giovedì, dicembre 29, 2011

pisapia hai hai 2


Quello che non ho mai capito perché la maggior parte dei nostri politici non debba capir nulla di tecnologia ma nonostante questo voglia cacciarci il naso. Nel caso specifico la faccia da gabibbo felice di aver appena fregato qualcuno appartiene a chi non capisce neppure le regole della più comune matematica.
L'ignoranza di cui sopra fa parte di tutte quelle persone che dicono di essere amiche dei poveri cristi che poi sono i primi ad essere massacrati da costoro.
Da un lato è anche vero che all'interno della cerchia dei bastioni sicuramente di poveracci ne abiteranno pochi ma è pur vero che in quella zona una grande quantità di lavoratori si deve recare tutti giorni e se è vero che molti possono fare a meno dell'automobile è anche vero che una città disorganizzata come Milano faccia si che molti di loro siano sostanzialmente obbligati all'uso dell'autovettura.
Per molti di costoro utilizzare mezzi vorrebbe dire passare gran parte della giornata a spasso per la città.
Io ho alcuni clienti che sono nella zona interessata e nella maggior parte dei casi non è possibile portare a mano gli strumenti con cui lavoro, come del resto faranno molte figure professionali: dall'imbianchino, al muratore o anche al semplice azzeccagarbugli che però deve portare parecchia documentazione e non può certo arrivare in tribunale sudato e trasandato come un fattorino qualsiasi.
Quelle volte che ero certo di non aver bisogno di tutto ciò che si ritrova nel mio bagagliaio provavo a utilizzare i mezzi presenti in questa città che cerca di essere una metropoli ma purtroppo sembra una cittadina di provincia un po' allargata. In molti casi, in cui intenzione di fare dei posti era narrare le mie disavventure, le difficoltà erano parecchi ma la più divertente era il fatto che dopo le 6:30 o le sette non mi era più possibile tornare a casa semplicemente con i mezzi ma rischiamo tutte le volte, non avendo un orario fisso, di perdere l'ultimo treno che mi avrebbe permesso di uscire in provincia.
Se questi soldi, cinque euro, possono sembrare relativamente contenuti pensiamo semplicemente che quando noi acquistiamo un bene o un servizio dietro a questo vi sono centinaia di persone che lavorano per il raggiungimento di quel traguardo e tutte queste spenderanno questi soldi ma soprattutto lo un tempo tecnico per poter gestire il pagamento di questi soldi. Alla fine questa cifra che comincia a diventare importante influirà pesantemente sul costo di tutto una serie di beni servizi, magari per pochi centesimi per volta, in maniera che alla fine di un anno avremo pagato diverse decine di euro per ottenere un risultato similare a quello di versare un 10 di questi soldi direttamente nelle casse di Milano.


Ma vediamo cosa dice il buffone mascherato da vecchio nonno, forse non è mascherato...
La Congestion Charge è finalizzata a decongestionare il traffico riducendo numericamente (obiettivo 20%) la quantità di veicoli all’interno dell’area ZTL, favorendo così interventi di riqualificazione delle aree pubbliche e di protezione e sviluppo delle reti e dei servizi di mobilità sostenibile.

Come al solito parlare chiaro difficile, dopo la prima frase che se notate e identica alla introduzione delle ecopass di cui ci siamo già occupati e che abbiamo già visto che non solo l'inquinamento non è diminuito ma addirittura aumentato ed è aumentato di parecchio.
Il sindaco quindi sta riproponendo la stessa frase, e a questo punto sappiamo già grazie e i risultati precedenti che il traffico semplicemente si sposterà da una zona a quella limitrofa aumentando l'inquinamento e ovviamente la congestione.
Il favorire gli interventi e gli sviluppi di ovviamente si dovrebbe fare con i soldi accaparrati conl'obolo obbligatorio ma se vediamo le enormi cifre che sono state incassate con il precedente provvedimento non si capisce perché se non si è fatto niente prima adesso si debba fare qualcosa.
il problema è uno solo che con il vecchio provvedimento i soldi non erano così tanti quanto sperato erano solamente
7.000.000 di euro!!!!
Ora non so voi ma per quanto ne so io se Se ne fanno di cose con quella cifra: per esempio un paio di kilometri di metropolitana ogni anno.
Ora io non so se si voglia utilizzare l'automobile per pagare l'intero esercizio del comune di Milano ma i trasporti pubblici dalle nostre parti si pagano anche salati e quindi dovrebbero se non sostenersi completamente almeno in gran parte.
Il nostro giullare vorrebbe quindi arrivare alla cifra tonda di 30 milioni di euro probabilmente per riuscire a fare all'interno del proprio mandato le quattro o cinque linee di metropolitana che ci mancano ma forse dimentichiamo da dove arrivano quei 30 milioni di euro: dai tanto osannati poveri consumatori.

Dimentichiamo anche un'altra cosa che la legge uguale per tutti: se in tutte le cittadine che io dovessi attraversare fossi obbligato a un obolo quest'ultimo sarebbe superiore al mio stipendio. Quindi siccome non è possibile una cosa del genere è automaticamente inquadrabile come una cosa anche costituzionale!

altra cosa ridicola è il discorso dei parcheggi: se non posso parcheggiare dove può parcheggiare un milanese un milanese non può parcheggiare a Sesto San Giovanni piuttosto che a Brugherio.
Anche questo caos inquinamento e costi

Durante tutto il tempo passato a cercare di farlo apparire come una cosa in qualche modo positiva, come dire che un pugno in pieno viso dona un migliore colorito, hanno continuamente rapportato la cittadina di Sant'Ambrogio a cittadine come Londra od Oslo reputate UGUALI.
A questo punto ci si viene a chiedere se il nostro sindaco ha mai guardato fuori dalla finestra o aperto un libro.

Milano Altitudine 122 m s.l.m. Superficie 181,76[1] km² Abitanti 1 336 879 (piu' altrettanti paperless) 3 linee della metro (diciamo 2,5) non integrate correttamente con i treni tram&c (2 hub).

Oslo: 14 linee di metro (con quelle di superficie integrate) quasi la meta' degli abitanti e una rete di strade che sono gestite da privati (ecco il prezzo del biglietto d'ingresso)

Londra:Superficie 1 572,1 km² Abitanti 7 825 200
11 linee + 1 quella leggera, DLR, (piu' lunga della nostra linea1) + il fluviale che trasporta milioni di persone...

Dimenticavo i taxi per l'europa non costano come una cena per 4 persone come da noi.

Il problema di Milano come vediamo è che continua castigare il traffico, succhiarlo come un limone, condannare gli automobilisti e non offrire nulla per poter andare e venire all'interno di questa città che non riesce a crescere come valori qualitativi perché sta diventando troppo costosa e complessa da raggiungere.

Ma forse stiamo cercando di dimostrare di essere allo stesso livello di quella parte del pianeta che viene chiamata terzo mondo.

sabato, dicembre 24, 2011

Pec: e sei una merda!

come sapete Non solo sono contrario alla coccodè, come chiamo io la PEC, ma sto scoprendo che a distanza di un secolo o due anche molte altre persone stanno venendo della mia idea.

Per esempio lo Stato italiano ha smesso di renderla obbligatoria nonostante in questi giorni ci stiano massacrando con la pubblicità sull'obbligatorietà della cosa.
Strano ?

ma ciò non basta persino Wiki
http://it.wikipedia.org/wiki/Posta_elettronica_certificata
dice le seguenti cose:

La PEC non certifica l'identità del mittente, né trasforma il messaggio in "documento informatico"

La tecnologia PEC non è riconosciuta come standard internazionale, con le relative conseguenze in termini di interoperabilità.

Altre tecniche di firma digitale e di tracciamento della consegna equivalenti e standard, come RFC 3798, sono già disponibili per le email tradizionali da diversi anni

La data di notifica del file depositato coincide con la data del deposito (ed e' una balla come fanno notare)

Il file depositato sulla casella pec potrebbe essere cancellato (non letto, spostato, non arrivato ma dato come ricevuto e letto)

La conservazione per 30 mesi delle ricevute includono anche l'intero messaggio (ovvero in 30 mesi non potete cancellare i messaggi e anche se lo fate il vostro account cresce e se si riempie niente posta....)



Insomma Wiki dice le stesse cose che avevo detto un sacco di tempo fa quando la norma non era stata ancora resa operativa..

Arrivati a questo punto dove anche i sassi hanno capito che la schifosissima posta governativa italiana che non certifica un cazzo ma che alcuni soggetti sono obbligati a farne più di una, se non altro per sentirsi in regola con lo Stato vorace, sarebbe un atto di clemenza ucciderla.

Il caro monti potrebbe, come regalo natalizio, per esempio anziché sparare stupidate sulle barche così da diminuire gli introiti e passarci ancora di più eliminare definitivamente la parola PEC dal vocabolario degli azzeccagarbugli.
Anziché fare tutte queste cose strane, bislacche, assolutamente inutili se proprio vuole un sistema certificato adottare quello che esiste da anni e dal limite fondare un piccolo centro di calcolo che fornisca le firme digitali gratuitamente per tutti gli italiani. Dopotutto la firma digitale altro non è che un piccolo file basterebbe produrne uno per ogni codice fiscale e distribuirlo gratuitamente.

Con quello automaticamente si potrebbe avere per chi lo desidera la posta certificata, quella vera, firmare i documenti, verificare la propria identità e il tutto senza bisogno di accrocchi da portarsi dietro come lettore di smarcard più grossi del telefonino col quale sono incompatibili ma che deve firmare la posta stessa.

venerdì, dicembre 23, 2011

Puke!


Ora o poco acculturato fessacchiotto che hai comprato un pericoloso falciaerba con un motore troppo grosso preso da un'auto vera chiedo ma su quell'abominio di osceno mezzo che e' il nissan juke dovevi metterci le bandazze modello auto da corsa americana?

Non ti senti ridicolo?
Gia' ci vuole del fegato a comprare siffatto prodotto ma mettere delle bande alla nascar su una clio che spera di esssere un furgone del gelato a me sembra come aver scritto pirla sul cofano.

Ho la pelle d'oca!

Per gli altri che hanno avuto le convulsioni ecco un calmante: un auto che costa come la tua ma MERITA le bande.


giovedì, dicembre 22, 2011

mini caduta nel cesso


ci sono dei casi in cui il prodotto è veramente notevole rispetto alla concorrenza o in maniera assoluta.
Quando la Bmw sia stata una mattina a rispolverare il marchio mini la paura era quella che facessero la solita vetturetta né carne né pesce con tanti cavalli ma assolutamente pessima.
Contrariamente alle aspettative fecero un design di primo livello, tanto piacevole da divenire un istant classic, unito a una vettura bassa quando tutti le stavano alzando, una gommatura importante ma non eccessiva dei motori aspirati di buon livello in un momento in cui tutti spingevano sul turbo trasformarono una novità in qualcosa di molto interessante.
La nuova vettura non solo era chic, spiritosa e andava bene per il marketing ma era anche una vettura facile da guidare sincera e con una certa verve.
L'unica nota stonata era il prezzo vergognoso, ma se vediamo a quanto viene venduta una punto neanche tanto.
In realtà la macchina non era neppure tanto piccola e neanche tanto bassa ma un design molto curato e studiato dissimulava il fatto che era più alta di una berlina di Audi anni 90.
Comunque sia era un bel prodotto che spiccava nella giungla.

