lunedì, aprile 16, 2018

nessuno procede

Il programma serio che mi sarebbe piaciuto vedere alle elezioni era molto diverso da quello che e' piaciuto e simile per tutti i partiti.
Il programma generalmente esposto era “togliere agli altri per dare ai medioricchi”
In pratica consisteva nel premiare attraverso un aumento di tassazione chi veniva tassato.
Come bonus pack “soldi gratis” provenienti da dove non si sa.
Tradotto in italiano: dalla padella alla brace.


Il programma che avrei voluto vedere era questo: sgravare i poveri dandogli possibilita' di CRESCERE e colpire i possidenti lobbisti piu' forti. E' interessante notare che i lobbisti piu' forti sono generalmente convinti di non essere rappresentati.
Ma non perche io sia buonista ma perche' in un azienda che funziona bene tutti ne traggono vantaggi e la prima via e' rendere tutti produttivi. Quando avviene in maniera organica non esistono piu' “poveri” (o sono meno) e tutti hanno piu' soldi.
E' ben diverso da fare l'elemosina.
Si tratta di far guadagnare soldi a tutti, non di regalare soldi a tutti.

Prendiamo le prime cose che mi vengono in mente:


-Autodichiarazione esistenza in vita mendace punito dalla legge?
Una grande revisione legislative per decimare gli articoli e renderli almeno coerenti l'un l'altro sarebbe auspicabile.
Quando leggi un articolo di legge richiama un secondo articolo che ne richiama un terzo e ne abroga un quarto.
Altri articoli legiferano su questioni gia' prese in considerazione da altri non abrogando ma contestando. In pratica esistono casi in cui la legge di che puoi far una cosa ma e' vietata.
Gli articoli raramente sono chiari e spesso sembrano scritti per far pensare che chi scrive e' il vate della giustizia e il cittadino, per capire, si deve elevare a giurista. Anche quando l'articolo norma una banalita' estrema.
Alla fine arrivano situazioni per le quali per fatti gravi non esite una punizione, rendendo vana la norma, altri che normano gli elettroni o la logica (che se ne strabalta come nel caso della pec) e altri che puniscono il caso di mendace autodichiarazione di esistenza in vita.
Forse sarebbe il caso di dare una sistemata a questo delirio che e' il piu' corposo d'europa, nato dalla comunione del diritto romano con quello fascista.

-Tribunali.
Abbiamo i tribunali del 3zo mondo. Entrare in giudizio vuol dire non uscirne piu'.
Spesso abbiamo casi come il tizio che ha rubato UNA melanzana che ha percorso 3 gradi di giudizio e 9 anni con costi indiretti per lo stato che saranno stati 40KE almeno.
E questo e' un caso semplice: ci sono processi che si protraggono per 20 anni.
Vuol dire che la giustizia NON ESITE.
Un'azienda enorme (o peggio lo stato) che combatte contro un privato non ha limiti di tempo. In pratica e' favorita.
Un contenzioso, anche giusto, lascia dalla parte del forte o di chi provoca ingiustizia dei vantaggi enormi.
La riduzione dei tempi di giudizio e' importante. Dovrebbe essere il primo capoverso di un partito giusto.


-Togliere la tassazione agevolata agli amici che si spacciano come cooperativa ma sono aziende fatte e finite: miliardi annui in piu' di tasse! Oltretutto non colpendo “i soliti”

-La tassazione e' mostruosa, assetata di sangue e bastarda.
Poi esistono circa 500 sgravi di cui almeno 200 inqualificabili.
La tassazione DEVE essere uguale per tutti. Non esiste di avere intere categorie esentate perche' sante come i trasportatori, i tassisti o i pescatori.
Via gli sgravi per categorie “sante”. Oppure ampliamoli a tutti.
Tasse uguali per tutti. Non si capisce perche alcuni sono santi.

-80 euro?
Gli 80 euro hanno dimostrato che davano soldi a chi comunque non era in difficolta’ grave ma che hanno comunque aggravato la spesa (aka aumento di tasse). Come altri amenicoli simili (il premio per aver compiuuto gli anni rubato dalle rasche dei genitori?) e’ il caso di dire basta.

-Ospedali in transito:
Ci sono intere cittadine del nord assaltate per incompetenza del sud.
Eppure la quantita di danaro che viene messa a disposizione non e' diversa. Come succede che al sud debbano pagare un viaggio della speranza oltretutto infognado le strutture gia' messe in crisi dagli extra?
Il fatto che alla fine questo provoca un ulteriore abbassamento qualitativo dell'impianto esistente al sud.
Forse dare un punteggio alle strutture punendo i medici peggiori e premiando i migliori potrebbe far si che anche al sud ammalarsi non sia un problema, la mortalita' la racconta lunga. Soldi a piogga non funziona neppure nella sanita'.
Tutti hanno diritto alle cure.


-La simmetria dello stato.
Lo stato oggi paga a 300 giorni dopo aver promesso 60. Senza pagare more.
il 62% degli enti pubblici paga strutturalmente in ritardo, da una media di 50 giorni di ritardo per molti enti del nord a intere provincie del sud con una MEDIA di 250gg. Al lavoratore che ha lavorato? una banana nel rame-lutezio.
Se paghi una multa dopo 60 giorni paghi anche 10 volte tanto.
Un'asimmetria assurda.
La legge e' uguale per tutti, anche per lo stato.
Se e' giusto che lo stato richieda una mora MOLTO esosa ai cittadini per mancato pagamento delle imposte non versate (ma dichiarate) allora lo stesso trattamento deve essere fatto verso lo stato malpagatore.
Oppure una via di mezzo molto piu' serena per tutti.

-Parliamo dei taxi.
Oggi i taxi sono i piu' cari d'europa e sono contingentati in cifre ridicole.
Ne servirebbero 10 volte tanto e con prezzi allineati all'europa.
Il problema e' che questo blocca il business. Quindi l'occupazione.
Inoltre se tutti i venditori di beni e servizi devono rilasciare lo scontrino, che lo facciano anche i tassisti.
Solo questo vuol dire aumentare le tasse da parte del trasporto pubblico di MOLTI soldi, aumentando il servizio e diminuendo i costi del singolo.
Scontrino per tutti o nessuno


-Fiscalita':
Sempre in ambito fiscale in tutto il mondo e per gli operai si pagano le tasse DOPO aver guadagnato.
Guadagno 10 tasso i 10. giusto, no?
In italia uno dei governi alla frutta per mostrare la lotta all'evasione usando i numeri di chi non evade (tanto per cambiare), una lotta che non si fa perche' gli operai sono sacri, decise che le PI dovevano prevedere il guadagno e prepagare le tasse sul previsto. Bonus pack: se non ci azzecchi multa.
Bene, togliamo questa sonora stronzata che obbliga a pagare di piu' per poi trovarsi in credito e fare fatica a dare agli operai la 13sima e i bonus.

