelto l'unica strada al mondo che viaggia nell'unica direzione corretta dalla quale non si torna, si muore li) quindi per un 25% del tempo sara' all'ombra per un 50% a meta' e un 25% ben illuminato.
Siamo a 0,04Kwh
Inoltre la strada sara' percorsa da altri mezzi, pali della luce, case e alberi. Un 10% sara' sostanzialmente in ombra, sempre che non si entri in citta'.
40Wh.
Il caricabatterie si beve un altro 20%
32Wh
viaggiando a 50Km ci mette 4ore, vuol dire che non sfrutta tutta la luce, ma mettiamo che passi da mezzogiorno perche' non siamo razzisti ad aiutiamo l'indiano: ci siamo sciroppati un alto 20%
25Wh
Caro STRONZO ( ed e' indipendente dall'origine del dichiarante! rimane tale anche se svizzero!) come tu possa muovere per 160Km (40 con batterie e 200 in totale) consumando 6W quando le sole luci di posizione consumano il doppio di quella cifra a me pare un mistero.

se poi usa un pannello amorfo o entra in citta' non accende neppure il lettore MP3 che ha in tasca.

Sbaglio ad usare stronzo o devo immaginare che il pannello fornisca piu' energia di quella che il sole butta sulla terra?
--------------------------------------------------

martedì, giugno 14, 2011

Referendum 2011




Il referendum e' terminato e la propaganda urlante e' finalmente finita lasciando pero' un risultato che ha dell'amaro in bocca.

Non tanto per il risultato in se, si oppure no, tanto per le conseguenze e motivazioni.

Per sapere cos'e' il legittimo impedimento ho dovuto chiedere ad un avvocato, scoprendo di essere piu' ignorante del previsto. Quanti si sono documentati?

Per l'acqua le TANTE risposte possibili (9) di un tema molto complesso.

Per il nucleare, parola sconosciuta ai piu', ben 3 scelte.

Ora, con cosi' tante scelte e gli urlatori ignoranti (in quanto dicevano balle) che volevano tutti "si" il popolo ha risposto compatto dimostrando di essere BUE!

Gia', le scimmie urlavano e i buoi hanno risposto.

Ora mi chiedo: visto che con cotante scelte logiche (81) se e' stata scelta nel 95% una sola il referendum e' servito? NO.

Ci sono dei quesiti che sono complessi, difficili da rispondere o impossibili come quello dell'acqua (io avrei votato si ma per ragioni complesse) e altri molto logici per chi conosce la fisica come quello sul nucleare. E' per questo che parlo SOLO di questo.

Vediamo le ragioni di coloro che gongolano e le affermazioni che mi hanno lasciato stuccato e le domande che mi hanno classificato fra gli antipatici:

----------------------

“esistono altre fonti naturali rinnovabili!”

Si, QUALI e quanto producono?

Risposta: “dofujf iifhru SOLARE famiglie haug!”

Ma sai cosa stai dicendo o farfugli?

Risposta:" sei un nuclearista e supponente!"

--------------------------------------------

"Basta investire e si hanno nuove fonti!"

Visto che negli ultimi 50 anni non e' stato inventato nulla quando pensi di essere pronto investendo 1/5 dello stipendio degli itaGliani?

Risposta:"cosa vuol dire mica sono io a decidere!"

A no? cosa stai andando a fare il giorno 11? pippe? risatine? videogame? o stai andando a DECIDERE IL NOSTRO FUTURO!

----------------------------------------------

“ il fotovoltaico obbligatorio in tutte le case”

Mo ci carichiamo i cellulari, tua priorita'. Adesso mi dici come muovere un laminatoio.

------------------------------


“obbligando lo stato a trovare parte dei finanziamenti che destinerebbe altrove“

Fammi capire: tu non fai parte di uno stato? Haaa... Lo stato fa parte degli “altri”...

Gia' dopo tutta questa propaganda contro gli altri gli altri siano anche noi stessi.

FIGO!

