sabato, luglio 17, 2010

Haaaarg!! che male!


Questo e' il volantino di un salumiere della mia zona che cerca di convincere le masse ignoranti che un LCD cino-coreano sia un grande affare comprato presso la loro grande area. Ovviamente per promuovere la cosa producono un protoconcorso che rinforzano con la parola LED
Vinci sempre una bugia.
Visto che i televisori LED non esistono ancora il protagonista ha ovviamente una faccia ben ispirata:Non sembra uno che stia ricevendo un ombrellone da spiaggia nel culo?

La cosa raccapricciante che nessuno faccia niente:
niente lo stato
niente i giornali
niente le associazioni dei consumatori (che sono quelli con la faccia di cui sopra)

Perche' nessuno si oppone?

martedì, luglio 13, 2010

Inutili risolini


solitamente quando mi trovo in compagnia e per qualche motivo esce la parola vibratore si innesca un rocambolesco divenire di vari e strani comportamenti tutti incentrati sui ddoppi sensi.
Se si prova incautamente ad affermare che nasce come strumento medico e solo successivamente, molto tempo dopo, si trasforma in strumento per versione l'incredulità aleggia pesante.
Alcune volte si giunge persino al dileggio del sottoscritto come se avessi inventato la notizia esclusivamente per poter fare una esagerata sparata.
Mi dispiace per coloro i quali, purtroppo ci sono anche dei giornalisti che parlano di sesso sulla carta senza conoscerlo, pensano che il vibratore nasca esclusivamente per un uso ludico.
Questo strumento è uno dei primi elettrodomestici che arrivò nelle case, dopo le lampadine ma prima dei frigoriferi, nacque poiché le donne dell'epoca venivano massaggiate sul clitoride dai medici per prevenire le isterie. Questo era un lavoro noioso e stressante così che qualcuno inventò uno strumento perché venisse compiuto in maniera automatica.
Solo successivamente si scoprì che l'isteria nasceva dalla mancanza di sesso e quello che si andava a provocare altro non era che un orgasmo femminile.

Anche a voi succede di essere presi per bugiardi quando dite cose cosi' banali?

venerdì, luglio 09, 2010

DDL intercettazioni

Mi ritrovo basito sullo siopero ed indignazione coatta sulla legge chiamata bavaglio.
Nota: non ho letto la legge in questione ma solo i commenti, e i commenti non dicono niente riguardo la pericolo che paventano.
Prendiamo uno scioperante e commentiamo le cose che dice e che lo fanno concludere in una sparata tremebonda stracciavesti:

REATI INTERCETTABILI
- OGGI: tutti i reati più gravi (mafia, terrorismo, sequestro di persona) e quelli puniti con più di cinque anni di reclusione, compresa la corruzione.
- CON IL DDL: gli stessi reati, ai quali si aggiunge quello di stalking.

Quindi aumenta la possibilita' di essere intercettati. con il bavaglismo non ci azzecca!


LIMITI
- OGGI: I telefoni possono essere messi sotto controllo per tutta la durata delle indagini preliminari.
- CON IL DDL: limite di 75 giorni. Se ci sono ragioni motivate il pm può chiedere al gip una proroga di tre giorni in tre giorni. Per i reati più gravi, limite di 40 giorni più altri 20 prorogabili.

Le indagini di ben piu' di DUE MESI possono far concludere parecchio. E' vero che per le associazioni complesse come la mafia&c si possono sicuramente chiedere attraverso piu' indagini piu' tempi, no?


DIVIETI E SANZIONI
- OGGI: Il giornalista che pubblica intercettazioni rischia un mese di carcere evitabile pagando 281 euro di ammenda. Nessuna multa è prevista per gli editori.
- CON IL DDL: Per il giornalista un mese di carcere evitabile con una multa di 10mila euro. Per gli editori 300mila euro di multa se pubblicano brani testuali di intercettazioni, 450mila euro se si tratta di intercettazioni di persone estranee ai fatti.

Insomma si spalma la responsabilita': prima erano volatili per il giornalista singolo ma non per chi lo stipendiava e poteva usarlo come parafulmine. Oggi e' punito anche il "mandante".


TALPE
- OGGI: chi passa ai giornali le intercettazioni rischia un anno di carcere.
- CON IL DDL: la pena può arrivare a sei anni di reclusione

Cosi' se prima non si acciuffava il colpevole oggi si continua a non prenderlo: e' la solita cosa all'italiana: se non si prendono i colpevoli per farli finire in gattabuia basta inasprire la pena.
Sarebbe bastato ricordarsi di applicare la legge 196/03 che tanto ha rotto ai privati: il responsabile dei dati finisce in galera per 6 anni anche se non viene pubblicato e stai sicuro che si sarebbe prodigato a mettere tutto in sicurezza.

CIMICI
- OGGI: gli investigatori possono piazzare microfoni in luoghi pubblici e privati, fino alla fine delle indagini.
- CON IL DDL: niente più microfoni piazzati in casa o in auto. Le ‘cimici” saranno consentite al massimo per tre giorni, prorogabili di altri tre.

Questo limitera' parecchio le indagini.


PM ‘CIARLIERI’
- OGGI: il Pm può andare in tv a parlare dell’inchiesta di cui è titolare.
- CON IL DDL: se lo fa può essere sostituito dal capo del suo ufficio.