-Malpagatori.
Spesso nell'italia che supporta il male a discapito del bene le aziende debbono pagare le tasse PRIMA di aver incassato. All'emissione della fattura si pagano le tasse.... MA se l'acquirente non paga spesso non e' possibile procastinare o rientrare delle tasse versate.



-Intere regioni hanno dipendenti pubblici che arrivano ad essere il 1000% della lombardia.
Ci sta che ci siano piu' o meno lavoratori nello stato in base a condizioni ambientali.
Ma 10 volte tanto e' un pochetto troppo. Vuoi dire FANNULLONI.
Vuol dire RUBARE i soldi al povero operaio.
Si fa un bella formula in base a superficie, abitanti e PIL. Chi lo sfora di piu' non puo' che licenziare fino a rientrare. Fino a quando non ci sia una cifra “accettabile” Perche' non si puo' pensare che una regione non grande dove non si produce e non ha molti “clienti” necessiti di ingenti forze.
Di conseguenza i forestali via subito. Non me ne frega un casso: e' un affronto ai lavoratori e i sindacati e la sinistra dovrebbero vietarli in quelle quantita'.
A dimostrazione che in molti enti pubblici i dipendenti sono assunti ma non vanno a lavorare (i ladri del cartellino). Dopotutto se un ufficio ha necessita' di 5 persone e ne sono assunte 30 ci si sente un po' stolti a star li a fare nulla, no?


-Per esempio i proprietari di case.
Non si capisce perche' oggi chi abita in affitto subisce una tassazione superiore a chi ha i soldi per una casa.
Inoltre si fa distinzione fra chi DICE di occuparla e chi no.
Si vuole fare una tassa sulla casa?
Ok, o tutti o nessuno.
In piu' chi vive in affitto come prima casa sconto 50% dell'iva sull'unico. Questo e' comunismo, non togliere l'imu a chi ha la casa (aka possidente) che e' di destra. Dove caxxo sono finiti quelli di sinistra? Hah, non son mai esistiti, solo gente che si approfittava dei deboli di cranio.


-Il solare e' stato oggetto per 10 anni di pesanti sovvenzioni che in italia rasentano i 150 miliardi. A livello europeo parliamo quasi di 2 bilioni (si, con la B) di euro.
Qualsiasi industria a cui si sia data una sovvenzione cosi' colossale... no, non esiste nessuna industria. Con cifre dannatamente piu' modeste fai esplodere interi settori.
Giusto per capirci: il programma apollo e' costato in dollari attualizzati all'incirca quanto la sola italia ha speso nel solare (un decimo dell'EU) ma ha portato a ricadute tecnologiche, brevettuali e occupazionali che si sentono ancora ora, 50 anni dopo. Il solare non ha portato a nulla.
Quindi se il solare dopo tale iniezione di capitali degni, partendo da zero, di sparare in orbita una flotta di astronavi non e' in grado di reggersi sulle proprie gambe e' da buttare.
Ovvero togliamo:
Il fatto di dover contribuire al 50% dell'impianto
il fatto di dover obbligatoriamente acquistare il solare comunque
Il fatto di obbligare in qualche maniera l'installazione del solare (che implica poi l'obbligo di contribuzione dallo stato)
Insomma l'energia solare se veramente, come dicono i verdosky, e' cosi' conveniente... perche regalare soldi?

-Meno muratori piu' professionisti
Basta cercare di dare lavoro all'edilizia in tutte le sue forme. Certo ci sara' sempre un gruppo di persone che non sa che trainare la cariola ma ormai si stanno affacciando tecnologie per le quali una casa si tira su in giorni. Certo, in italietta sono poco diffuse ma se continuiamo a produrre ignoranti... le case continueranno a costare.

-Parliamo dell'istruzione, vero ascensore sociale.
Visto che l'itis e il professionale in italia non li si vuole (il pro e' il motore della cruccolandia, per dire) modifichiamo il liNceo.
Lasciamo il classico per chi vuole diventare un esperto di fenici.
Potenziamo il linguistico introducendo pesantemente le nuove tecnologie.
Devastiamo lo scientifico mettendo dentro la scienza. Per davvero.
Potremmo anche pensare ad una scuola superiore basata sui crediti e simile al mondo universitario per poter comporre meglio le nuove professionalita'.
La scuola superiore, obbligatoria, deve aumentare di un'anno almeno.
Cambiamo l'universita' mettendo un bel peso alla professionalita' degli insegnati.
L'inglese a razzo. Computer a kili. Rete a sacchi. Nomative a secchiate Chimica come se piovesse e fisica come faro del mondo.
Le scuole e i professori avranno un rating in un registro pubblico in base al reddito degli alunni.
I professori avranno degli esami ciclici e il reddito sara' modulato in base al rating di cui sopra e alla qualita' dell'istruzione: gli alunni annualmente saranno verificati e dalla verifica verranno giudicati ANCHE i prof e il loro reddito andra' di conseguenza.
Altro che il reddito garantito della pessima “buona scuola” I migliori prederanno anche il doppio dei pessimi.

-Le universita' potranno accettare donazione e join su progetto. Se un pazzo vuole regalare soldi alla ricerca della caramella alla menta potra' farlo con sgravio fiscale. Se un'azienda vorra' fare ricerca sul tapiro ombroso porte aperte e spalancate.
Le univesita' verranno giudicate e PAGATE dallo stato per pubblicazione, brevetti e valore entrante dal privato. Verranno giudicate in base al reddito medio dei laureandi nei 10 anni successivi. Il tutto pubblicato e pubblicamente disponibile. Per davvero, altro che grillate di merda.
In altri stati le universita “pubbliche” sono tali peche lo stato paga persino il 15% del budget. Sorpresi del 15%?

-Dopo aver recuperato miliardi come noccioline licenziando camminatori e forestali e segati a livello delle regioni sprecone. Un po li spendiamo nella scuola come sopra e vediamo di giocarcela con i 10 milioni di persone che sono fuori dal lavoro (fonte istat 2016)
Di questi 10 milioni che hanno votato per “soldi gratis” e altri 6 milioni che arriveranno da “faccio finta di lavorare”, ma abbiamo licenziato, facciamoli lavorare “per sul serio”.

La prima sono i lavoratori disoccupati con un titolo inferiore alla scuola superiore.
Visto che ci sono gia' le scuole e la discesa delle nascite ci lascia con istituti vuoti che stiamo riciclando in attivita’ spesso bizzarre facciamoli fare la scuola che non hanno fatto. Facciamo delle classi specifiche (per evitare di rallentare i giovani) e le scuole che sono gia’ esperte facciano il loro lavoro. A questi che studiano diamo 500E mese se frequentano e altri 2000 se riescono a passare gli esami di stato della fine ciclo. Se non lo passano basta soldi e arrangiati.
Se hanno gia fatto medie e superiori e sono fuori da almeno 10 anni dalla scuola stesso discorso con le universita’ ma saldati al passare gli esami

-Scuole private
esistono scuole per le quali i “ricchi” decidono di dare un'istruzione migliore. In realta’ e’ spesso un obbligo e non e’ detto che siano ricchi. Non vedo perche’ lo stato non contribuisca…visto che a tutti gli italiano lo stato per legge dovrebbe pagare un tot di studi.