-------------------------------------

Per non parlare delle solite cose trite e ritrite come “scorie”, “asini, ops, aquiloni volanti”, “chernobyl” &c ovviamente raccontati in maniera "furbetta".


Le balle di greepeace che dicono nei video che con il nucleare “tanto” ci fanno “solo” il 5%. A parte che il 5% di 20.000TWh sono cmq un'enormita' (12500% del solare bruscolini quando devono minimizzare) ma devono dirmi come quasi 2717TWh (solo il 65.000% del solare cosi' tanto produttivo!) facciano il 5 e non il 13% Boh! Manco le divisioni sanno fare o sono dei granfiglidi?


Dimenticando ovviamente i MILIONI di morti poco importanti del carbone che ora aumenteranno

Dimenticano i 200.000 morti per l'idroelettrico.

Dimenticando i cancri a nastro per il petrolio

Dimenticando le guerre petrolifere.

Dimenticando i licenziamenti che gia' oggi avvengono perche' produrre qui vuol dire avere problemi di energia. (oggetto di un prox post)


Mi dicono che lo fanno per i BAMBINI; vorranno fargli trovare un mondo in cui i genitori si saranno ciucciati il petrolio e avranno reso radioattivo il suolo con le scorie del carbone che avra' ucciso le foreste con la sua acidita'. Che bei genitori!


Alla visione apocalittica, ma vedrete che entro 5-10 anni in altri stati andranno avanti con il nucleare procastinandola, come mai se i numeri ci danno contro qualcuno avrebbe interesse a fermare il nucleare?


E qui si torna al SISISISI. In questi giorni molti proclami post parto esiste un comune denominatore: si parla di poLlitica.

Il referendum nasce proprio per svincolare una decisione dall'ambito governativo, ameno questa era l'intenzione dei fondatori.

I casi quindi sono 2

Il primo e' che ne il governo ne l'opposizione (che inizialmente non era in disaccordo sulle centrali) hanno saputo fare il proprio lavoro nel creare un cammino sicuro.

Il secondo e' che l'opposizione (o parte di essa) ha usato come arma impropria uno strumento passando sopra gli interessi della popolazione. Anziche' denunciare questo misfatto assai grave la parte subente ha parlato di ripensamenti mostrandosi degna compare. Due molli schieramenti interessati solo ai voti.

A questo si aggiungono le associazione pseudo-ambientaliste poco interessate alla salvaguardia del territorio ma ben presenti quando si tratta di apparire per aumentare gli iscritti e sostanzialmente i dane'.


Anche guardandola da un ennesimo punto di vista, quello delle opinioni, il risultato e' strano: con dei coniugi che non riescono neppure a decidere in sincrono il ristorante milioni di italiani hanno espresso su 81 scelte una sola.

Fa spavento.

Nessuno che e' uscito dal 1111 e ha fatto 0120 o 2211 per esempio?

L'unica spiegazione della mancanza massiva di scelta e' la mancanza di opinioni.

Le persone che argomentavano, persino su FB, usavano le stesse parole, le stesse frasi donate dai beppi o dai vari agit prop.

A me fa paura.

Che la fuga dei senzienti all'estero non sia una frase vuota e confermi la prevaricazione della massa ebete sottoposta a coercizione psicologica si pensi che le percentuali di voto cambiano radicalmente. Piu' cultura e meno pressione.


Certo che puo' essere anche che io sia un pir la non capisca nulla e mi sto' sbagliando.

L'importante e' PENSARCI, cosa evidentemente che non e' stata presa in considerazione...


giovedì, giugno 09, 2011

Cooperativa Gran Illustri Lupi


Come la CGIL mi ha fatto astenere dal voto referendario....


Oggi sono andato in un posto vicino a casa dove facevano di un convegno trattante il sisisisi dei referendum.


Sapete gia' come la penso a proposito del fatto che e' per me assurdo un singolo voto modello margherita quando si ha la possibilita' di gustare ben 81 tipi diversi di pizza. Sicuramente a qualcuno la Margherita piace, ma non per questo bisogna obbligare tutti da mangiare la stessa pizza.