Prodotto buono, marketing giusto, immagine da fighetti hanno significato un gran numero di vendite e da qui l'espansione del marchio attraverso svariate versioni.

Sicuramente il gruppo di persone originarie che avevano progettato tale bellezza dovevano essere impegnati in qualcos'altro poiché il marketing, visto il successo delle automobili SUV, ha subito pubblicato un cesso mostruoso secondo solo alla schifezza della Pjuke.
Io mi chiedo come un acquirente di tale vettura posso solo pensare di acquistare la versione che sembra uscita da un incidente autostradale pagandola pure di più dell'originale.

Io sinceramente certe volte non riesco ad arrivarci.

lunedì, dicembre 19, 2011

Tanto siamo in itaglia


Questa storiella sta a dimostrare i grandi errori sono stati fatti nella gestione degli immigrati.
Spesso sono stati considerati sopra la legge poiché era più comodo far finta di nulla anziché punire.

A tutto ciò si è stratificato il fatto che l'Italia non è propriamente una nazione in cui le cose si gestiscono correttamente e le due cose sommate portano a brutte cose.
Rientro una sera dopo aver fatto MOLTO tardi nell'ufficio di un cliente, il suo server giace nel mio bagagliaio insieme a tante altre cose: nulla di particolarmente costoso, un vecchio computer varrà sì e no trecento euro, ma i dati che ci sono dentro e la possibilità che qualcuno vedendo la roba in auto faccia la spaccata fregandomi i dati e procurandomi grandi danni alla vettura fa si che io la voglia riporre in box.
Oltretutto la zona è un divieto di sosta unico di cui bisogna ringraziare i vari sindaci di vari colori.

Giunto dopo le 11 di sera presso la mia magione mi ritrovo nella situazione che è ben descritta dalla foto: un imbecille ha parcheggiato davanti al portone.
Aspetto un po', circa mezz'ora pensando che potesse essere un'emergenza.

Non arrivando nessuno decisi di chiamare il carro attrezzi, pensavo fosse più veloce che tirar fuori borse borsoni dalla vettura.

Già il contatto con codesti imbecilli delle forze dell'ordine lasciano a desiderare poiché cercano di non inviare il mezzo in quanto, stando loro parole, quando giunge la situazione si è già liberata.

Io insisto visto che è già più di mezz'ora che il mezzo rimane parcheggiata davanti alla mia casa e se non ci credono possono benissimo mandare una pattuglia.
Dopo un'ora richiamo chiedendo dove sia finito il carro attrezzi visto che i vigili distano a cinque minuti a piedi e il deposito a circa 15 minuti sempre andando con le scarpe.
Costoro accampano scuse di tutti tipi dicendo che comunque entro un quarto d'ora il carro attrezzi sarebbe giunto.
Dopo altri 30 minuti decido di cominciare a scaricare la roba fra le quali un gruppo di continuità con tre batterie per la gioia della mia schiena.
Sono ormai le ore piccole e l'una e 30: dopo ben due ore il carro attrezzi non si è ancora visto salgo a bermi un caffè e poi cercherò un parcheggio alla meno peggio per la mia vettura fra qui e Los Angeles.
Alle ore due circa arriva un gruppo di extracomunitari, dopo aver blaterato un po' si dirige verso l'autovettura. Faccio notare al guidatore che forse non era il punto dove metterla, pronta la risposta con risata annessa:
"cosa interessa a me, tu chiama carro attrezzi tanto siamo in Italia e non viene!"

Richiamo il vigile per l'ennesima volta spiegando che dopo la bellezza di quasi tre ore è inutile mandare il carro attrezzi, pronta la risposta anche di questi ultimi:
"non dovremmo mai mandare il carro attrezzi perché tutte le volte che lo mandiamo, e adesso e' in viaggio, poi la situazione si risolve"
ho replicato che forse tre ore per poter agire sono una quantità di tempo che comunque le cose si risolvono magari la prossima volta potrei dare fuoco all'autovettura visto che le forze di polizia esistenti in Italia sono assolutamente inutili.


ho sempre pensato che l'immigrazione vada regolamentata in maniera precisa e comunque più stringente che in altri paesi poiché il nostro ha già problemi a rimanere stabile in condizioni che definiamo normali.
Invece abbiamo un'immigrazione molto libera, poco regolamentata rispetto a tutti gli altri paesi europei e non.
Questa combinazione potrebbe dar atto a situazioni molto incresciose, pensiamo solo se io fossi stato una testa di scimmia dotata di qualche tipo di armi in casa: io non me la sarei sentita di condannare completamente chi dopo essere stato sbeffeggiato in così malo modo sia dalle forze di polizia sia da quattro deficienti avesse reagito in malo modo.

Di esempi come questi ne ho visti almeno un centinaio, subiti per fortuna molto meno.

Ripensare a come gestire gli immigrati dovrebbe essere una priorità ma pare che parte della forze politiche faccia invece di tutto, e si vanti pure, di favorire l'immissione senza regole di tali persone in modo che poi tutto questo buonismo potrebbe trasformarsi improvvisamente per l'odio che si andrebbe a creare in qualcosa di difficilmente gestibile.

Oppure sono io ottimista e all'italiano medio piace essere sorpassati in coda alle poste,
piace venire sorpassato sulla destra mentre si ha la freccia a destra così da perdere un faro
piace un sacco di cose, un po' più gravi, che andrò a raccontare.

Io sinceramente di tutta questa situazione non so cosa pensarne, mi pare follia, a voi no?

domenica, dicembre 18, 2011

ai babbioni come me il natale fa male

La gente vuole la novita' nuova, per sentirsi potente;
come le corte ma maggiori.

le pistole profumanti sono sempre nella mente, per dare quell'aria di mistero alla Bogart alla propria esistenza di travet che non esce dai binari neppure quando parlando de-raglia a tutto spiano.

E' un ortaggio al buon senso quella cavolo di testa che e' pensante solo per poter avere l'ultima promozione a caro prezzo che e' almeno la penultima se non l'ennesima di quelle che verranno sempre a meno.

Pro mozione a comprare a caro prezzo in fretta fretta.

Allora la realta' non basta, neppure quella virtuale, allora ci si costruisce un mondo fittizio di pallone, berlusconi e internet.
La squadra da battere, mentre siamo nel pallone, e' quella di berlusconi: diciamolo su inte tet: fra una nera ed una bianca.

In quel mondo virtuale dell'internet, della repubblica, del panino tosto e del bar del bianchino (ma wine bar fa piu' scic) popolato di messaggi vecchi e vecchi dentro, le frasi sono sempre uguali, come negli ospizi.
Troppa fatica trovare frasi che siano nuove, nuove nel senso non gia' dette da almeno dieci minuti non nuove perche' non sono state capite ancora nonostante siano state magari pronunciate a Chianciano dal delegato di Culodimonte e divenute parola sacra da ripetere almeno 3 volte al giorno.
Come cio' che dicono i piccioni con la medesima intelligenza.

Come le vecchiette in chiesa con l'avemaria in latino.

Solo che le vecchiette non bestemmiavano e non dicevano cose come “lo mettiamo in culo a berlusconi”
o il vantarsi di avercelo.
O era di avercelo duro?

Gia' perche' a forza di ripeterlo e non capirlo uno magari pensa che in certi momenti serva averci qualcosa come il portachiavi o urlare alla fidanzata atterrita “Berlusconi ti sto' inculando!” mentre l'eiaculare avanza.

Senza ormai topa ne topos lo sbandato e' alla ricerca di una qualsiasi motivazione di vita, e l'orgasmone dura sempre meno assuefacendosi, forse perche' la squadra altrui ma “sua” ha perso.

Come fa ad essere sua se e' di altri? Mah! un quesito complesso!


La cooptazione forzata dal vento intestinale referendario sembrava aver dato al popolino odore di liberta' e potenza ma poi, chissa' come, la sensazione dopo pochi giorni mentre il displaio dell'imitazione koreana del daiking, il marchio di un triste importatore di pesce che si spaccia per gaio, segnava -12C il profumo della vittoria non gli sembra gia' cosi esaltante.

Al finto-Daiking, anche se un po' tonto, sembra semplicemente tutto una merda compreso il proprietario che pur firmando di avere meno energia ne esige di piu'.


Mentre chiuso dentro l'abitacolo di un'altro tentativo di emancipazione dallo status di sfigato dopo soli 2 anni non capisci perche' non gli piace come prima. Prima di venderlo a te, omarello del put, hanno cambiato il nome tre volte, con la quarta ti hanno fatto fesso ed ora che anziche' SUV lo chiamano SAV o red cross over, ti sembra vecchio.

Il perche' non ti accadeva con la panda e' che non era peggio della duna come questa furgopatta che sembra un'ambulanza di seconda mano disegnata da un ubriaco.

No, non era un ubriaco a disegnarla: voleva che finissi nel fosso; era una lucida vecchietta con merletti che vuole che smetti la tua povera esistenza.


Persino quella che ti hanno insegnato come eiaculazio maxima: "berlusconi a casa", gli ha dato meno divino dello sperato e quindi, visto che Dio e' morto, necessitano altre Verita.

La fame della verita' diviene ricerca del portafogli e, giacche' nulla cade dal cielo per i senza Dio, si trasforma in speranza.

Speranza del numero mistico 13

Preghiera atea inginocchiati a grattuggiare con la chiave del nuovo di nuovo MUV (merdon urban veicolon) in attesa di un segno celato della Dea Probabilita'

Danza propiziatrice nel tempio di Campione dinnanzi all'Ara dai tre cilindri rotanti sbilenche e scroscianti.

Esaurite anche queste la Grande speranza giunge ad essere enorme e qualunque profeta gli parli di soldi gratis giunge presto l'erezione.

Profeti della santa chiesa di Solaria uno ne installi e 1000 case ne trarranno giovamento guarda il catalogo, l'articolo e il politico beneficono solaria con i kmW i ectoplasm, e i-can per l'ahia!

Dacci i soldi piu' nulla paghi se non cio' che comunque pagheresti e tutto cio' e GRATIS!

ma ci sono altri preti!

Ma non devono essere gratis e basta: a dispetto massimo di qualche altro sfigato e' meglio assai.

Sconti ricchi premi e cottilon SOLO A TE CHE VALI come almeno 40.000.000, gli altri invece valgono di piu'.

Sol tu vali cosi tanto che acquisti carta straccia da buttare tutti i giorni nella posta, solo tu sei furbo da acquistare delle interruzioni nel tuo film preferito.

Solo tu se cosi' intelligente da comprare cose che ti rendono difficile l'esistenza, triste o mortale addirittura.