-scuole extra.
Io non ho nulla contro gli extra, sono contro a come vengono gestiti. Anche con le scuole fa ridere.
Parli lo swaili? Accedi alla prima elementare uccidendo il percorso scolastico e generando, in molti comuni, una generazione di incapaci.
La scuola non dovrebbe servire per imparare l'italiano, sebbene in alcuni luoghi non e' proprio cosi', ma per impararare a leggere, scrivere e far di conto. Se non sai neppure fare una frase in italiano perche' parli il greco forse e' il caso che fai una “pre-prima” o fai altre 4 ore al giorno per imparare la lingua locale. Sono cose che si fanno in tutti i posti dove hanno subito forti immigrazioni (come ad es la cruccolandia con i turchi) ma da noi vogliamose Bbene. Chi se ne frega dell'istruzione.


-Medici
il medico e’ uno di cui ci dovremmo fidare.
Il fatto che i medici certifichino qualsivoglia malessere basta che sia dichiarato dal presentente.
Se e' vero che un generico dolore e' di difficile diagnosi occorre un sistema per togliere la possibilita' ai medici “compiacenti” di fare danni.
Dei miei conoscenti disabili, hanno continue visite per verificare che nel trattempo le dita non fossero riscresciute o .
Come e' possibile che ciechi abbiano la patente?
Come e' possibile che intere regioni come la calabria abbiano il 6% degli invalidi che sono quasi il doppio del nord'italia?
Viste le ore lavorate a oziare ci si fa male. No, anzi, per prendere la pensione devi essere al lavoro, in pratica e' 10 volte tanto.
Come e' possibile e come e' possibile che non ci siano studi a riguardo? Vorrebbe dire che esiste una pericolosita' mostruosa con morti e feriti a raffica. Oppure medici bastardi.
Io farei indagini su quei “medici” che sono associati ad altissime percentuali di invalidita' e compagnia bella. Dopotutto siamo il paese con piu' funzionari di polizia&c in EU... usiamoli e sbattiamo in galera medici compiacenti.



-Farei anche un organismo di controllo sulle pistolate del governo&c a livello di mercato sulle aziende specifiche.
Pensiamo alle intrusioni sul libero mercato ad caxxum.
MPS e' stata di fatto nazionalizzata (68% e la fondazione e' out) come del resto chiedevano a gran voce i grillini. Oggi beve dalla mammella stato, come previsto in questo blog nel lontano 2012.
E' una situazione imbarazzante per i grillini il fatto che nei prossimi anni brucera' al giorno all'incirca quello “restituito” dai grillini in anni dalla loro salita al potere.
Pensiamo al caso ilva, ai danni, ai modi e al successivo litigio fra comune, regione e stato. Come buttare nel water ambiente, soldi e occupazione in un solo atto.



Ci sono altre centinaia di cose che permetterebbero aumento occupazionale e risparmi a manetta ma ognuna di queste implicherebbe scontentare dei benedetti di qualche categoria. Ormai i benedetti, a forza di regalie, sono milioni.
Vorrebbe dire di scontentare grossomodo tre quarti degli italiani che hanno in famiglia almeno un benedetto dalla lobby.
E i benedetti, ricordiamocelo, votano.

Ecco perche non vedrete MAI una vera campagna per far andare meglio l'italia, un posto dove meta' dei “lavoratori” e' stipendiata dallo stato e un'altra' meta' e' graziata dallo stesso.
Poi un quarto dei poveracci viene massacrata di lavoro e costi.
Con un quarto non ci vinci le elezioni.

Ma andiamo a morire di fame, lo meritiamo.

lunedì, aprile 09, 2018

butac.it


È sempre molto interessante vedere il nostro governo in azione attraverso le sue emanazioni quando si tratta di tecnologia o di Davide contro Golia.

Settimana scorsa il nostro poderoso stato si è lanciato nel bloccare un sito chiamato butac.

Come al solito, con la sua grazia, il giudice ha chiesto la rimozione integrale di un sito perché un singolo articolo di quel povero blog sembra che sia stato diffamante.

A qualcuno il blog in questione può essere simpatico o non simpatico ma chiunque, sano di mente, conosce il fatto che sia un luogo piuttosto serio, ben documentato, e che è a caccia di bufale.

Se fosse stato un giornale di quelli di bassa lega come la Repubblica probabilmente non avrebbero mandato giù l'intero sito ma sarebbe stata richiesta la rimozione della pagina e magari delle scuse.
Invece si tratta di un povero piccolo suddito del reame italiano e, come piccolo, può essere schiacciato.
La famosa campagna della boldrinova che se la tirava come un booster dello shuttle perché doveva diminuire la quantità di bufale presenti, la ricordate?
Ecco, adesso sapete che era tutto fumo.
Quando la magistratura si permette di mandar giù un sito intero per un singolo articolo e quel sito è un editore piuttosto serio e ben conosciuto ci si fa delle domande.

La prima domanda che viene in mente è il chiedersi se la magistratura abbia un'idea, almeno lontana, del mondo dopo il 1970. Visto nostro corpo legislativo ripieno di nomignoli strani che con una tecnologia c'azzeccano poco ma vengono considerati tecnologici come PEC e SPID la risposta viene spontanea: la magistratura non capisce un piffero.

La seconda domanda che viene formulata dai nostri poveri neuroni è, come al solito, di considerare le persone con poco potere schiacciabili. Perché una cosa è andare contro ad una società, come il già citato Repubblica, con disponibilità finanziarie tali da assumere torme di avvocati ma soprattutto bene immanicati con la politica. 
Altro invece è andare contro quello che al giudice sembra un singolo senza potere che può essere calciato, punito o placcato senza che possa lamentarsi o causare problemi di carriera. Inoltre e' stato critico con i vincitori delle elezioni.

Perché da un lato ci sta che società enormi non possano essere bloccate per tutta una serie di ragioni che si possono ben verificare quando succedono: come ad esempio è capitato con la triste questione ILVA. È giusto che una società enorme vada trattata con i piedi di piombo poiché molte famiglie possono dipendere da quest'ultima. 
Altro che la cautela venga utilizzata a seconda se il destinatario sia o meno amico di qualcuno o potente.
Butac non aveva nessuna delle due caratteristiche che potevano limitare l'ira del giudice e questo si è scatenato.

Altro motivo per il quale sembra che ci sia qualcosa che non funzioni è il paragone con la carta stampata. In caso di querela verso un giornale non viene bloccata l'intera attività dello stesso.
Perché da un lato è giusto che se il sito in questione ha fatto un errore debba scusarsi fino a dover pagare i danni arrecati. Dall'altro è altrettanto giusto che la punizione non sia preventiva, causi danni a sua volta e che anticipi il verdetto.