Essendo la mia mente libera vado a sentire anche gente che la pensa molto diversamente da me, qualche volta lo trovo interessante ma spesso meno. Poche volte, come in questo caso, mi …... non trovo le parole adatte. Intristisco, incavolo?

Andiamo per ordine.

Il posto era una sala convegni della cgil.

La prima cosa che è capitata, è sicuramente un partire con il piede sbagliato, è stato l'inizio che è avvenuto con la bellezza di 50 minuti dopo l'ora prevista. Una grossa mancanza di professionalità.

La nota più stonata è stata la presentazione, l'apertura: un triste personaggio ha narrato di come, usando parole meno roboanti ma più veritiere, avevano avuto un grande successo e cortei dello sciopero generale e come agli “altri” avevano fatto un culo a padella nelle elezioni appena avvenute.

Il cretino, perché in un'altra maniera non si può definire, auspicava che La grande quantità di SI alle urne avrebbe fatto del male alla parte avversa. Non gliene fregava niente come rappresentante del popolo operaio della fine di quest'ultimo ma solo della sconfitta del nemico!


Per l’istituto referendario i Padri costituenti non hanno fatto un oggetto per essere snaturato e strumentalizzato da un'idiota qualsiasi per portare acqua al suo mulino, è uno strumento che nasce con l'intento di portare all'attenzione della popolazione una scelta difficile per la quale il governo non ha intenzione di prendere delle decisioni oppure che queste decisioni siano in contrasto con le volontà del popolo. Conseguenza diretta è che il popolo sia in grado di gestire le conoscenze e se ne prenda le responsabilità.

Il presentatore ci mancava poco che alzasse la mano, ops il pugno, in segno di appartenenza qualcosa per unificare la misera folla, una quindicina di presenti.

Siamo già partiti mooooolto male come vedete, ma il bello deve ancora venire.

Dopo molte parole politiche, e con politiche non intendo il senso della parola ma intendo da politicante, il discorso viaggia sull'acqua.

Siamo in Italia un posto dove l'acqua spesso esiste e non è possibile paragonare la nostra situazione al terzo mondo. Invece i relatori continuano a insistere che c'è gente in Africa che non ha l'acqua, e altre cose altrettanto simili, e che quindi noi dobbiamo votare sì perché in Africa non hanno l'acqua.

Molto interessante, probabilmente noi legiferiamo anche per il Burkina Faso.

Figo!

Mi squilla cellulare e mi perdo qualche minuto di vaneggiamenti.

Rientro quando sta partendo l'intervento di un personaggio che sembra veramente interessato alla questione il problema è che la sua comunicativa è molto confusa non si riesce a capire cosa voglia dire veramente. Sembra che conosca l'argomento, cita una serie di numeri di leggi a vanvera come se la platea li conoscesse tutti a memoria.

Peccato perché forse poteva dirci qualcosa di interessante visto che era molto preso dalla questione e non dalla morte dell' “altro”.

Mano mano che il tempo passava il suo discorso perdeva di coerenza fino a quando la sua richiesta di aggiungere un minuto all'intervento, che diventavano quasi 20, portava la confusione a livello tangibile, tattile.

L'intervento per il legittimo impedimento e' stato quello di una singola frase senza replica tipo:

”Be' li sapete gia' cosa votare veeero?” Con risolino sbilenco ammiccante sulle labbra.

Da questo momento persino le cazzate di berlusconi mi parranno sobrie!

L'unico intervento che aveva un capo una coda, più di due ore dopo l'inizio, era quello di una biondina che portava contro il nucleare punto di vista, sempre che sia sostenuto dei numeri, è di qualche interesse. Parlava anche in italiano!

La biondina sosteneva questa interessante asserzione da verificare: anche se il nucleare costasse meno dal momento che la borsa energetica italiana era dominata dall'incumbent, l'unico ad avere i mezzi per fare una centrale, noi non avremmo tratto beneficio alcuno e i prezzi sarebbero rimasti identici.