Solo a te rubiamo i soldi, solo a te chiediamo i soldi e solo a te facciam richiesta perche' sei solo te che vali, vali il nostro fatturato.

l'unico tuo valore.

SFIGATO che pensi che i tuoi problemi siano causati da altri.


giovedì, dicembre 15, 2011

mi sento un vecchietto TV


Certe volte mi metto a rileggere i post che ho scritto, piu' che altro per vedere quanto ho scritto e capire quanto sono maniaco, e vedo che da quando ho aperto questo blog spesso non e' cambiato nulla. E poi razionalizzo che in 20 anni non e' cambiato nulla.

NULLA

Alcune volte mi viene in mente che "prima era meglio" e a quel punto lo sconforto di sentirmi un vecchio babbione cala si di me e mi sento quindi prossimo alla pensione. Che non mi daranno MAI.


Nel caso specifico mi e' venuta la rilettura dell'etichetta televisori
http://allarovescia.blogspot.com/search/label/televisione
e rimembro che alcuni mi hanno rimproverato di non scrivere piu' nulla e di aver ricevuto "rimproveri" anche dal vero (dei 6 lettori un paio sono reali) e cosi' guardo cosa ho scritto.
Dal 2006 ad oggi in realta' molto poco e' successo.

in un post del 2006 pubblicato nel 2007 dicevo che l'alta definizione non esisteva se non sulla pubblicita'
http://allarovescia.blogspot.com/2007/01/le-grandi-stupidate-hi-tech-del-2006.html

SEI anni dopo, quasi un secolo per l'Hi-tech, non e' cambiato nulla:

i TV ad alta definizione continuano ad essere una piccola minoranza, circa il 10%, dopotutto come gia' ribadito nel 2008 se un televisore nasce per essere visto in poltrona e si fregia di essere fullHD non puo' essere piu' piccolo di 60".

L'HDMI continua a fare danni, tanti che alcuni per evitare questa complicazione scaricano da internet.

i televisori CRT sono ufficialmente scomparsi, come i monitor dei PC, permangono solo nei monitors delle varie RAI ma durera' poco.

Gli LCD sono migliorati moltissimo, dopotutto la qualita' che li distanziava dagli altri era veramente TANTA, cosi grande da consigliare a chi lo possiede da piu' di 5 anni di buttarlo.

Alcuni propongono, come Panasonic, queste nuove tecnologie montando gli LCD IPS.
I consumatori, i soliti, snobbano i pannelli IPS preferendo dei banali ed economici TFT cinocoreani chiamandoli LED e pagandoli uguale.
I plasma non vengono comprati perche la gente pensa che poi si debba andare dal gommista a riempirli di un fantomatico GAS.
Poche idee ma molto confuse. Masochisti?
Si, sono consumatori!

Successo clamoroso dei televisori LCD MOLTO sottili, quelli cioe' che non garantiscono uniformita' all'immagine. Masochisti?

Certo! come tutti i consumatori che ovviamente non sono cambiati.
Infatti altre associazioni o riviste "inno al consumatore" hanno rotto le scatole per il formato ibrido quel ne carne (cinema 22/9) ne pesce (foto, video, pc, a4 4:3) che e' il 16/9 dimostrando il proprio masochismo.
A quel punto le major si sono adeguate e fanno i telefilm allungati per evitare che il peones per coprire la parte nera trasformasse l'esile sheldon in una mamy.


Che cosa esiste di nuovo?
MaH, non lo so:
le videocamere probabilmente avranno una contrazione per l'erosione delle macchine fotografiche, ma non cambiera' il trend ad avere zoom ridicoli con numeri da tombola anziche' da dato tecnico un bel 1000000X arrivera' prima o poi e per avere un 8X bisognera' andare sul professionale.
I telefonini magari se li doteranno di flash soppianteranno le compatte sotto i 100E.

I Peones pur essendoci molte tecnologie da scegliere fra Laser, O-LED, P-LED, Plasma, DLP, L-cos e tipologie scegliera' ancora degli LCD sfigati chiamandoli magari FSFR plasmatici laseranti perche' sono semplici ribamba.

dopo i 100Hz assolutamente inutili quanto peggiorativi siamo arrivati ai 200 400 e, udite udite, 800 e ci apprestiamo a salire peggiorando l'immagine. In realta' basterebbe un tv con 24 e 50Hz (60 per gli americans) ma che li facesse veramente.

il 3D sta ricadendo nell'oblio come capita dal 1852 e se non gli danno un'altra pompata molto costosa riscomparira' per i soliti 5-7 anni. Avatar e' del 2009 quindi nel 2014-16 avremo una altro pompaggio. Cavolo questa e' una cosa che capita da prima dei tempi di mio nonno!

Il blue ray continua a non decollare per i soliti motivi: incompatibilita' con i TV (lui a 24 loro a 100) presa hdmi, costo dischi e nelle case i TV HD sono circa il 5% (visto che nessuno tiene il 32" appoggiato sulle ginocchia) e nessuno considera il 60" la misura minima. Evidentemente il consumatore pensa di essere superman ma nonostante questo non vede la differenza con un DVD!

Sul versante qualita' e' successo quello che e' capitato con l'HiFi: la qualita' di qualcosa che ha numeri alti (watt, pixel, ciciarampa) non viene messa in discussione perche' ha numeri alti e quindi si guarda solo al prezzo facendo morire tutte le cose di qualita' e facendo crescere rigogliosa la gramigna.

Poiche' mangiare 1Kg di panettone fatto con il grano e' meno furbo di mangiare 1000, dicasi ben MILLE grammi di pastone gramigna e sale!

Vi sembro abbastanza vecchio babbione rincoglionito?

lunedì, dicembre 12, 2011

url brevi bleah

cosa sono gli ulr brevi?

Avete in mente quegli indirizzi tipo tinyurl.com/fhduif o bit.ly/4jhff?
Sembra stano ma e' sempre la stessa minestra di un
http://allarovescia.blogspot.com/2011_01_01_archive.html

Ma a cosa servono?
La risposta breve è che servono ad accorciare un indirizzo lungo, magari anche un centinaio di caratteri in qualcosa di più accessibile.
In tanti commenti e post un link come questo:

http://www.ilciccia.it/listaprodotti.asp?P=2&R=10&F=1&M=ME&Mode=testo&Prezzo1=&Prezzo2=&Pixel=&Zoom=&Tecnologia=&Tec_Ob=&Ord=Pasc&RP=

causa una pessima estetica o esce dal riquadro o addirittura viene troncato anche se funziona o se il blog e' un'animale viene troncato e basta.

Ci sono però delle situazione in cui un è comodo, pensate per esempio ad un SMS.

Io pero' ODIO questa soluzione perche' quando un URL e' "compresso" non si sa piu' a cosa si riferisce.

Se il blog che leggo mi manda ad un aprofondimento e vedo che:
il link finisce su qualcosa che ho gia' letto,
spara una fonte che considero inattendibile o
a un sito che fa una trattazione fantastica ma pallosa che non ho letto fino ad ora ma che non voglio intraprendere adesso
Un link ad una foto che magari non esiste piu' (es articolo vecchio foto su ebay)
mi trovo nella situazione di non saperlo fino a quando non saro' catapultato li sopra perdendo tempo e arrabbiandomi.



Piu' che un vantaggio mi sembra un modo di nascondere la destinazione.
o una moda da fighetti.

Se non fate i buoni, e usate gli accorcia URL, vi mando da straker, l'unico che oltre che oltre a credere alla scie chimiche segue i SUOI blog perche' cosi' puo' leggere delle notizie che assomigliano incredibilmente a quelle che scrive.
http://www.blogger.com/profile/18428301267943133079

sabato, dicembre 10, 2011

canna del gas monti 2

Dal 1° maggio 2012 le unità da diporto che stazionino in porti marittimi nazionali, navighino o siano ancorate in acque pubbliche, anche se in concessione a privati, sono soggette al pagamento della tassa annuale di stazionamento, calcolata per ogni giorno, o frazione di esso, nelle misure di seguito indicate
a) euro 5 per le unità con scafo di lunghezza da 10,01 metri a 12 metri;
b) euro 8 per le unità con scafo di lunghezza da 12,01 metri a 14 metri;
c) euro 10 per le unità con scafo di lunghezza da 14,01 a 17 metri;
d) euro 30 per le unità con scafo di lunghezza da 17,01 a 24 metri;
e) euro 90 per le unità con scafo di lunghezza da 24,01 a 34 metri;
f) euro 207 per le unità con scafo di lunghezza da 34,01 a 44 metri;
g) euro 372 per le unità con scafo di lunghezza da 44,01 a 54 metri;
h) euro 521 per le unità con scafo di lunghezza da 54,01 a 64 metri;
i) euro 703 per le unità con scafo di lunghezza superiore a 64 metri.

Figo, una barca a vela da 12 metri di metallo, plastica o in cemento degli anni 70 del costo di circa 6.000 euro, come una panda di seconda mano, costa 3000 euro all'anno!

un motopesca da fighetti come un cigarette, 15m + 1.700.000 euri (3000CV ottenuti con 3 robusti motori da corvette con compressore volumetrico) che consuma solo quei 2000Euri ora di carburante paga solo 3700 euri, il costo di due uscite davanti al porto.
Giocattolo divertente, certo. Ma costa di tassa lusso come un affare da sfigati pieno di ruggine che se va bene tazza in 5 anni di navigazione come questo in un ora.

Ancoreremo in Grecia.

Se e' dovuto anche da stranieri scordiamoci i ricconi a porto cervo, come capito' con l'imbecille sardo che ci fece perdere MILIONI di incassi...

Ma tutti i dementi li troviamo noi?

Fix It Again Tony!


Per quanto in Italia siamo un po stupidi e corriamo in massa a comprare l'ultima novita' anche se e' un po' stupida come la panda fashion, alias 500, a 3 volte il valore non vuol dire che gli altri siano cosi' fessi.
Da quando sono nato la FIAT, anche detta in america "aggiustala ancora antonio", ogni 5 o 6 anni prova a fare lo sbarco in america con un singolo modello. Solitamente prende un pugno in pieno viso e torna con la coda fra le gambe.
I manager Fiat devono essere come i nostri locali esperti di auto che denigrano sempre le invenzioni americane salvo considerarle proprie quando non lo sono come il Common rail.
Leggo oggi che questi esperti da bar si sono meravigliati e nonostante grossi capitali siano stati spesi nella pubblicità nordamericana le vendite tutto sommato sono modeste.


I nostri motori sono motori economici costruiti per consumare poco, costare poco, inquinare tanto e durare niente. I motori americani sono costruiti per durare in eterno inquinare meno e il consumo, siccome non si può avere capre e cavoli, diviene meno importante.