Oltretutto chiunque può continuare a vedere gran parte del sito attraverso gli echi che si propagano nell'intera Internet fino a quella cosa fantastica che è la WBM che con ogni probabilità contiene senza problemi anche l'articolo di incriminato. 
Secondo logica il nostro potente magistrato dovrebbe bloccare l'intero sito sul territorio nazionale. Oltretutto appena si viene a sapere chi è il denunciante è un attimo scoprire attraverso la macchina del tempo qual è l'articolo incriminato e cosa dice del querelante. Questo fenomeno è ampiamente noto nella rete come effetto Streisand.

Chiunque in maniera esagerata e bozza vuole eliminare delle informazioni da Internet solitamente causa di queste informazioni vengano moltiplicate per un fattore 100 almeno e qualunque cosa abbia una visibilità molto limitata, come quello che sembra un articolo sperduto in un blog degno di poche decine di visite mensili, riceve improvvisamente migliaia se non milioni di visite giornaliere.
Sono abbastanza sicuro che qualcuno sta già facendo il copia incolla dell'articolo in questione e lo sta pubblicando.

Dopotutto è una cosa che succede abbastanza spesso di recente e mostra quanto la gente conosca poco le tecnologie.
In questo piccolo blog sfigato che scrivo giusto per sfogo, in pratica metto qui quello che mi piacerebbe vedere su tutti i giornali come argomenti o utilizzo corretto delle informazioni sono disponibili in quantità enorme, di tanto in tanto arrivano pure le minacce di chi oltretutto ha provocato delle reazioni. 
la particella magica “per favore” manca sempre... 

Succedeva spesso anche in negozio dove quando vi era un problema anziché chiedere la cortesia di risolverlo, cosa che non abbiamo mai negato nessuno, alcuni entità si facevano annunciare da una lettera di un azzeccagarbugli o minacciando di: è il metodo giusto per farsi trattare nella peggior maniera possibile.

Uno che ha la veste togata dovrebbe sapere queste cose e agire di conseguenza. 
Se non lo fa è colpevole e va a sua volta giudicato. 
Non è possibile che ad oggi un querelante abbia un potere immenso, e non è possibile che un giudice non capisca il mondo moderno. 
Perché possiamo pure pensare che l'omino della strada possa eventualmente essere fuori dal mondo, ma non possiamo pensare a chi sopra a vegliare che non sappia come funziona il mondo.

Nel paese dei Grillini, dalla pec, del tirar 4 calci come arte, della bassa cultura un fatto rimane evidente:

dopo che la poLLitica ha urlato una lotta serrata alla fake news e un partito che si dichiara “esperto di rete” ha vinto le elezioni la prima azione riguardo le fake news che abbiamo visto in anni riguarda l'abbattere un sito contrario alle fake news.

La logica non e' il forte di questo sfigato paese

mercoledì, marzo 28, 2018

idiot car of the year



Per il secondo anno nel premio “car of the year” che si autoproclama “An expert, independent judgement of all new cars on the European market.” si rivela che l'auto migliore non e' un'auto, e' un furgone.
L'anno scorso la tristissima peugeot 3008, quest'anno la volvo xc 40.
Forse l'anno prossimo il ford transit.

Visto che i furgoni generano morti e feriti, sono pessimi da guidare e l'unico vantaggio che possiedono e' essere venduti ad un prezzo molto piu' alto rispetto alle berlina di cui sono la versione sfortunata il fatto genera la domanda se i voti non siano invece arrivati da una giuria di incompetenti o peggio prezzolati.
Se andate a vedere le motivazioni di chi ha dato i voti piu' alti per due dei furgoni potete piangere.

xc40:Un'espressione degna di nota del principio della forma-segue-funzione in un design contemporaneo e piacevole.
 Uno ti dice banana e tu comprendi mucca.

Spazioso per le sue dimensioni complessive, offre un considerevole spazio per i sedili posteriori e il vano di carico, oltre a una guida confortevole con buone dinamiche di guida per un SUV.

 Ammette implicitamente "per un SUV." che e' medda dura, ma bisogna votare per i suv.

 I sistemi di sicurezza sono all'altezza della reputazione di Volvo e l'interfaccia per infotainment è la stessa della celebre serie 90 

L'importate e' l'autoradio da 200E.


Lo Stelvio non è solo bello da guardare, è di gran lunga l'auto più divertente da guidare tra i finalisti.

Per te la M5 e' un cancello. Preferisci il furgone. Ok, sappiamo come guidi.
 
 grazie a suo sterzo e all'agilità della sua maneggevolezza. 

Stai fuori ciccio. fatti ricoverare.

E non hai bisogno del biturbo V6 del Quadrifoglio per avere un sorriso sul tuo viso, le versioni a quattro cilindri sono anche molto divertenti e molto efficienti nei consumi. 

 o li hai provati tutti o sei stato pagato. 


Il primo SUV nella storia di Alfa Romeo non nega il DNA del marchio.

Be', alfa romeo faceva anche furconcini.

 Lo Stelvio è un'auto emozionante da guidare. 
 Passi il tempo a pensare se fara' o meno la curva?

Rispetto ai riferimenti tedeschi, l'italiano deve migliorare la finitura e dimostrare la sua affidabilità.
Quindi si e' rotta mentre la provavi?

 Nel frattempo, guidato dalla sua straordinaria versione Quadrifoglio, questo desiderabile Stelvio fa un ingresso spettacolare nella categoria SUV.
Che beddo il motore grooooossso.

Il SUV compatto di Volvo ha argomenti seri per competere con i premi tedeschi. Sfortunatamente, abbiamo guidato solo le versioni di benzina e diesel a quattro ruote motrici di fascia alta. Quindi, è stato impossibile giudicare questo modello che esisterà anche con piccoli motori in due ruote motrici, in ibrido plug-in e in elettrico ...

Ecco perche gli hai dato un voto alto?

a XC40 potrebbe non essere la Volvo più elegante, ma potrebbe essere il modello che regola il marchio all'interno della categoria premium
Infatti le altre volvo erano cassoni. Ops, non sto parlando di fiat.

Più leggera e più divertente da guidare rispetto alla XC60 / 90, 
 La fisica dice: piu' bassa e leggera= migliore. Inltre la 90 e' l'auto con piu' incidenti...

con buoni motori, la prima Volvo compatta esprime ciò per cui le auto scandinave sono apprezzate. Un interno molto elegante con un'accurata attenzione per i dettagli, una raffinata tecnologia di bordo e un senso di modernità 
Ancora autoradio o esiste qualche tecnologia di cui non ci parlano?

Se il premio Auto dell'Anno fosse determinato solo dal divertimento da guidare, l'unico vincitore potrebbe essere l'Alfa Romeo Stelvio. La sua maneggevolezza è geniale, i motori sono potenti, il cambio automatico è veloce, lo sterzo è veloce e preciso.
M5 e A8 sono medde. O ti sei drogato.