Ed e' giustoooo! Gia' il PM come essere umano e' influenzabile figuriamoci se diventa una pornostar. Il gudice deve essere solo una macchina che garantisce un equo processo. Solo DOPO i gradi processuali puo' parlare delle sue ansie e perplessita SENZA entrare in dettagli privati che nulla hanno a che fare con la propria persona. Il giudice vule apparire in tv? be' ha sbagliato professione! I giudici giudicano e sono pagati per quello e Paone per fare il mezzobusto. Come vi sentireste se un PM che vi giudichera' perche la vecchietta si e' buttata sotto la vostra auto sta' spettacolizzando le budella della vecchia? Pensate di essere giudicati per aver contribuito involontariamente ad un suicidio o pensate che verrete ascoltati come il mietitore che scaraventa 150 metri di interiora?

RIPRESE PROCESSI
- OGGI: se il giudice è d’accordo le telecamere possono entrare in aula.
- CON IL DDL: per registrare un’udienza serve il permesso del presidente della corte d’appello.

Non vedo il problema. Se ben gestito si evita che si lancino tutti sui travoni che scorazzano a sinistra e le "escort" che impazzano a destra. Se alla gente piace il torbido sotto le lenzuola forse e' inutile che si porti la cosa ad un voyerismo spinto. Si evita inoltre che si bypassi la norma precedente! Dopotutto anche processi importanti non sono transitati in tv mentre altri meno importanti hanno retto mesi.


IENE E D’ADDARIO
- OGGI: Chiunque può registrare una conversazione di nascosto, come ha fatto la escort Patrizia D’Addario a Palazzo Grazioli o come fanno a Striscia e Le Iene.
- CON IL DDL: sono permesse ai giornalisti professionisti e pubblicisti, o se c’è di mezzo la sicurezza dello Stato. Per gli altri carcere da 6 mesi a quattro anni.

Il pubblicista e' un tizio che scrive 4 banalita' anche sui blog: praticamente e' cambiato poco. Basta che patrizia scriva a pagamento su muccone.it....

CLERO
- OGGI: Se nelle intercettazioni finisce un sacerdote il pm non ha nessun obbligo di avvertire le autorità ecclesiastiche.
- CON IL DDL: bisogna avvertire la diocesi; se l’intercettato è un vescovo il pm deve avvertire la segreteria di Stato vaticana.

Un bel chissene? non accade gia' con altri stati esteri?

Ma comunque nessuno e' chiaro: la repubblica fornisce delle faq che sono molto contradditorie e contraddicono il testo trovato sopra. http://canali.kataweb.it/kataweb-consumi/intercettazioni-le-domande-piu-frequenti/
Il giorno le contraddice e comunque tutti a parlare di diritti, in generale e non nello specifico, violati.


Altre reazioni
Dario Fo parla di Berlusconi (tanto perche' come al solito non ha nulla da dire)
La prostituta del berlusca dice che e' bello registrare le telefonate dei clienti, mi ricorda quella che dopo una fellatio metteva la giacca nel freezer.
Insomma BANALITA'.

Cosa si evince da tutto questo?
Che tutti come me NON HANNO LETTO LA LEGGE.
Gia' nessuno su 69 post e pubblicazioni correlati sui loro siti cita testualmente gli articoli di legge, nessuno che la chiami per nome o commenti i paragrafi ad uno ad uno.

Ma era una cosa gia successa per la legge sulla scuola: ricordate i giornalisti che dicevano il contrario di quello che asserivano gli articoli?

comunque la pappardella e' qui http://www.senato.it/service/PDF/PDFServer/BGT/00484629.pdf e se volete leggere.... DOPO potete dire la vostra e capire se stanno cacciando balle o effettivamente avra' un qualche nocumento sulla giustizia.
Io non avendone avuto ancora il tempo ho ben capito solo questo: i giornalisti in genere, la CGIL, la daddario, il Fo e altri millemila pistoloni blaterano a vanvera mi stanno prendendo in giro cercando di imporre una loro visione DISTORTA.
Forse bisognerebbe protestare contro il Ddl 1415 ma se non ci dicono VERAMENTE cosa contiene e ci annettono i propri interessi personali....

giovedì, luglio 08, 2010

prezzi

Come fa una fiat 500, il massimo del minimo, a costare piu' di una ford mustang?
Ma soprattutto come fanno gli acquirenti ad essere felici di cio'?

lunedì, luglio 05, 2010

mozzarelle a LED

Alcuni mi celiano perche' mi arrabbio quando il marketing racconta bugie, ed esagera oltre misura. Gia', mi arrabbio tanto quando un banale LCD viene venduto come LED.
Il motivo e' semplice: quando si esagera automaticamente il prodotto e' losco.
Io mi intendo bene di elettronica e di fisica 800ntesca ma in questi giorni potete vedere l'effetto LED anche sugli alimentari.
in questi giorni infatti viene fuori che si parla di una mozzarella:
Fattorie Torresina dice la confezione.
io immagino siano prodotte in quel di Cuneo

La stessa mozza viene venduta come
Malga Paradiso
Io immagino o un casolare in trentino o qualcosa vicina alla vetta del Gran Paradiso...
Ma e' cuneo, trentino o piemontese generica?
Immagino pure che sia roba tradizionale, che viene da chi da sempre ha fatto mozzarelle.

Ingenuita'? forse.
Certo e' che come altri prodotti molto economici il prezzo dovrebbe raccontare parte della storia MA rimane che la mozza di monaco di baviera e' prodotta da un'industria casearia che si vanta di aver iniziato con le mozze nel 1993

Forse saro' all'antica ma chiamarla mozzarella di monaco sarebbe stato molto piu' onesto.

Mi sembra tanto la storia dei tv coreani LED, anche se questi ultimi non diventano BLU.

PS Anche i giornali non hanno detto nulla sul rimarchio della mozza.
Avete notato la passata italiana "made in china"? e le caramelle gommose fantasia italiana thailandesi?