Durante tutti questi sbarchi gli americani si chiedevano come si facesse a ipotizzare un motore che andasse revisionato, o addirittura sventrato, ogni poche migliaia di kilometri quando era a normale e acquisito in patria un motore da riparare ogni tre o 400.000 km.
La cinquecento, anche se molto diversa dai disastri precedenti, porta con sé ancora quegli odori.
Se poi parliamo del comfort, abitacoli enormi e luminosi, salire su di una scatola del lucido deve essere abbastanza stupefacente.
Bisognerebbe stendere un velo pietoso sulle motorizzazioni della cinquecento.
I cavalli sono tutti ottenuti pompando clamorosamente con un turbo motore che sono di per sé asfittici: il risultato è che nonostante la cavalleria la coppia e la facilità d'uso non sono certo quelle di un motore aspirato di grossa cubatura tipico della terra americana.
Se poi a qualche tester è stato fatto provare un cesso a gasolio non consiglierà neppure il veicolo come golf car.
Infine il prezzo: vediamo cosa ci dice (la versione abarth non e' ancora prezzata).
$23.000
1.4L 16V
Six-Speed Automatic Transmission
15-Inch Aluminum Alloy Wheels
Wheels are color keyed to exterior car color
Automatic Temperature Control
SiriusXM Satellite Radio+
Bose® premium audio system
BLUE&ME™ Handsfree Communication with iPod® mobile device, USB and MP3 Interface+
Leather-Trimmed Seats with Embossed Guccissima Graphics and headrests with Gucci Logo+
Heated Front Seats
Two-Tone Leather-Wrapped Steering Wheel with audio controls
Bodyside Gucci Stripes+
Aluminum Door Sill Scuff Plates
Electronic Vehicle Information Center
Seven Airbags+
Electronic Stability Control+
Power Sunroof
E non diciamolo:
posteriore interconnesso, ritardo di spinta, bagagliaio inesistente e l'alone FIAT.





Vediamo cosa offre il mercato da sempre in America come auto da fighetti.
$23.000, stesso prezzo.





3.6L 323-hp V6 engine
Ops solo il TRIPLO di potenza.

18" heritage steel wheels Ops, gomme ENORMI

Six-speed manual transmission

Dual-outlet stainless-steel exhaust with polished tips Steering wheel-mounted cruise control and Bluetooth® wireless technology(4) for select phones.
OnStar® Directions & Connections® Plan for the first six months, including Turn-by-Turn Navigation(2)

Ops anche il navigatore.

SiriusXM Satellite Radio

StabiliTrak Electronic Stability Control System with Traction Control
Oil-Life Monitor
Tire Pressure Monitor
OpS!


body-color roof ditch molding and antenna on coupes.
Air Bags(8) OPS!

Dimenticavo il fatto delle sospensioni multi-link, gli spazi interni, il bagagliaio enorme, l'estetica imponente e il ruggito degli scarichi.


Si ma la differenza grossa e' che l'americana e' una ruggente mid size che ci porto in giro la tavola da surf, l'Italiana se appoggio la tavola sul tetto e' piu' grande la tavola della macchina!

Ma chi allo stesso prezzo comprerebbe anziche un mito americano come camaro, mustang &C una 500?

Consumano di più? può darsi ma visto che la versione araba, ops abarth, dovrebbe anche costare di più forse la spesa complessiva è inferiore per le americane.

Se poi si questione di fatto che il confronto eseguito comprende auto da fighetti teniamo conto che risparmiando qualche migliaio di dollari in America si comprano delle bellissime berlina attrezzati di tutto punto con una comodità invidiabile e una discreta tenuta di strada con motore quasi europei da 2500 cm cubici e poco meno di duecento cavalli: la benzina diventa gratis.

Le auto di questa dimensione sono solitamente oggetti che costano sotto $ 12.000.
A questo punto la domanda dovrebbe divenire un'affermazione: ma chi è quello stupido che compra in America una Fiat 500 allo stesso prezzo di una pony, di una grossa berlina o di una di quelle coupè berlinose?
Il prezzo giusto in America di una Fiat cinquecento abarth è circa $ 14.000.
Se noi siamo così stupidi da comprare a caro prezzo, $ 26.000, una Panda di carrozzata con le sospensioni posteriori interconnesse non vuol dire che anche altri lo facciano volentieri.

Fortuna che agli americani non abbiamo fatto vedere il listino della mito... una vera vergogna.

mercoledì, dicembre 07, 2011

canna del gas monti?




Ancora una volta i governi italiani dimostrano di essere alla canna del gas senza fantasia.
Il sciur Monti si mette a tassare benza e auto.
Le auto da tassare vengono definite di lusso, gia' perche' toccare il ricco e' politicamente corretto mentre toccare il popolo non sia mai: e' un suicidio.

Tutti noi viviamo in quello che solo 50 anni fa veniva definito lusso sfrenato.

Ma forse l'abitudine e' una brutta cosa.
Il limite di potenza per il superbollo doveva essere 170 kW (228 Cv) per definire un auto di lusso.
Stiamo parlando di 228CV, roba piu' simile ad una porsche carrera (250CV) che alla bianchina di fantozzi (15CV) e sicuramente piu' che sufficienti per lasciar dentro molte supersportive come lotus ferrari &c se non nuove di pacca.

Il lusso e' quando fai qualcosa di non necessario.
Io sarei di metterlo come definizione oltre i 150CV, oltre i 155cm di altezza ed oltre i 1300kg.
Tutte cose che per un qualsiasi veicolo ad uso privato sono ampiamente inutili quanto forieri di consumi (quindi lusso) o incidenti (che e' peggio).
Un veicolo alto quasi 2m con 300CV di oltre 1600Kg e' talmente stupido che andrebbe tassato per la definizione "idiozia" piu' che lusso.

Nota: io ho un auto che sarebbe ampiamente caduta nella definizione proposta da me.

Quindi potevo essere in accordo con il fatto di tassare addirittura macchine oltre i 160CV MA A CONDIZIONE CHE LA TASSA ARRIVASSE PROGRESSIVAMENTE in 10 anni.
Se io vedo una bellissima camaro da 400CV usata al prezzo della panda turbo alfa nuova perche' il giorno dopo mi cambiano l'asset del mio portafoglio costringendomi a rottamarla?
Vuoi tassarmi?
ok, ma dammi regole chiare che posso farmi un'idea per la vita dell'auto: non la compro certo tutti gli anni!
Se mi tassi con tale forza voglio avere un'orizzonte di almeno 5 anni altrimenti e' un colpo a tradimento!

Cosi' ieri si e' giunti ai 185 (251 Cv) definitivi.
Il porsche CARRERA e' salvo e non e' di lusso!

Bisognava forse salvare i dirigenti che hanno la moglie che usa il furgone turbo per portare il bimbo all'asilo in fondo all'isolato?
Come al solito appena sorgono lamentele i governi nostrani calano le braghe. Roba gia' vista con bersani.
Abbastanza per salvare i peones che avevano appena comprato i turbo fiat, le squallide X5 molto diffuse (246CV, che caso!) le lancia c 300 (239).
Cosa rimane fuori? Le americane che con 20.000E hanno 300CV e le lambo, porsche, e aston martin.
Insomma non le cose di lusso ma le cose inconsuete.

Salvo che NON vogliate considerare una follia di lusso da "pappa" un furgone tamarro bitubbo con finiture in pelle da 70.000 euro e la grazia di un container assomigliante piu' alla motrice di un tir che ad una autovettura ma rientrante nei 251 avendone solo 246.

Misteri del lusso.


Poi aggiungiamo costi alla benzina, dal mio ultimo post
http://allarovescia.blogspot.com/2007/04/prezzo-dellenergia.html

si aggiungono ancora accise.

Figo!

Ricapitoliamo cosa compriamo con un litro di benzina:
1,90 lire per la guerra di Abissinia
se faccetta nera e ancora spaventata non lo so, quando faccio benzina io lo sono ancora.
Ma Monti non si accorgi che la roba e' finita nel 36?

14 lire per la crisi di Suez
forse il canale di suez e riaperto da cinquant'anni, dite che il governo non se ne sono ancora accorti?

10 lire per il disastro del Vajont del 1963
che palle!

10 lire per l'alluvione di Firenze del 1966
ma quelli di Firenze stanno prendendo ancora i soldi? i miei soldi? dovrebbero esser mai riusciti a ricostruire non una città ma uno Stato! Hanno placcato in oro firenze?

10 lire per il terremoto del Belice del 1968;
in quarant'anni, con quei soldi, ricostruivano la Lombardia intera!

99 lire per il terremoto del Friuli del 1976
idem come sopra

75 lire per il terremoto dell'Irpinia del 1980;
ma allora un vizio, diteci dove sono finiti questi soldi, e come sono stati spesi!
Altro che chiederne ancora!

205 lire per la missione in Libano del 1983;
non mi sembra che siamo ancora in Libano, abbiamo alzato le tende scappando a gambe levate inseguiti dai palestinesi incazzati impegnati a radere al suolo la svizzera d'oriente!

22 lire per la missione in Bosnia del 1996
ma non potevano usare soldi del Libano?

0,020 euro per rinnovo contratto autoferrotranviari 2004.
Questa è la più divertente, da incorniciare! Io compro un gelato e nel gelato c'è una tassa specifica per aiutare il salumiere che non capa perche' sto facendo la dieta del gelato.

0,005 euro per l’acquisto di autobus ecologici nel 2005
Ora mi si spiega che AZZ ci azzecca!

0,0071 euro per il finanziamento alla cultura nel 2011
Ma Monti cosa vuol dire finanziare la cultura?
Con quello che costano in italia i musei e le mostre dovrebbero essere questi ultimi a finanziare la benzina.

0,040 euro per far fronte all'emergenza immigrati dovuta alla crisi libica del 2011
Ma Monti non si accorgi che per il libano i soldi li versiamo dal 1983?

0,0089 euro per far fronte all'Alluvione che ha colpito la Liguria e la Toscana nel novembre
Ma Monti non si accorgi che alla toscana stiamo gia' pagando l'alluvione del 1966. Non e' che se una regione ha 2 alluvioni dobbiamo avere 2 linee di credito eterne. Prima o poi devono avere termine.
Dobbiamo ricostruire le case anche di chi nel 66 non gli era ancora nato il nonno?

0,082 Euro per "Disposizioni urgenti per la crescita, l’equità e il consolidamento dei conti pubblici".
Ma Monti se smetti di dare i soldi ai militari in libia, che non esistono, se eviti di dare un sussidio per costruire firenze2, firenze3 e villaggio firenze (case a 12 stelle) forse eviti di fare la figura da cioccolattaio.



Ma Monti non si e' neppure accorto che sulle accise si paga l'iva.
Se lo stato guadagna sulla benza e' ovvio che non si debba pagare l'iva altrimenti io pago per un valore aggiunto che non e' stato mai aggiunto.
Pago le tasse sulle tasse.
pago le tasse al quadrato!!!!

il disegno sopra, se faceva effetto e' precedente a Monti.
Ora e' peggiorato ancora, tanto che non ho avuto il coraggio di ritoccare.