Ma lo spazio posteriore è stretto
e' un suv, no?

 e l'infotainment è obsoleto. 
Hai 200E per un'autoradio?

Volvo XC40 è un'auto nuova di zecca basata su una piattaforma completamente nuova. Ed è un successo immediato con il suo esterno fresco ed elegante, spazioso, elegante, interni di alta qualità, molto spazio, molte dotazioni di sicurezza e guida flessibile. La sospensione è abbastanza confortevole per l'uso quotidiano, ma non diventa imbarazzante, quando lo spingi forte. 
Imbarazzante e' il giudizio. Per spingere forte uno non compra una berlina BMW ne una koreana, non prende neppure un coupe: prende un suv! Da domani in pista solo suv!
Poi ci lamentiamo quando vediamo il cipputi che sfreccia pericolosamente con suo minisuv: se gli esperti pensano queste stronzate un ignorante pensa di aver in mano una lotus elise

Il moderno SUV Volvo più conveniente con quasi tutte le dotazioni di sicurezza e di altro tipo dei suoi fratelli maggiori. Buona scelta di trasmissioni, pronta per il futuro anche con una versione completamente elettrica. Buon design, non troppo giocoso ma soprattutto una vera Volvo. 
Non sapevo cosa caxxo dire ma dovevo dire "bello ho preso un'incentivo".  non vi pare che dica cio?


La XC40 è, a mio parere, l'auto più bella di Volvo dall'amazon. Il SUV compatto sembra moderno, ha le caratteristiche di sicurezza dei più grandi Volvo e nuove soluzioni tecniche per gli anni a venire. Un ibrido plug-in entrerà nel mercato l con un nuovo motore a benzina a 3 cilindri e una versione elettrica pura debutterà tra due anni. Il comfort manca un po 'in confronto ai suoi fratelli più grandi, ma che posso perdonare. 
Droga forte. 
Ricovero immediato.


Il costruttore francese dà più indicazioni sul futuro della sua gamma con questo veicolo di grande successo, sia all'esterno che all'interno, ma anche con un livello di comfort e di equipaggiamento che lo colloca tra i riferimenti di categoria. È tempo di premiare Citroen per il suo lavoro dopo un momento difficile, e considero la C3 Aircross l'auto dell'anno. 
Io amo molto le citroen, fino a rasentare il fanboysmo.
Ma tu smetti di farti di eroina.

non pensate che siano PAZZI SCATENATI o peggio idioti?

Se e' "l'auto che verra' molto venduta agli idioti" allora le motivazioni non ci azzeccano.
Se e' l'auto dell'anno sono ignoranti colossali, drogati e bustarellati.

saro' io che come al solito sono stolto?
Oppure ... non esistono piu' giornalisti e chi fa parte del panel e' meglio boicottarlo?

martedì, marzo 27, 2018

OC



Ultimamente pare si voglia premiare gli 'mbecilli.
Se siete seri niente ciccia.
L'ultima cosa stramba e' l'overclock. In questi giorni ci sono dei rebamba che si sfidano a fare piu' Mhz.
Io sono stato uno dei primi a overcloccare quando e' stato possibile.
Il problema iniziale era che aumentando il clock perdevi il sincronismo con il TV (o il monitor) e quindi era di fatto inutile.

All'epoca del 386, il PC-AT come poi lo considereremo, la situazione era molto favorevole.
L'elettronica era molto “seria” perche' doveva avere durare anche in condizioni estreme.
I 386 erano macchine robuste che funzionavano con pochissimo consumo. Giusto per capirci: ho un garmin dell'epoca che all'interno ha un 386sx e va con 4 stilo per 30h.
I 386 avavano anche la caratteristica di essere i primi processori un po' seri della gamma intel-amd.
Bisogna ricordare infatti che fino al 286 non solo intel non era esclusivista della gamma x86 ma non era il piu' estremo.
Per avere un processore piu' veloce bastava comprare un harris, un amd eccetera. Allo stesso prezzo.
Con il 386 viene a cadere la licenza trasversale e dopo un periodo di esclusiva, dove non era possibile comprare che intel, alla fine rimanevano solo 4 aziende a fare 386 e non erano economiche.
I 386 interessanti erano il 25Mhz e il 33. Il 25 era abbordabile ma il 33 oltre ad essere costoso era il massimo possibile fino all'avvento del 40Mhz di amd.
I programmi che sfuttavano il 386 erano affamati di CPU.

Ecco che gli impavidi, con il saldatore in mano, dissaldavano il quarzo e portavano le CPU, dopo averle dotate di dissipatore (da incollarsi con strani diti woodoo) a 40, 50 e qualche matto a 66.
La cosa divertente, al contrario di oggi, che il clock era unificato: aumentare il clock voleva dire aumentare quello di tutta la macchina. See lo portavi da 25 a 33Mhz aumentavi TUTTO il computer del 30% e addirittura leggevi il disco diversamente, cambiando l'interleave non piu' necessario, anche del 50% in piu'. Anche la VGA era pompata in sincrono.
Il tutto senza aver grossi problemi... Se non esageravi.
Avevi grandi migliorie evidenti.

La stessa cosa capitava con i 486, che in intel era un procio peggiore del 386. Si rusciva a far passare dai 25 ai 50Mhz.
Si noti che intel vendeva dei 486 con un clock con il divisore, i 486DX2, che i peones pensavano migliore ma era piu' economico. Il DX2 aveva un clock esterno che era meta' o un terzo di quello interno. In pratica un DX2-75 era montato su di un pc da 25Mhz. Ovviamente un 33Mhz portato con alettone e ventilatore da cucina a 66Mhz se lo beveva.

In pratica pero' i costruttori stavano cominciando a vendere processori, di fatto, gia overcloccati poiche cominciavano ad aver bisogno di un'aletta.
Con i pentium II e successivamente i III l'overclock era stupido per svariati motivi.
La prima cosa e' che i pentium avevano il clock a 66/100MHz e interno con un moltiplicatore.
Quindi l'overclock causava tutta una serie di problemi a catena. La cosa piu' semplice (come avviene ora) era lasciare la f esterna uguale e questo, anche (per assurdo) raddoppiando il clock non e' neanche lontanamente un raddoppio di velocita'.
Poi vi era un altro motivo per il quale era inutile: il K-6 AMD. Senza problemi, e con una cifra non superiore, il processore AMD ammazzava gli intel senza pieta'.

Eppure questo, che dovrebbe essere il periodo di chiusura per gli overclocker, fu un periodo d'oro.
I lamer di merda avevano scoperto che spesso lo stesso processore veniva downgradato e cercarono dei prodotti strabase da sottoporre all'overclock.
La leggenda del celertont 300A era molto forte. Alcuni imbecilli ne comprarono dopo il 2000.
Sebbene il pezzo d'acquisto fosse relativamente conveniente il pc rimaneva a 66Mhz e sebbene spesso il tarocco funzionasse alcune volte non era possibile. Ho avuto dei clienti che si lamentarono del fatto che il bidone non fosse in grado di essere taroccato e volevano il cabio (gratis) con uno di quelli che potevano salire. Comprati un AMD, tonno!