Per dire questa frase è andata avanti 20 minuti circa ad un certo punto ho alzato la manina e ho cercato di fare una domanda visto che dalle 17:30 alle 19:45 forse era il caso anche di evitare di far addormentare tutti.

La mia domanda è la solita da anni:

"visto che lei stessa ha raccontato che le turbo gas sono care piccole, quindi, come dice lei adatte principalmente a colmare i buchi produttivi; non volendo fare il nucleare dove andiamo a produrre i Twh che mancano all'appello visto che ne importiamo una vagonata?"

A questo punto dopo aver acoltato molti giri in giro rifaccio la domanda, sempre le stessa:

va bene tutto, possiamo essere d'accordo, ma come produciamo quella cinquantina di TWh che mancano all'appello?

Prende in mano il microfono la versione femminile di Mr. Magoo ma molto più scaltra. Questa persona è stata in grado di dire otto lunghe frasi frasi consecutive da 4 minuti con vocaboli completamente diversi altamente ampollosi lo stesso concetto: prima si fermava il nucleare poi forse, magari, che cazzo ne so io, si sarebbe fatto qualcosa.


Delirante ripetere sempre la stessa cosa, neppure Lubrano ci riusciva cosi' tanto! ma almeno lui era un comico.

Signora io lo so che dire frasi multiple da sotto il caschetto bianco come:

"la nostra visione che viene da lontano e pianifica programmando le strategie energetiche non nucleari può ottenere dei risultati che portano a una visione migliore della stesso concetto di sega mentale solo se, come ho gia detto, debbano essere programmatici alle esigenze in essere"

senza neppure prepararla prima possa farla sembrare intelligente ad una massa di scimmie ammaestrate ma la mia reazione ad essere preso per il culo sarebbe quello di prendere sua faccia e cospargerla con la stessa tipologia di cose che escono dalla sua bocca così da farle provare ciò che lei fa al suo prossimo....

Alla fine avevo fatto una sola BANALE domanda, il comitato seduto sugli scranni non aveva saputo rispondere e siccome ero l'unico ad aver avuto il coraggio di fare una domanda, si noti uno solo e una sola domanda vuol dire solo due cose:

La prima è quella che mi fa spavento: quelle persone non parlavano per trasmettere idee, non ce n'era bisogno. Qualunque cosa avessero detto andava bene. Approfittavano in maniera scaltra e cattiva delle persone senza ingegno o disagiate o con delle problematiche. E quelle persone sono tante.

La seconda è che non gliene fregava nulla dei risultati del referendum: E LE LORO CONSEGUENZE a loro interessava solo che il risultato potesse essere interpretato non come volontà delle persone su quegli argomenti ma come loro vittoria personale. il godimento del potere. (Piccoli Hitler)


Il convegno era voluto e proposto dalla stessa CGIL, i loghi erano sui volantini

La CGIL ha solo una scelta o disconoscere 3/4 dei mammalucchi che hanno fatto sta cazzata e rettificare oppure vuol dire che la societa' che dovrebbe proteggere i lavoratori in realta' fa l'esatto contrario.

Ma allora i lavoratori chi li protegge, Dio?


suv e morte

Negli ultimi anni ho visto spesso delle auto, CATEGORIE DI AUTO, che per come entravano un curva e frenavano erano PERICOLOSE.
I SUV (furgonette) in particolar modo ma anche i furgoncini tipo il touran: Ne provai uno e rimasi sorpreso perche' andava troppo per il coso che era. Un motorone su di una sedia a sdraio.
Stessa sensazione per un Terrano2 e un ML . Tanto interessante il primo sullo sterratone bucoso tanto apprensivo sul pave'. il secondo inqualificabile.

Tutti a dirmi che mi ero sbagliato io e sopratutto le mamme a dire che invece per loro il pericoloso aggeggio le faceva sentire molto sicure e poi “vedevano tutto” assise come neo-principesse nell'alto della loro stupidita'.
Sicure di morire?
e' questo che vogliono per se e per i propri bimbocci?