Ma Monti!
10 minuti e mi stai sulle balle persino piu' di Prodi o Berlusconi.

lunedì, dicembre 05, 2011

norad 2


anche questo anno il norad monitorera' le attivita' di babbo natale!

http://www.noradsanta.org/it/index.html?utm_campaign=it&utm_medium=mapshpp&utm_source=it-mapshpp-emea-it-gns-norad

sabato, dicembre 03, 2011

Mamme idiote


Immagino che molte donne arrivate a fare un figlio essendo inadatte a farlo sacrificano il loro cervello e proseguono zombificate a deambulare.

Non si puo' giustificare altrimenti sia il caos automobilistico che generano, sia il senso dell'articolo che la mente, sicuramente di mamma, significhi.
Ci si lamenta che i figli COSTRINGONO i genitori al gonfiabile.

Ora, siamo stati tutti bambini.

Di fronte ad una cosa giocattolosa enormissima e colorata i bambini cosa fanno?
Ne rimangono affascinati.
Sono bambini, no?

Fino a questo punto la norma.
I bambini dotati di brutta mamma (maleducati) si impunteranno e faranno casino.
Ma l'adulto ovviamente ha uno scopo in obbiettivo, un cervello e una meta nella vita.
I bambini no. Non ancora.

Il fatto che sulla via ci siano i gonfiabili o meno non dovrebbe essere un problema, anzi in alcuni casi nasconde zone cittadine non troppo belle.

Ovviamente la mamma zombie quando il bambino tirera' verso il giocattolone non essendo dotata di coscienza propria sara' COSTRETTA ad entrare pagando l'obolo per giocare.

Per salvaguardare queste poverette anziche' levare la custodia del bambino e rinchiudere la cerebrolesa salvando cosi' due vite come sarebbe giusto e logico si vorrebbero levare i gommoni che fanno si che hai bambini non venga l'idea di entrare nella stazione li accanto prendere il treno per un destinazione a caso (mosca?).

Ma la cosa che mi lascia stupito e' come si e' arrivati a scrivere una stronzata simile su di un giornale, locale certo, ma solo scrivere una cosa simile e' folle.

Se tuo figlio di 5 anni vuole una pistola vera, cosa fai? vai dall'armaiolo?
Ti suicidi per fargli vedere come si fa?
ma sei CRETINA?
Questo al limite il titolo: mamme cretine spendono soldi presso i gonfiabili.

Dare la colpa alla renault-nissan di aver costruito un auto come la Puke perche' e' parcheggiata SOPRA al cancello della sQuola non ha senso.

Promuovo una legge che chi vuole allevare un figlio debba fare un esame e in caso di bocciatura che paghi le strutture che si prenderanno cura del pargolo.
Le mamme che hanno acquistato il puke non devono neppure fare l'esame: sappiamo gia' il risultato.

lunedì, novembre 28, 2011

spottone valve

"Facciamo un esempio. Se un pirata offrisse un prodotto ovunque nel mondo, 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e scaricabile comodamente dal vostro PC mentre un distributore legale cominciasse ad applicare un blocco regionale, a far uscire il gioco in ritardo di tre mesi rispetto alla versione USA e permettendone l'acquisto soltanto presso un negozio fisico, allora il servizio del pirata avrebbe più valore. la maggior parte delle soluzioni DRM diminuiscono il valore di un prodotto, limitandone l'uso da parte del consumatore o creando incertezza".

Queste parole sono state pronunciate dl venditore online di giochi al mondo, valve.
http://it.wikipedia.org/wiki/Gabe_Newell

Ora, anche se agli effetti pratici e' uno spottone clamoroso al proprio business, proviamo a vederlo in un ambiente piu' ampio.
Compro un oggetto DRM come un BDplayer: perche non posso attaccarlo ad un pc e fare un film doppiato alla Woody allen?
Compro un oggetto DRM come una canzone sullo zune: perche non posso ascoltarlo sull'iphone o, peggio, su di un cello WM5?
Compro un oggetto DRM come un film come posso pensare di doverlo crackare per usarlo sulla mia infrastruttura?
Perche' nessuno mi vende un film/telefilm compatibile scaricabile velocemente e a qualita' DVD?

Forse, dopo anni in cui obbligavano alla pirateria, qualcuno timidamente sta cercando di dire che esistono altre strade.

Ai sordi che non sentono bisogna ricordare di spicciarsi, una volta che il maiale sara' definitivamente scappato potrebbe essere inutile chiudere il cancello.

mercoledì, novembre 23, 2011

Vigili o multografi?


Ancora una volta le nostre forze dell'ordine, quelle deputate ad evitare che ci facciamo male, scoprono assurdita' come aver in tasca più autovelox che etilometri. lo dicono loro. Forum Internazionale delle Polizie Locali di riva del garda.

Costoro non solo dispongono in media i 6,2 rilevatori della velocità ogni 100.000 abitanti, e abbiamo dimostrato che appostati male come i TUTOR gli autovelox aumentano gli incidenti, invece quelli per calcolare il tasso di alcool presente nel sangue sono solo 2,2.
Se uno va a 62 anziche' 50 su uno di quei vialoni si becca un multazzo (126km/h in tangenziale a brescia di sera traffico zero) mentre tutti quei pirla che zigzagano o fanno manovre bizzarre in centro Milano alle 11 di sera dove io onestamente ho paura perche' sono veramente incapaci (vanno anche a 120 anziche' 50 ma non e' questo il problema) di andare rettilinei nisba.

Forti differenze ci sono poi tra regione e regione: il maggior numero di autovelox sono percentualmente in Val d'Aosta (13,6 ogni 100.000 abitanti) mentre in fondo alla classifica la Sicilia, con 2,7. Etilometri: 4,4 apparecchi per 100.000 abitanti in Veneto e 0,4 in Calabria.
Opacimetri? sono in media 0,2 ogni 100.000 abitanti, con una punta di 1 in Lombardia e una totale mancanza in regioni come Basilicata, Calabria, Molise, Abruzzo.....

Perche' queste differenze?
Semplice!
Un autovelox si piazza o addirittura si da in concessione e una volta al mese si ritira la schedina, quando non e' collegato in fibra ottica.
Spesso il pedaggio, non piu' un modo per ottenere un abbassamento di morti ma mero pedaggio si tratta quando si mette 70km/h sulle autostrade, e' facile automatico e indolore.
Addirittura questi sistemi presentano un report con la busta gia' chiusa indirizzata al passante e completamente compilata.
Un sacco di soldi a costo zero.

Diverso e' fermare uno e controllare il battistrada, conosco un paio che viaggiano con le slik sulla sportiva e non sono mai stati fermati, oppure far soffiare nel palloncino? troppo difficile!
Abituati a questo andazzo, le forze dell'ordine che si coprono di ridicolo da sole, alcuni automobilisti ormai fanno i cafoni e rendono faticoso e difficile il controllo dal vivo.

Siccome i controllori hanno la coda di paglia e desiderano essere succubi si rendono ancora piu' ridicoli non opponendosi a situazioni imbarazzati di grande pericolo: dossi prima di una curva, dossi, rotonde inutili, sosta per residenti e presidio alle scuole con obbligo di chiusura palpebre.
Tutte situazioni in cui HANNO voce in capitolo!

Cosi' ancora piu' ridicolizzati arrivano di nascosto con la pattuglietta nell'ombra escono a fare un po' di divieto sosta (senza neppure notare che non esiste, o non esite piu' battistrada) e poi corrono via verso il servizio statuina, ops, scuole. Poi dopo il lungo caffe' in centro (caspita le scarpe si consumano!) e aver firmato un po' di autovelox TUTTI a casa a guardare la tv, non sia mai detto che a 120 metri dalla sede dei vigili succeda mai che un ubriaco esca di strada!
Parlando con alcuni di questi vien fuori che u volenterosi vengano messi all'indice.

Mai detto che al LUNGO semaforo con coda di 200 metri posto a 250 metri dalla sede dei vigili ci sono volte che il 10% delle auto hanno gli stop guasti o inesistenti? E che a quel semaforo arrivano gli scooter in contromano costringendoti a turpi manovre per non cambiare auto?
Mai visto in vita mia un test con l'etilometro.
Mai visto un vigile multare la deprecabile manutenzione africana di un auto di un extracomunitario che deve essere senz'altro senza patente, almeno almeno a giudicare da cosa combina.

Fino a quando in un'area saranno piu' le multe con autovelox + sosta di quelle che riguardano la sicurezza dell'auto (gomme, luci, tergi, freni, fumo di londra, drugaa e ciucchettoni) i tutori dell'ordine saranno equiparati a tutori della risata e gli automobilisti considereranno ingiuste le loro multe come vessatorie le lire estratte.

Ma forse gli automobilisti cafoni non hanno tutti i torti, no?
Se la polizia locale fosse un esempio di rettitudine e di chiarezza farebbero ancora i pirla quegli automobilisti o alla prima truce occhiata abbasserebbero le baldanzose orecchie?

Tutti i polli hanno un suv


La cosa divertente che una volta si compravano i giornali per conoscere qualcosa che non si sapeva ancora: dovrebbe essere il motivo per il quale comprare un giornale.

Oggi invece il giornale dice falsità, appoggia teorie che esistono solo nella testa dei consumatori o semplicemente ne sa meno di questi ultimi.

ricordiamolo, perché spesso grazie a questi bravi attori ce ne si dimentica, il significato della parola ecologico.

ecologico [e-co-lò-gi-co] agg. (pl.m. -ci, f. -che) Relativo all'ecologia: disastro e. || pelliccia e., confezionata con materiale sintetico che simula la pelliccia degli animali
2 Che salvaguarda l'ambiente naturale: prodotti e.
• avv. ecologicamente 1. In modo naturale 2. Con valore frasale, dal punto di vista e


Quindi l'affermazione di questo giornaletto sostiene che una furgonetta salvaguardi l'ambiente oltre ad essere trendy o come dicono loro chic.
Per questo motivo mettono in prima pagina il simbolo di quello che per loro rappresenta il massimo di questa nuova ecologia che pervade le furgonetta d'oggi.

Lo stesso giornale a distanza di un centinaio di pagine dice che questa furgonetta consuma la bellezza del 20% in più rispetto a un'autovettura più performante della stessa marca.
È inoltre ipotizzabile anche che il comportamento dinamico, la silenziosità la facilità di guida di questo mostro sia nettamente inferiore alla vettura paragonata che a parer mio è veramente esemplare.

Sostanzialmente un cesso a pedali assai inquinante e relativamente pericoloso viene considerato ecologico da questa rivista.

Ma dove si sono nascosti gli ecologisti?
immagino che siano appena corsi a comprare un SUV....

giovedì, novembre 17, 2011

acquistare un flash


Un milione di anni orsono fotografavo con una reflex meccanica ed un flash automatico della Braun, si avete capito: quella che oggi sotto l'egidia di gilette fa solo spazzolini rasoi e frullatori faceva anche flash, ampli giradischi e casse.