Con l'arrivo dei pentium-stufetta che fare OC voleva dire guadagnare pochi punti percentuali non aveva molto senso. Dopotutto gli athlon erano piuttosto piu' veloci.

Negli anni gli OClocker hanno continuato a taroccare i computer come se si fosse ancora nell'epoca del 386. in pratica dimostrando di essere dei bamba arretrati.
L'ultima scoperta e' stata che le ventole di serie non potevano essere molo piu' grosse di cosi' e sono passati al raffreddamento a liquido.
Peccato che con in soldi di un raffreddamento a liquido ci compri un processore piu' grosso o una mainboard migliore che ti permette risultati ben piu' gradi di quel 2-3% al massimo che e' possibile ottenere sulla velocita' complessiva. Le mainboard delle workstation sono molto diverse, come del resto i processori. Se non vogliamo andare fin li oggi abbiamo treadripper come via di mezzo.

Siccome e' di utilita' pari a zero e il raffreddamento non e' infinito, abbiamo una nuova classe di comici che abbassano la temperatura della CPU con azoto liquido e facendo condensare acqua sulla main.
Degli imbecilli.
Al di la dei costi ridicoli la capacita di questi nuovi eroi consiste in un computer che funziona al massimo un paio di minuti prima di incorrere in un freeze o in un guasto.
Infatti gli OC non fanno nessuna modifica circuitale, in pratica sul 386 eravamo degli artisti, ma sbattono su prodotti commerciali, rovesciano del gas un un bicchiere e accendono il pc. 
Risultato?
Per 2 minuti quei poveri pc vanno come una workstation ma la WS costerebbe meno e va 24/24.
Vanno avanti da 10anni senza nessuna conoscenza informatica. 
Nessuna innovazione, e' solo una masturbazione e il rame di avere beccato una CPU che soffre un pochino meno.
Stanno al mondo dell'informatica peggio di come il campione di ingozzo sta al mondo dell'alta cucina: mangiare 69 wurstel in 10 minuti non e' cibarsi e' essere peggio di una scimmia. 




mercoledì, marzo 21, 2018

elezioni 2018 congostyle



Sulle elezioni di quest'anno, non che fosse una novità, è interessante notare la sempre più netta affermazione di tutte le minchiate che ho scritto nei vari anni nel blog e anche a voce.
Per prima cosa bisogna indicare che l'uomo medio è sicuramente una banderuola che gira a seconda del vento che tira. 

Come già affermato, per molti la scelta coloro che ci indicheranno la strada non viene fatta avendo in mente che cosa vogliamo nel nostro paese per i prossimi cinque anni, ma in base a una sorta di ricompensa o di danaro o perché ci sentiamo migliori a fare quella scelta.

Nel primo caso lo chiamerei “sei stupido”, perche' assumere (persino una colf, figuriamoci un manager) perche' ti allunga 80E all'assunzione e' da stupidi.

Nel secondo e' da idioti totali perche' assumere una colf perche' e' di una religione precisa o fa il tifo per la marra pugliese e' da idioti.

Comunque e' interessante cio' che e' successo.

Per prima cosa analizziamo il partito democratico.
Anche se non sono sicuramente un affezionato della sinistra è necessario, a mio giudizio, che ci sia comunque un qualcuno che tenga quella posizione per ricordare a noi una serie di importanti cose.
Una cosa e' che non mi piaccia, altro che sia necessario in modiche quantita', variabili a seconda del momento storico.
Ho sempre pensato che il miglior governo dovrebbe esserlo indipendentemente dalle convinzioni personali e certe soluzioni sono buone indipendentemente che siano tipicamente di sinistra, destra o marziane.
Il problema nasceva dal fatto che il partito comunista e la sinistra non venivano votati da coloro i quali erano di sinistra o la pensavano nella stessa maniera.
La maggior parte dei votanti erano persone che pensavano che avere una sinistra al potere potesse dare loro dei vantaggi personali a scapito di tutti “gli altri”. Alla faccia del pensiero di sinistra.

La sinistra, per anni, ha continuato a battere il tasto che è una cosa bella prendere dai ricchi (gli altri) per dare ai poveri.
Se in un contesto particolare di Nottingham sembra una bella cosa, nel mondo reale le cose possono andare in maniera molto diversa: I ricchi non sono in quantità necessaria per elargire a tutti, e i poveri di cui si parla... non sono propriamente poveri.

Bisogna ricordare a quelli di sinistra che un operaio medio odierno è molto più ricco e ha una vita molto più agiata di un ricco sfrondato di poche decadi fa.
In una famiglia operaia non è raro trovare tre automobili, quando ero piccolo i “ricchi” ne avevano una, qualche volta due, salvo che fossero Agnelli o simili. Non parliamo poi di viaggi e oggetti vari.

Questo continuare picchiare il tasto sull'etica del "povero operaio" a tutti i costi e che bisogna elargire soldi a coloro i quali ne hanno meno, ma comunque ne hanno, è stata la bandiera degli ultimi quarant'anni della sinistra.

Prendere troppo le parti di una zona sociale senza regole o progetto equivale a mettere in crisi tutte le altre, poi la cosa diventa un boomerang. Tutto e' in realta' collegato.
Se io prendo dal ricco, con ricco inteso quello che ha molti più soldi di un operaio, e lo porto verso il basso, a queste risorse succederà una cosa molto banale: i ricchi non saranno più ricchi oppure se ne andranno da un'altra parte dove non li prendono per il culo.
È quello che è successo, anche se gli operai non ne sono ancora convinti.
L'azzeramento della classe mediana di reddito la racconta molto lunga con una distruzione totale dei piccoli imprenditori che ormai guadagnano poco più di un operaio, quando non meno.La fascia alta ha di fatto esportato la tassazione.
Certo, i ricchi avranno l'auto più bella o la casa più grande anche per un passato, ma sostanzialmente non hanno piu' i capitali per poter gestire un mercato divenuto internazionale oppure una crescita tecnologica.

Tutto questa manfrina per dire che la sinistra sostanzialmente si è beccata i voti per un motivo molto banale: assicurava flussi ingenti di denaro a chi non aveva preparazione, possibilità di trovare un buon lavoro e soprattutto era invidiosa di chi aveva più soldi.
Urlare che erano gli imprenditori che non pagavano le tasse, quando e' vero il contrario, financo elargire 80E di mancetta presa chissa' dove esemplifica il concetto.
L'invidia era il motore principale.
La contribuzione in contanti verso gli amici diventa la norma, il caso MPS la racconta benone come le 500 esenzioni speciali ad una tassazione mostruosa per permettere la creazione di mostri come i forestali. Il partito delle tasse ma con la narrativa faidate' che dice il contrario.
Cosa succede quando arriva qualcuno promette piu' pelo per tutti del PD?
Tipo 700E anziche' 80E?
Il PD, che ha basato gli ultimi 20 anni a fare
campagne contro berlusconi
campagne per regalare soldi
campagne per dire che le cose “fighe” erano di sinistra
campagne per dire che loro sono gli eletti, e i giusti
Tutto cio' scompare.
Dopo tutto il berlusca non e' piu' un incombenza e con la superiorita' morale non ci compri l'iphone nuovo. In piu' i "nuovi" si raccontano piu' etici degli etici.