Oggi degli inglesi hanno fatto una classifica annuale sul loro circolante e percentuale di incidenti e cosa e' venuto fuori?
Che sono stufo di aver ragione.

La Honda FR-V e' uno spasso con quei montanti: su 10 acquirenti 2 hanno avuto un incidente, se la tenete per qualche anno, beh avete la certezza di rischiare la vita. Sinceramente non pensavo fosse la numero uno, ma forse e' anche preferita dalle spericolate mamme. Saranno cosi' stupide anche le suddite della corona?
La Volvo XC90 un secondo posto BEN meritato: grossa e alta un buon mix per farsi del male!
Terzo posto Lexus RX Alta e potente: due cose che non vanno bene insieme.
Quarto posto per la Mazda 5.
Honda Jazz al posto 5, assolutamente meritato
La CR-V invece la aspettavo al podio anziche “solo” al 6 posto delle auto piu' pericolose del regno. Un carrello del super lungo stretto e con maniglia.
La Volkswagen’s Touran e' assolutamente nel suo habitat al 7mo posto,
come la Hyundai Santa fe all' 8vo
La Toyota Rav sinceramente la aspettavo al 3 posto almeno anziche' al nono. Ma essere in questa classifica e' di per se conferma del fatto che e' un veicolo PERICOLOSO
La Mazda 3 incredibilmente segue da vicino nella top ten: e' l'auto degli sbarba?
Sarebbe interessante avere eta' media del guidatore incidentato e sesso (non del possessore) e le altre 10.
Sono abbastanza sicuro di trovarci altri suv. Pensavo di trovarci la bmw X5 e il touareg... pessimi mix. E forse, anche se e' poco che sono in giro, gli orridi quacKshai.
Comunque sia sulla top ten del pericolo il 50% sono suv e il 40%vagonette fa riflettere, molto.
La forma FA la tenuta di strada, e le auto, quelle vere, berlina e coupe', non sono in elenco fra le prime 10. Le 2 volumi sono piu' sicure dei “cosi”. Di 9 volte.
Ma tutto cio' non e' un segreto, qualche anno fa gli americani dell'NTSHA avevano detto che il light-truck (furgonette-caminonette, quelli che in milanese moderno sono suv e pickup) hanno IL DOPPIO di probabilita' di rimanere coinvolti in un incidente singolo. Ovvero di centrare un palo.
Qualcuno cerca ancora un suv?
Se si e' proprio uno che cerca l'adrenalina!

martedì, giugno 07, 2011

Verdoski


Ancora una volta mi imbatto in manifestazioni orgiastiche dei verdoschi che vedono in questa PALLA alta ben 11 metri 8 metri di diametro

"L’energia del Diamante servirà a alimentare le colonnine di ricarica per biciclette elettriche e auto elettriche dei servizi di bike sharing e car sharing."..."È in grado di produrre energia per 24 ore grazie a un sistema di accumulo per un totale di circa 11 kWh, il consumo medio di un condominio di 5-6 piani. È la dimostrazione che si può lavorare anche in un tessuto urbano articolato come quello di Roma"

Alloooora prima di tutto prendiamo l'ideatore e gli rovesciamo un secchio di sterco in testa: La forma e' sbagliata: solo un idiota metterebbe pannelli su di una superficie curva che si mettono in ombra da soli.
Poi la banale sfera geodetica, i verdosky la chiamano DIAMANTE per fare i fighi. ci stanno prendendo in giro con l'effetto didascalia.

Vediamo quanto "pompa" la cosa in questione.
Abbiamo un'area di 4*4*3.14=50m^2 che come vedete dalla quantita' di spazio trasparente e tralicci sporgenti va ridotta di un 40% andando quindi ad avere 30m^2 in grado di generare 180*30=5400KWh annui.
A questi si deve detrarre il costo dell'elettronica (4400KWh)
Scopo della struttura e' erogare anche di sera, le ore di sole sono meno della meta' quindi 2000KWh saranno immagazzinati nelle batterie cosa che li dimezzera'. Immagino per favorire la palla che il consumo sia prevalentemente durante le ore diurne.