Il flash Braun era di quelli che chiamavano pomposamente a computer anche se si trattava di roba assolutamente analogica e semplice.

I diaframmi di lavoro erano 3 e venivano selezionati cambiando diaframma dietro la lente che illuminava la fotocellula CDS. La qualita' della lentina fa vergognare gli obbiettivi dei cellulari odierni.

Tutto il flash era curato e la forma era molto compatta ed entrava nella tasca posteriore dei jeans.
Il numero guida, la sua potenza, era 38.
L'unico difetto era che la testa era regolabile solo in verticale.
Ovviamente sbavavo per i grossi flash, purtroppo di dimensioni enormi, come i Metz con numero guida 60.
A quel tempo i parametri per scegliere un flash erano forza bruta e qualita'; il marketing non era ancora arrivato in forze.
Erano veramente delle rarita' le foto non riuscite con quel flash, l'esposimetro era preciso, ed erano per la maggior parte a mia imperizia o alla necessita di un enorme flash a torcia.


Dopo, fui costretto a passare ad un flash diverso, perchè il Braun, prodotto degli anni '70, avrebbe potuto danneggiare l'elettronica della macchina fotografica nuova che avevo acquistato.
Comprai, allora, un flash di seconda mano della Pentax con numero guida 28.
Nonostante, il fatto che fosse TTL e possedesse la testa completamente orientabile, abituato al flash precedente, gli trovai subito una marea di difetti:
innanzitutto, la conformazione faceva si che, nonostante fosse meno prestante era ingombrante e scomodo.
La sua forma cubica non permette di finire non solo nella tasca dei pantaloni ma neppure in una tasca di un giaccone.
Ma la cosa piu' tragica e' la potenza: spesso ho rimpianto la potenza del flash precedente.
Una cosa e' usare un diaframma 8 e l'altra e' usare 5,6 in pieno giorno, non ci stai con i tempi!
Oppure, visto che con il percorso del soffitto e' facile arrivare a 10 metri, lavorare con f4 un altro conto usare f 2.8 (che per inciso non esistono neppure sugli obbiettivi prima fornitura delle digitali)
A tante foto ho dovuto rinunciare per manifesta insufficienza di potenza.
Inoltre da quando sono passato al digitale anche pentax segue la strada delle marche di serie B (canikon) che hanno tolto il TTL in tempo reale per risparmiare 20E (maggiorando di 100E il flash) sulla macchina e ovviamente il TTL del flash non funziona piu'. Essendomi rotto di usare il flash in manuale (l'esposimetro del flash non e' mai stato un granche' ed ora va e non va) pensavo di acquistare un banale flash almeno oltre il NG 30.

Grazie alla cordata dei consumatori coatti vediamo che difficolta' nuove sono arrivate.




I vari sunpack, nissin, unomat & c sono sostanzialmente scomparsi per la difficolta' di implementare il discorso del pre-TTL.
Cosi' ci giochiamo le marche economiche. Rimane in gioco solo un universale, Sigma, che e' soprattutto un costruttore di obbiettivi.
Il modello promette un fantastico NG61 che risolverebbe tutti i problemi. Poi guardi meglio ed e' alimentato con 4 stilo anziche' la batteria da camioS che ti aspetti. Cominci a sospettare....
inoltre e' enorme!
Da qualche tempo i flash sfigati sono dotati di parabola zoom, una cosa richiesta dai consumatori insieme ad un NG GROSSO.
La parabola zoom e' la cosa piu' inutile dell'universo dopo la carie e le scorenge puzzolenti: per incrementare del doppio o anche di 4 volte la luminosita' restringendo la zona esisteva una lente da anteporre alla parabola; oggi abbiamo una lente che con un motore varia la focale per evitare che il peones la metta quando non e' possibile.
Il risultato e' che il 99% delle foto verranno fatte con la parabola esclusa o con un diffusore che mangeranno potenza, il peso e costi saranno uguali ad avere un flash MOLTO piu' potente che invece illuminerebbe meglio la zona.
In quel 99% delle foto il nostro flash continuera' ad avere il NG nativo (se non meno) e del dichiarato NG61 non ci possiamo neppure pulirci il culo essendo virtuale.
Il NG reale e' 34.
Meno potente del Braun del 1975 che ci stava in tasca ma questo e' enorme, bozzo, costoso.
E' piu' grosso della macchina fotografica!!!




Andiamo su di un flash di marca, marchio di flash non di macchine. Quelli che hanno la maglietta con stampata la marca della propria macchina, il cappellino con la pubblicita del modello, le scarpe in tinta agli obbiettivi e il flash dello stesso brand sono solo degli insicuri.
Andiamo sulla Rolls dei flash: Metz.
Leggiamo le caratteristiche.
Nonostante una maggior serieta', per esempio hanno un manuale nella scatola o rispondono molto cortesemente alle mail, anche loro dichiarano stranezze. Dopotutto non possono mica chiudere!
il meca 44, con un NG che farebbe la mia felicita' e' ottenuto anch'esso usando l'inutile e fastidioso aggeggio della parabola zoom. Se non altro nelle caratteristiche hanno il buon gusto di scrivere i vari NG senza nasconderli compreso il solito: NG 25.
Cavolo ci faccio con un lumino dei morti?
non e' una compattina che sparo un puf negli occhi con un triste NG8 e la storia finisce con la faccia sbiancata!


Il modello giusto per i metz e' il 58.... MA costa piu' del corpo macchina.


Ancora una volta il consumatore e' il re e decide di premiare i prodotti scomodi, ingombranti, inutili e che fanno fatica a svolgere il loro compito.

domenica, novembre 13, 2011

berluscau dimesso


Molti peones stanno festeggiando il fatto che berluscau se ne vada.
Tripudio su FB.
Come se costui fosse un Pinochet qualunque che si e' autonominato presidente del vapore.
Sorry ma la situazione non e' cosi'.
Nonostante io non abbia in simpatia il signore in questione, sebbene io abbia sentito da conoscenti e personaggi di varia natura che sostengono di aver avuto contatti diretti con costui e narrano da anni di di episodi di natura... diciamo curiosa, reputo che sia marcio fra i marci.

La mancanza poi della cadrega (sedia) al governo non ferma certo le eventuali attivita' di lobbies che un tale personaggio e' in grado di fare. Non e' che se perde il posto la sua influenza finisce, no? Almeno sotto i riflettori sappiamo cio' che combina.

Per le anime ingenue che festeggiano si puo' anche girare il problema: finito berlusconi abbiamo un sentiero dorato fatto di positivismo, soldi e crescita?

Io non credo alla favola di Oz

La situazione in italia e' sempre stata disperata sotto qualunque governo e l'Italia ha sempre limitato le menti geniali:
in epoca fascista cercava di fermare quel pazzo di Fermi,
dopo vedeva di evitare che diventassimo una potenza nella fotografia fermando Conti e la sua rectaflex,
oggi continuiamo a cacciare i ricercatori.
Giusto per parlare di errori macroscopici e documentati.

Non e' un segreto che siamo ignoranti.

In tempi recenti basta parlare di legislazione con la maggior i sinistrosky (quelli che pensano di essere di sinistra ma non lo sono) che tirano in ballo Berlusconi.
E' colpa di Berluscau.

Sempre.

Viene da pensare che quest'uomo viva 50 ore al giorno perche' tutto cio' che accade in Italia, da un licenziamento, ad un aumento, all'applicazione di una legge firmata dalla sinistra sia una colpa di Berluscau. Anche la pioggia e' colpa sua!
E' impossibile parlare con costoro di leggi o altro senza che usino la parola magica: Berluscau.
Tutto, ma dico tutto, quello che fa Berlusconi e' sbagliato! Va contro la popolazione!
Ora per quanto uno si impegni soprattutto quando si legifera in un mondo complesso ci sara' qualcosa che pur facendo, i propri comodi avra' delle ricadute benefiche su di noi?
No tutto cio' e' escluso!
Nessuna motivazione viene iscritta: e' roba fatta dal Demonio ed e' brutta anche se non si guarda.
Strano, “el diavul l'è difficil sia vestì de mascalzòn“.


A questo punto appare ovvio che la discussione non e' se Berluscau va bene al governo o meno, nessuno dei denigratori rampanti porta motivazioni ma solo illazioni come a ripetere un dogma da contadini dell'800 che pregavano in latino non sapendo neppure il volgare.

Triste.

Ma la controparte, quella sinistra virtuosa che alza il dito ad indicare il Diavolo in persone e scaglia la prima (ma anche la seconda, terza...) pietra, chi e'?

I capitani della sinistra sono retti e puri! sembrerebbe dire chi in queste ore gode.

Consigliano a tutti di fare “uno sport per tutti”: la vela d'altura. Dopotutto il posto barca dev'essere gratuito e le barche da 2.000.000 di euro le vendono a tutti a 80.000 con un lungo mutuo fornito da una banca che si spaccia per coop.
Altri consigliano come buon governo che la soluzione a tutti i problemi e' eliminare el diavul, ops, berlusconi.
Altri hanno favorito l'ingresso della Cina nel WTO. Gli operai licenziati ringraziano.
Costoro dicono di avere meravigliose idee in testa che non possono applicare.

Con il governo Prodi e' stata data un piccola dimostrazione del fatto che non hanno fini comuni come il benessere della popolazione ma ognuno ne aveva di suoi. Ne avevano tanti da litigare tutto il tempo.
Mi sembrava di vedere tanti piccoli berlusconi. In miniatura.
A forza di invidiarlo erano divenuti come lui o semplicemente non abbiamo politici in Italia?
Non contenti cercano di fare delle misure da “sinistra” quelle cioe' che se non sono eccessive e prevaricanti fanno un gran bene a tutti.

Levare parte dei privilegi dei taxi?
Favoloso!
Spendevo anche 1000E al mese di taxi in azienda avrei potuto incrementare altri investimenti! Vuol dire diminure anche l'inquinamento, aumentare il PIL.
NO. neppure quello, si sono calati le braghe davanti a 4 tassisti arrabbiati, i piu' cari d'europa!
Gente che se gli chiedi di andare nell'interland Milanese dopo le 21 rifiutano la corsa perche' e' tardi e tu che hai lavorato fino a quel momento devi trovare il modo di tornare a casa.

Intanto che fallivano una serie di altre iniziative hanno deciso di cavalcare l'onda del momento: i costi di ricarica!
Cosi', come avevo facilmente predetto, i prezzi delle telefonate aumentarono notevolmente e scomparsero i tagli di ricarica da 2 o 3 euro.
Nel 2010 sono riapparsi sotto altre spoglie.

Altre norme fatte e modificate e preparate per fare impazzire i lavoratori.
Come non citare la trasmissione telematica della chiusura di cassa giornaliera un costo spaventoso per un piccolo esercente a favore dei grossi sbranaconsumatori?