Il balzo in avanti della lega è stato qualcosa di spettacolare.
Matteo Salvini è un vero outsider.
Quando parli con qualcuno di parte avversa, soprattutto della sinistra, passa il tempo a raccontare di cose ignobili che lui avrebbe detto.

È innegabile, una parte del messaggio è alquanto inqualificabile, come del resto quella tre quarti dei partiti italiani.
Bisogna dire qualcosa di questo personaggio: è molto meno scemo di quello che sembra.
Se in un comizio in piazza davanti ad una platea di sostenitori mezzi invasati è assolutamente a suo agio, quando viene intervistato in platee molto diverse, come radio 24, il personaggio si adatta a meraviglia senza che risulti una minima discrepanza.

In pratica è capace di passare da toni guasconi che paiono arrivati da uno stadio a una piu' moderata e puntuta prosa decisamente a livello di un leader nazionale.

In pratica, come esempio, cavalca l'anti europeismo: ad una platea di invasati userà toni drammatici dicendo che l'Europa fa schifo, dando l'impressione che in caso di elezioni vinte si possa uscire dall'Europa e dall'euro nell'arco di 10 minuti.
Quando va in Confindustria specifica in maniera particolareggiata che non vuole uscire dall'Europa, ma non vuole che la nostra Nazione conti come il due di picche facendo arzigoli per evitare che si possa dire che dica il contrario di quello detto agli invasati.
È un pubblicitario fantastico.
E' una tigre da palcoscenico.
Aggiungete che chi lavora e' stufo di regalare cifre incredibili. Se dici ad un americano o ad un crucco il tipo di tasse che abbiamo sono fermamente convinti che tu li stia prendendo per il culo.
In questo contesto “roma ladrona”, ovvero basta tasse, e' un sorso di acqua fresca dopo una maratona nel deserto, per chi lavora.
Per questo è riuscito a far si che la lega sia passata da essere un partito destinato al ricordo, ad essere il secondo più votato in Italia.
Indipendentemente da come la pensate: tanto di cappello.


Forza Italia è un bel rebus.
Quando fu fondata mai avrei pensato che avrebbe potuto raggiungere più di qualche zero virgola. Una pubblicità aggressiva, una gestione fatta correttamente dal punto di vista del mondo dell'advertisement ne ha decretato il successo pressoché istantaneo.
Inoltre c'erano delle condizioni molto precise perché la gente comunque della lega dell'epoca non si fidava ma voleva qualcosa di nuovo.
Oggi la destra italiana, raggruppata sotto questa insegna, è abbastanza bizzarra.
In Italia sostanzialmente non abbiamo mai avuto una destra, perché la parola destra veniva associata erroneamente al fascismo e a cose molto brutte.
In tutto il mondo esistono dei pensieri politici che sono ben diversi da quelli della sinistra, ma non sono certo nazismo o simili.
In pratica in Italia è sempre esistito il discorso di sinistra, votato principalmente dai poveri, dagli operai perche' era stato detto dal sindacato e dagli stolti nella maggior parte dei casi. 
Esisteva un centro, che non è mai stato definito, che era famosa democrazia cristiana. Chi non era un estremista non aveva molte scelte. Il berlusconi era credibile, non estremista e nuovo. Riempiva il buco della DC avendo attirato all'interno il centro.
Finito il boom, e soprattutto il pirotecnico Berlusconi (potete anche odiarlo, ma ha fatto un numero circense) sta piano piano tornando a quello che è sempre stata la destra in Italia nonostante, di fatto, sia il centro.
Berlusconi comincia ad avere 82 anni, qualche acciacco e, nonostante sia stato preso a colpi di cannone, incredibilmente è ancora in piedi. Basterebbe questo per finire sui libri di storia. Ma ovviamente non e' l'uomo di 30 anni fa.
Potete raccontarla come volete, è cattivo, fa gli affari suoi e metterci quanta merda riuscite a produrre sopra la sua testa passando anche da chi si porta a letto: il fatto che sia rimasto un personaggio importante nella scena politica italiana ha diversi corollari, non del tutto piacevoli.
Vuol dire che in politica non esiste nessun personaggio in grado neanche lontanamente di essere così in gamba.
Vuol dire che la politica italiana tutto sommato è ridicola. In quel contesto e' un gigante.
Vuol dire che le persone sono stupide.
Vuol dire che gli altri sono peggio di berlusconi.
Che a voi piaccia o non piaccia sta dimostrando che la concorrenza e' peggio.
Inoltre, parliamoci chiaro, ha dimostrato di essere meglio degli illuminati che reputandosi eticamente superiori facevano le piu' gran bastardate nel nome del partito santo e benedetto reputandosi intoccabili.


I Grillini sono una cosa che mi spaventava molto e continua a farlo.
Avevo ragione che erano in grado di sbancare.
In pratica i Grillini hanno utilizzato due tematiche principali:
la teoria dello specchio, in pratica: tutto quello che la gente pensa, loro l'hanno semplicemente ribadita.
Sembra che i negri siano una cosa buona e bisogna essere buoni ad accoglierli?
Ecco che i Grillini dicono che l'immigrazione e' una cosa buona.
Dopo 10 minuti scoprono che i sondaggi dicono che la gente ne coglioni pieni di dar mangiare a degli sconosciuti?
Il movimento cinque stolti fa una campagna contro i neri. Si noti bene che anche per costoro tutti gli immigrati non sono uguali ma è bello identificarli con il colore della pelle non bianca.

La gente si sente in colpa perché usa l'auto per fare 10 m?
Ecco la soluzione: non vi preoccupate! asfalteremo quattro regioni italiane deportando con i mitra la gente e sarete splendidamente Green.
Ovviamente tralasciano la parte con i mitra dalle conseguenza di tale pensare.

La gente pensa che i politici siano dei mangioni perche' i votanti sono invidiosi del loro stipendio?
Ecco la soluzione clinica, anziché controllare che facciano il loro mestiere bisogna togliere le entrate legali dimenticandosi completamente di quelle illegali.

Si potrebbe andare avanti molto ma ogni giorno è un tuonare contro qualche cosa che la gente reputa non buona. La colpa e' sempre degli ALTRI, mai dell'italiano che vota grillino.
Se claim e' il contrario di quello detto 3 mesi prima? Chisenefrega. 