La palla eroghera' in un anno 3400Kwh e STANDO AI VERDOSKY alimentare ( okkio al sistema di misura VIS: caniorari e Kilovecchietti) 24 case VIS (6 piani per 4 appartamenti).
Ora non so se voi vivete in qualche posto sperduto, in indocina o nei caraibi, ma 3400/24 sono 321KWh. Se per un mese accendete il caldobagno 1 ora la mattina sono 120KWh.
Al massimo puo' rifornire UN vano una persona.

Ma i verdoskoni non basta sparare numeri a manella parlano di ricaricarci delle auto elettriche!
Bene la scolleghiamo dalla casa dove ha fallito MISERAMENTE il compito pattuito
Compriamo la leggerissima e piccolissima TESLA che e' affamata di circa 56 kWh e la ricarichiamo usando 90KWh (il rendimento delle batterie non e il 100% come il CB) e l'enorme, come un condominio, PALLA chiamata diamante anche se e' una banale sfera geodetica esce con la scritta:
Guarda pezzo di salame che 7 giorni fa hai gia' caricato l'auto, non puoi pretendere di caricarla tutte le settimane!

L'ultima noticella riguarda le batterie, molto inquinanti, da buttare dopo un anno di funzionamento.... Spiegatemi il concetto di energia pulita, io non capiscosky.


Parafrasando:
È la dimostrazione che come buffoni si può lavorare anche in un tessuto urbano articolato come quello di Roma senza che a nessuno venga in mente di lanciarci pomodori.

corriere della pera e VIS


Anche il corriere della pera si e' messo ad utilizzare teNniche verdosky ed utilizzare il VIS (verdosky ignorant system - famiglie, case, cucce per cani e tane di conigli).

Dopo aver declamato misure di picco (in maniera multipla e carpiata) per omaggiare il solare che come abbiamo gia' detto ci interessano come l'aroma dei calzini di Obama, si dimenticano di dirci l'unica cosa importante:
MA QUANTO CA...SPITA PRODUCONO STI IMPIANTI?
il Wh questo sconosciuto.

Si noti anche la subdola frase:
«il più grande progetto fotovoltaico del mondo nel settore automobilistico», equipaggiando le sue fabbriche francesi di pannelli solari. Il progetto riguarda i siti industriali di Douai, Maubeuge, Flins, Batilly, Sandouville e Cleon. In totale saranno operativi 450 mila metri quadrati di pannelli

Sembra tanto vero? 450.000 metri^2
Peccato che usando una unita' piu acconcia per il solare sono solamente 0.45Km^2.
un bruscolino, visto che va divisa per 6, ve ne sono MIGLIAIA piu' grandi e QUESTI OSANNANO A MANETTA.

Ma non basta, ora arriva il VIS:
La potenza installata di 60 megawatt corrisponde al consumo annuale di elettricità di una città di 15 mila abitanti

HARGGgggg!
non vuol dire niente!!!!
La mia auto attraversa milano in 0.5 minuti!
(se fosse imbarcata su di un 747)

Un impianto da 60MWp e' grande 1,2Km^2... qualcosa non funziona....

Partiamo dalla dimensione 0.45Km^2 sono 45GWh....
hoh wow.... siamo un pochino ottimisti oltre ad aver sbagliato unita di misura!
La prossima volta, mi raccomando misuriamo l'energia con il fathom/settimana


Visto che in italia necessitiamo di poco meno di 400TWh di produzione
visto che in italia siamo 60M.
rimane il fatto che per vivere, lavorare, giocare e svagarsi ogni persona consuma nella citta' 6.5MWh


I 45GWh non bastano neppure a 6000 persone!
Anche usando ottimistici 65Gwh non bastano che per 10.000 persone.
Ma quanto siete contaballe?
scusate, ma usare come unita' di misura un vecchietto in pensione sposato e che non esce mai non mi sembra logico. persino un bambino con 450W di videogame rischia di superare questa soglia.