Per fortuna che il governo cadde prima che questa ed altre fossero applicate.
Nonostante cio' nella cerchia dei famigliari e amici in molti si erano decisi a chiudere.
Produrre in Italia vuol dire seguire migliaia di normille codicilli versamenti come i rivoli di un infinito fiume che non sai bene dove finisce e a chi pagare.
Alcune volte preferiresti pagare di piu' ma avere una sola cifra: il solo costo del seguire queste norme da africani e la certezza di sbagliare costituiscono una notevole fonte di stress dell'imprenditore.
Per dirne una la targa sopra il citofono del 1905 e' stata modificata nel 1954 ma nel 2002 e' stata multata pesantemente perche' superava di qualche cm una norma (mi pare degli anni 90) che la definiva pubblicita'.
La temuta visita dei controllori e' automaticamente trovare qualcosa, non perche' l'imprenditore e' ladro come dicono i sinistrosky, ma perche' manca sempre qualcosa e non sempre e' voluto e su questo molto spesso giocano finanzieri poco corretti. Poi si chiedono perche la GF e' corrotta. Ovviamente in questo torbido giocano anche imprenditori poco corretti che sapendo che il finanza chiedera' comunque una mezza tanto vale approfittarne.
Certamente non tutta la GF e' corrotta, in un paio di occasioni mi sono trovato davanti persone molto corrette sia come GF che come ufficio delle entrate. Altre volte personaggi tronfi pieni dei loro poteri che ti trattano come ladro.
Comunque tornando a gente che conosco BENE l'aumento dello stress-costi-tasse del governo prodi e' stata la goccia che ha fatto traboccare alcuni vasi gia' molto pieni. 3 aziende, per un totale di 20 persone, hanno chiuso. Una quarta con 4 persone e' passata a 2.
Praticamente in quelle aziende che conoscevo, in quel momento, cosi' bene da aggirarmi negli uffici, non per ragioni di lavoro, senza che nessuno lo trovasse strano e' stato un momento difficile.

Sicuramente il campione e' poco significativo 6 aziende su migliaia, ma interessante.


Alla fine appare solo una cosa: in Italia non sappiamo fare un governo.
Mai stati capaci.
I due schieramenti possono solo chiamarsi scemo e piu' scemo.
Nessuno ha interesse a fare qualcosa che non sia proprio interesse o populista (inteso come accattivante e quindi proprio interesse) con il risultato che siamo una barca in balia dei sentimenti da peones tutte le volte che ci daranno uno slogan:
viva berlusconi
abbasso berlusconi
abbasso il nucleare
coppi
bartali
viva la fi...

Sinceramente non capisco perche' in 100 anni niente cambia, che lo si chiami berlusca o prodi non cambia.

Ma forse il lungo regno di berlusconi ha un suo perche': rappresenta gli italiani.
Gli abitanti dell'italia hanno tutti i difetti che si imputano urlando al personaggio o se non li manifestano e' solo per posizione:
sono chiassosi,
sono maleducati, basta andare al ristorante per sentire urla di bambini,
sono strafotenti, basta vedere qualsiasi impiegatucolo con un po' di potere come quello di non farti partire un pacco,
sognano donne e cose che il "nostro" sembra invece fare, basta ascoltare le chiacchere da bar,
fanno le corna in foto,
amano il pallone,
e sono malati di protagonismo.

Berlusconi nel bene ma soprattutto nel male ha degnamente rappresentato senza veli l'italiano che protesta se non ci sono le partite di calcio sulla rai ma se ne frega se al politecnico mancano i fondi.
Quando sento che e' stato un danno d'immagine io penso che invece sia stato come mandare un messaggio chiaro ai nostri interlocutori i quali sono sempre stati imbarazzati del fatto che ministri degli esteri che neppure parlavano la lingua d'origine fossero mandati per il mondo, che nonstante gaffe mostruose si dovesse recitare lo spartito del "facciamo finta di non vedere". Oggi sappiamo esattamente cosa pensano i nostri interlocutori.

Anni fa speravo che cambiasse chi ci governava, oggi penso che se nulla e' successo in 100 anni nulla accadra' a breve.

Io trovo che sia un miracolo non essere nella condizione della Grecia o peggio.

Piu' che rallegrarsi per il pensionamento di berluscau io penso che sia necessario preoccuparsi TANTO per il dopo.

Anche Berta nella famosa leggenda sperava che Nerone non crepasse.
Per gli stessi motivi mi sento Berta.


giovedì, novembre 10, 2011

e-cat bis

Pare che cio' che ho appena pubblicato abbia suscitato emozioni in un paio di animi.

Uno di questi dice che tutto sommato bisogna dare che sostanzialmente non vi e' nulla che dice che l'e-cat non vada.

Certo, ma neppure, ad ora, il contrario.


Io sono diffidente dopo aver visto che in almeno 30 anni ho visto migliaia di volte la situazione un cui chi dice di avere una novita' dice solitamente balle.

situazione normale, standard,... penso.


Cio' non toglie che MAGARI, FORSE, per qualche scherzo del destino effettivamente Rossi abbia scoperto qualcosa.


vorrei che i credenti facessero una riflessione:

Rossi ha inventato qualcosa che, se funziona come asserisce,
e' in grado di cambiare il mondo,
stravolgere la nostra vita,
cambiare la faccia alla terra.
Letteralmente.


Quando agli africani ( e sudamericani) non rimarra' che un pugno di mosche e terneranno a fare i beduini nella sabbia,
Quando sara' normale fare il WE a boston e le vacanze viaggiando attraverso 12 capitali.
Quando i treni viaggeranno in gran parte a 600Km/h
quando per il riscaldamento o l'auto si spenderanno cifre risibili,
quando si potranno costruire astronavi
Quando le piu' malate fantasie sci-fi prenderanno piede
Quando eccetera...

BENE UNO CHE HA IN MANO UNA ROBA COSI' SECONDO TE SI COMPORTA IN QUESTA MANIERA?
bofonchiando di cose che cosano e composti segreti?

non scherziamo.
Voi cosa fareste con l'invenzione piu' importante dopo la ruota?
Non vorreste che vi coprissero di denari&fama?
Oppure cincischiate con 4 blogger sfigati e finire fra le pagine di gattini e ovvieta' di un coso di provincia?

I casi sono 2
1 e' un imbecille fortunato
2 e' un truffatore.


lunedì, novembre 07, 2011

e-cat


E' un po di tempo che si parla e sparla del grande inventore della fusione fredda bis.


Il mondo accademico, dopo i primi clamori di di Martin Fleischmann e Stanley Pons, ha infatti optato per una linea di condotta appropriata:
non sappiamo cosa succede,
l'energia e' poca roba, non sappiamo da dove arriva e lasciateci lavorare;
quando sapremo qualcosa ve lo diciamo.


Da circa un anno un paio di simpatici signori hanno invece dichiarato che non solo con questa fusione fredda ci si fanno tanti GWh ma che con un affare semplice semplice si risolvono i problemi energetici del pianeta.
Suona troppo superman, vero?
http://allarovescia.blogspot.com/2011/05/superhero.html


Comunque sia si e' subito formata una grossa fetta di popolazione che crede in questa squadra. “Crede” e “squadra” e' una scelta di lemmi voluta. Come quelli che tifano la squadra di casa, come quelli che credono nello scudetto, come quelli che credono nei reptiliani o in qualsiasi cosa bizzarra.

Qualcuno ha fatto notare che la reputazione di rossi non fosse propriamente limpida, non piu' del petrolio e non piu' leggera dell'alito di un drago.
Sicuramente questo non giova al fatto che dobbiamo credere al miracolo e ci consiglia di verificare BENE le affermazioni del tizio: dopotutto anche nelle discariche posso nascere dei fiori ma e' difficile che siano rose degne del concorso di Monza.

Nonostante questo i peones di internet hanno immediatamente creduto a Rossi e quasi tutti, soprattutto i verdosky, hanno inneggiato alla grande macchina di Rossi da nome molto evocativo e verde di E-CAT. Quindi anche per l'e-cat di e' verificato il godimento mediatico che regolarmente affligge gli ignoranti e internet (vedi il forno a microonde canceroso gia' dibattuto). http://allarovescia.blogspot.com/2008/04/forno-micro-onde.html

Molti hanno cercato di analizzare i dati da rossi e focardi ma trovando lacune e mancanze. Purtroppo mancando qualcosa e' difficile dire se e' sbagliata.

Sono state fatte sostanzialmente 3 prove con 3 macchine diverse, e diverse non poco passando da un tubo a L ad un cubo di metallo.
Se fosse vero vuol dire che la macchina tutto sommato e' un accessorio poco importante e tutti gli sforzi fino ad oggi fatti per le geometrie dei reattori della FF sono panzane visto che Rossi ne produce in fogge di suo piacimento.


Altri hanno fatto due conti scoprendo che la fase di riscaldamento di ore potrebbe bruciare piu' energia di quanta poi ne e' stata rilasciata.
Visto che il secondo esperimento, quello con l'apparecchio cubico, e' l'unico in cui si vede una parte della macchina interna, e a me sembra proprio una placca di ceramica alettata che si usa anche in altre cose, l'ipotesi che Rossi carichi il placcone con 4 ore di scaldino e questo restituisca la cosa in 3 non e' tanto peregrina ma una possibilita' concreta. http://blog.newenergytimes.com/2011/10/08/e-cat-test-demonstrates-energy-loss/

Poi abbiamo i grandi fan, non sono dei fisici, almeno i piu' convinti.
Viene da pensare se uno dei piu' conviti sia un blog, con quello che vale un blog (il mio compreso), che si intitola "22passi d'AMORE e dintorni".
Cioe' capiamoci bene il groupie non e' un blog che si intitola
“neutrini e parsec”,
“joule & kV”,
“I like Heisenberg” o
“CONTRARIA SUNT COMPLEMENTA”.
Niente di tutto cio': il blog che e' tanto sicuro della FF e' uno che parla dell'Amore e per questo amore (nel prossimo?) e' sicuro che tutto funzioni. Se andate a vederlo fra un tenero gattino e l'altro e' sicuramente il posto con piu' foto dell'e-....cat.
http://22passi.blogspot.com

Normalmente quando uno ha una grande idea prende e va da un'industriale e vende/affitta (licenzia) l'idea mostrando e lasciando un prototipo.
Per evitare che l'industria si prenda l'idea senza pagare si usa brevettare la cosa: ovvero ci si reca all'ufficio brevetti e con una cifra variabile per il numero di paesi/tipologia si registra la propria idea.
Rossi ha dichiarato che il suo affare era stato rifiutato dall'ufficio brevetti; rimane difficile da credere quando e' stato brevettato sculettare un po' frammistando con due o tre applausi http://allarovescia.blogspot.com/2007/02/il-mio-avvocato-e-piu-grosso-del-tuo.html

Cosi qualcuno e' andato a vedere la richiesta di brevetto scoprendo che il documento celava della roba e cosi' non si poteva capire neppure cosa facesse: sciacquone del water, fisarmonica o reattore?
Rossi si e' giustificato dicendo che voleva coprire una presunta sostanza catalizzante. Ora, anche per il discorso delle giravolte, e' abbastanza ovvio che se il “composto segreto” fosse anche solo sale da cucina nessuno potrebbe commercializzare e/o gestire un impianto che facesse uso del “composto segreto” senza incorrere in cause. Tranne ovviamente nel 3rzo mondo come cina, tanzania&c.

Anche da punto di vista scientifico qualcosa non torna, normalmente si mostrano i preliminari si discute e la pubblicazione da qualche parte costituisce una prior art e magari ti becchi un Nobel.
Rossi non ha pubblicato alcunche', non ha fatto conferenze, non ne ha discusso con NESSUNO.
Persino la sua bambola di gomma alias paravento Focardi non sa cosa sia il “composto segreto” e come funzia.

Insomma l'uomo Rossi si e' chiuso in una stanza buia e deserta e' ne riemerso con in mano la scoperta piu' importante dai tempi di quel poveraccio Fermi che ha dovuto mettere insieme una squadra di eccellenti per riuscire.


Nonostante tutto cio' faccia pensare e si sente puzza di fumo senza arrosto per calmierare tutti basterebbe poco: fornire un oggetto ad una universita' e lasciare che le misure le facciano loro.

Al posto di questa SEMPLICE soluzione Rossi e Focardi preferiscono la via contorta della prova senza tatto: la macchina la provano gli inventori non si puo' toccare e anche se e' in vendita gli investitori non possono neppure controllare: non sembra strano?

Se il “composto segreto” e' cosi' importante da rivoluzionare l'economia mondiale (perche', se ci pensate, e' di questo che stiamo parlando!) ed e' cosi' semplice perche' nei video non vedo uomini di sorveglianza per evitare che qualcuno rubi la sostanza piu' importante del pianeta?

Dopotutto con qualche grammo di “composto segreto” ci produco tanta energia da comprare 6Kg di diamanti. se poi capisco cosa sia il sultano del Brunei mi fa un baffo!
Altro che assaltare gioiellerie!

A me puzza!

Al solito Rossi prova l'escamotage del “composto segreto” ma ricordo che nella prova 2, quella con il coperchio aperto, il tizio racconta che e' una macchina di produzione: diamo quindi per scontato che possa produrre 24/24h o comunque che non bisogna sventrarla per riaccenderla.

Basterebbe quindi chiuderla fra 6 pareti, magari trasparenti, con tutta l'elettronica di controllo, e lasciare sulle stesse le prese di corrente per l'elettronica, quelle per il preriscaldamento e l'attacco per il tubo dell'acqua. Ovviamente il peso dovrebbe essere simile a quello visto oggi (per evitare accumuli anche con batterie o serbatoi di nafta) e comunque inferiore a quello necessario per accumulare quantita' di energia simili a cio' che si andra' a produrre.
Cosi' facendo dopo 48 ore di produzione, o le riaccensioni necessarie per arrivare a quel totale, si potrebbe fare il computo dell'energia immessa ed estratta. Non ci sarebbero possibilita' di giochi da parte del Rossi, il “composto segreto” rimarrebbe tale perche' nel cubo e magari anche sorvegliato.

Come si vede nessuno dice che non funziona.

MA ci sono delle circostanze per le quali nessuno, che non sia Rossi, puo' dire che funzioni.

A questo si aggiunge tutta una serie di cose bizzarre: i modi dei test, l'atteggiamento verso il mondo scientifico, la mancanza di brevetti e cosi' via.

Diciamo, ad essere gentili, che
chi crede che funzioni e' semplicemente un credulone, che
se funziona davvero e' un fatto molto molto strano.

venerdì, novembre 04, 2011

ragazzo triste


Il povero ragazzo e' stato ingiustamente accusato e esposto al pubblico dominio come cattivo e attentatore ma e' chiaro dalla foto che che la pover'anima aveva il fazzoletto sulla faccia per ripararsi dalla fuliggine dell'incendio mentre stava accorrendo, con sprezzo del pericolo, munito del necessario che occorre per domare le fiamme, l'estintore.

Giunto vicino all'incendio nota che la sua posizione e' assai sfavorevole, sottovento, si guarda in giro e nota che raggiungere una posizione idonea sia una cosa lunga: il tempo si sa e' importante.

Nota anche un carabiniere carabiniere li vicino sia in una posizione buona.
Pisqualino non si perde d'animo ed il nostro eroe decide di fasi aiutare, l'unione fa la forza: anziche' andare verso l'incendio lancia l'estintore al caramba ma, cavolo! questo si sposta!
cosi' si incazza e mostra segni osceni, quelli della foto successiva ritratta dai giornali.

Come si vede sono sempre i caramba i cattivi.



Se quello gli sparava faceva bene.

domenica, ottobre 30, 2011

film distributor 7/7 finale




Sono sempre stato uno che cercava il pelo nell'uovo, qualita' e la parola d'ordine MA
MA esiste un limite dato dal mio tempo.
non posso pensare che a persone che do' la mia vita, i soldi provengono dalla vendita del tempo che mi resta da vivere, mi trattino pure a pesci in faccia o non mi diano cio' che e' promesso, seppur implicitamente.

Quelli che mi conoscono bene sono rimasti stupiti del fatto che spesso mi accontentassi di file di dimensioni, tutto sommato, modeste.

L'imbecille che costruiva le dime per assicurare la tangenzialita' al suo braccio ad S.

il folle che smontava il deck per assicurare l'allineamento delle testine.

L'impallinato che di tanto in tanto rifaceva le convergenze al monitor e ai suoi TV per evitare che il tempo piegasse, seppur di poco, le immagini.

Il bestio che passava le ore a studiare qualche modo per avere una risposta in frequenza perfetta.

Il malfidente che rifaceva le misure sui cavi esoterici, scoprendo che con l'esoteria non vai da nessuna parte.

Bene perche un tale personaggio, sicuramente malato nel cervello, si adagia a vedere, per i suoi standard, MALE?


Semplicemente perche' oggi per vedere bene non e' un risultato di fare le cose per bene ma farle in maniera preordinata.

Fin qua' nulla di male come dissi sull'iphone, ma quando questo preordine non e' nato per i miei scopi, vedere bene, MA contro i miei scopi ed in partiicolar modo VEDERE.


Oggi per apprezzare un film le aziende dicono di usare un BD con HDMI.

Il mio scopo e' vedere un film e vederlo bene.

Fare cio' che e' consigliato ci porta a risultati bizzarri:


il fatto che essendo il BD a 24Hz e il TV a 100Hz si vede MALE. Gia' non e' scritto che non e' compatibile con il BD, vero?

Il fatto di usare il BD ci obbliga alla visioni di parti che non vogliamo vedere!

Il fatto che alcuni TV rifiutano alcuni BD ci impedisce la visione del tutto!

Il fatto che uso un PC per vedere un dischetto e' quasi impossibile.

Il fatto che il tv costa un bel 10% in piu' non interessa a nessuno?

Il fatto che non si riese piu' a ripararlo perche il segnale e' criptato (e solo il Creatore sa dove il segnale e' buono o meno)

il fatto che tutte le attrezzature devono essere nuove

Il fatto che non si puo' aggiungere attrezzature autocostruite o modificare quelle in nostro possesso per meglio adattarle alle nostre esigenze.

Il fatto che la qualita' molte volte e' nettamente inferiore alle promesse.

eccetera.


Di fronte a queste difficolta' e costi io mi arrendo.

Preferisco vedere peggio che subire tutte queste angherie.


Se lo faccio io, un personaggio che ama la qualita', figuriamoci l'uomo della strada che compra un tv cinokorean: a lui il risultato sembrera' uguale, MA, con una differenza di prezzo immane.

Comincera' a chiedersi perche' pagare tanto per avere un BD player

Comincera' a chiedersi perche' dover pagare tanto un pezzo di policarbonato quando suo nipote arriva con una chiavetta (manco sa dire flash drive USB “a chiavetta” la chiama) con 10 film che lui abituato al TV merdin da 300E spacciato per HDTV vedra', a suo dire, benissimo.

Comincera' a chiedersi perche' dover pagare il cinema che tutto sommato si vede meglio ma non riesce a tenere la pipi' dopo ore 2.30 dovute a 40 minuti di pubblicita'.

Comincera' a chiedersi perche' dover pagare di piu' per un TV o un VPR quando non vede grosse differenze qualitative. Dopotutto vedere qualcosa di buono e' raro.

Comincera' a chiedersi perche' il programma televisivo non puo' vederlo in differita, dopotutto non torna a casa prima dalla partita di scopa per vedere rocky 9.

Comincera' a chiedersi perche' dovrebbe essere illegale scaricare visto che lo fanno tutti, e' comodo, ed e' per le sue esperienze migliore.

E' anni che dico che il sistema dei diritti va riformato, e' dal 1988 circa che dico che la musica e il video non vanno nella giusta direzione.

In 20 anni l'unica strategia che ho visto e' chiedere leggi piu' severe, accompagnate da un'aumento dei costi.

Negli ultimi tempi si e' aggiunta anche la complicazione tecnica: pray for sure, hdmi, css, rootkit e merdaccia macrovision (quella che abbassa la qualita' ai legali possessori).

I buoi sono scappati, ormai nel recinto vi e' rimato ancora qualcosa soprattutto grazie a chi ha lottato per guadagnare in maniera diversa (es applestore)

Nonostante cio' i fornitori proseguono nella strategia vincente che ha avuto il grande successo di far incazzare i clienti:

aumentare la complessita' con il BD+ e rendendo ferrivecchi centinaia di migliaia di lettori pagati 2000E.

Aumentare il prezzo

Aumentare le leggi cosi' che il RAID mirroring del mio pc paghera' 30 euro a un giovanotti qualsiasi quando i dischi ne costano in totale 54 (+iva).

Aumentare la repressione bustarellando.

Lasciare che i cinema usino VPR degni di un uso casalingo con un audio discutibile.

Lasciare certificare un TV cinokoren da 300E che non risolve neppure il brufolo di Mentana HDqualcosa

Lasciare definire i 16/9 come formato cinema da tutti i supermercati.

Lasciare che l'alta qualita' e la bassa siano scambiate e approfittarne per risparmiare cifre risibili


Alla fine io non sono sicuro che chi scarica sia VERAMENTE, come dicono siae&c, solo alla ricerca di non pagare.

Sicuramente il soldo e' il fattore innescante ma se pagando ho un servizio che e' percepito come peggiore siamo sicuri di poter definire LADRI coloro i quali rubano?

Se l'energia elettrica oltre a costare molto di piu' necessitasse, se acquistata legalmente, tutta una serie di apparecchi modificati e malfunzionanti, di difficile uso e non disponibile sulle 24h quanti potendo accedere ad una fonte illegale, semplice e disponibile continuerebbero a fare contratti ENEL?


Questo paradigma e' dimostrabile dal successo degli online-store.

Se sono facili da usare vendono milioni di brani al mese.

Legali.

Semplici


Perche' i distributori vogliono che i loro film siano piratati?

Questa e' la vera domanda.