Se vogliamo vedere è molto in piccolo e sfigato la campagna che ha fatto Don Trump: Dare al popolo quello che il popolo pensa che sia giusto anche quando è una galattica tavanata.
Almeno Trump ha detto qualcosa di giusto fra una frase acchiappavoti e l'altra. I grillini non sono riusciti neppure in quello.

La seconda cosa, che poi è quella che ha causato l'affossamento del partito democratico, è il manifesto “più pelo per tutti e noi siamo gli etici”.
Non è un segreto che al contrario di quello che continuavano scrivere giornali, soprattutto di sinistra, la maggior parte dei votanti Grillini non arrivassero dalla destra ma dalla sinistra.

Se ci pensate è ovvio: il pesante assistenzialismo, la promessa di un mondo migliore, di sentirsi eticamente superiori come una razza eletta sono tipici stilemi della sinistra italiana.

Cosa succede se qualcuno riesce nell'immaginario collettivo a darsi l'allure di essere la razza eletta perché diverso, promettere un mondo migliore basato su delle cose impossibili, come il 100% del solare, promettere uno stipendio senza lavorare.

Fra le menti deboli è fantastico.
Soldi gratis
Elettricita' gratis
pollo gratis

Togliere a chi usa la macchina, quando potrebbe prendere l'autobus, il senso di colpa semplicemente votando e' fantastico!
Si prospetta che tutto quello che si fa di sporco può diventare pulito, come andare a confessare i peccati in sacrestia. 
Come per magia.
Confessato l'omicidio non sei piu' colpevole.

Dare una giustificazione etica a chi beve il sangue altrui come i forestali in sicilia e altre decine di migliaia di approfittatori?
Bellissimo. Chiamiamolo reddito di cittadinaza, rendiamolo normale.
Non sei piu' un bastardo che ruba il sangue agli altri, ma stai sereno con il reddito di cittadinanza.

Ovviamente speri che anche per i tuoi familiari possano passare da un uno schifoso lavoro a un reddito di cittadinanza.
Ecco spiegato il grande successo sud del movimento cinque stolti. In luoghi dove e' difficile trovare un lavoro e quando lo trovi e' di medda i soldi piovono dal cielo.

In un momento in cui la crisi morde duro perché le scuole italiane che non sono toccabili, perché se lo fai vedi cosa succede a chi fa una modifica, ecco arrivare salvatori: noi faremo mondo migliore in cui sarà tutto verde, tutti guadagneranno, non avremo l'inquinamento e soprattutto chi non ce la fa avrà comunque lo stipendio. Tutto senza cambiare nulla.
Come vedete è assolutamente il ben godi.

E poi la colpa AGLI ALTRI.
Non siamo piu' un popolo di ignoranti succhiatette rispetto ai tedeschi o ai francesi.
Noi non siamo incapaci, non riusciamo perche' e' colpa del politico.
Noi non siamo culturalmente inetti, e' colpa della legge.
Noi non siamo stolti, e' colpa dei partiti.
Noi siamo fighissimi, e' colpa degli ALTRI se non sappiamo neppure parlare la nostra lingua.

L'unica cosa che possiamo sperare è che nessuna delle cose che sono state dette negli ultimi cinque anni dai Grillini venga messa in pratica.
Altrimenti l'economia italiana diventa peggio di quella del Belize.


Gli outsider:
Bisogna anche sottolineare che tutti quei piccoli partiti che hanno provato a fare qualcosa di effettivamente nuovo, in passato Fare, nel presente 10, non vengono neppure annusate di striscio. Ed è un peccato perché sono gli unici che hanno portato in realtà qualche numero, fare aveva portato dei veri faldoni, 10 aveva qualche buona idea.
La politica italiana ormai si basa sulla io ti do 50 euro, renzi, Io ti do 700 euro, i Grillini.

Ovvio che vincono i grillini con un popolo bue.
E' il problema della democrazia moderna.
La nascita di mostri come la brexit, i grillini o il duo inqualificabile clinton-trump.
Il perche' e' banale e assomiglia molto alle aziende consumer.

Una volta anche l'azienda o il partito piu' scargnappola vedeva di non esagerare.
Certo, un po si show ci sta'. “mai sentito prima”, “novita' fantastica” ci stanno.

Le aziende serie, spesso ancora con il fondatore (vedi ford, bosch...) erano nate per fare cose serie, non giocattoli.
Inoltre i consumi erano di nicchia, non avresti mai venduto un 18-200 a molti fotografi perche' avrebbero riportato in negozio tale medda dopo i primi scatti.
Con l'allargamento del mercato molti si sono sentiti esperti solo per il possesso dell'oggetto.
Poi cominciarono le marche peggiori a non dichiarare piu' 22W anziche' 18. Provarono in seguito 25, 28, 30... e il successo arrise.
Ad un certo punto arrivi al fatto che tutti promettono cio' che speri.

Ormai tutti gli ampli dichiarano 100W e molti partiti regalano soldi ai cittadini (o promettono simili cose) prendendoli dalle tasche degli stessi.

Se gli 80E erano uno sfregio, il bonus di 500E ai 18enni e' diarrea in testa.
Abbiamo dei coprofagi con la cannuccia.

Ovvio che se arriva un cinokoreano in giacca e cravatta che dica che l'ampli e' 1650W gli ignoranti ci credono. 
Sono i grillini, DiMaio e' il frontend che riesce a rimanere serio quando dice che deporterano i siciliani in puglia e i calabresi in abruzzo. Non fa neppure un plisse'.

Impassibile come un giocatore di poker, in giacca e pettinato di fresco. Credibile come i 1650W koreani per il peone medio.

Il perche e' banale, la gente crede di sapere. Si crede piu' intelligente di quello che e'.
IO VALGO (l'oreal)
E se tu pensi di sapere la tua ignoranza e stupidita ti guidera'.
Non ti interessa chi paghera' gli 80E, nella tua testa ci compri il telefonino 4k nuovo. Tu lo vuoi.
Non ti interessa da dove verranno i 700eur-watti mensili. Tu li vuoi.
Non ti interessa come venga prodotta l'energia e NON LO VUOI SAPERE perche' sei una scimmia, la vuoi gratuita e verde e che fa giochi bellissimi.

In pratica se pensi di essere intelligentissimo e straordinario quando sei una parratina che fuma una canna (perche' pensi che faccia bene, tanto sei idiota) voti-compri quello che la spara piu' grossa e ti promette piu' soldi.
Non hai piu' vergogna a chiedere 700E aggratis.
Non hai piu' vergogna a votare chi ti promette sputi in testa se ti da piu' soldi virtuali.
Perche' “io valgo” e quindi mi merito di piu' e le mie idee sono brillanti anche se sono una scimmia che non sa usare una lavatrice.

Banalmente i partiti si stanno adeguando al nuovo mondo.
Quelli che sono piu' vicini alla stupidita' collettiva stanno vincendo. 

La brexit e' un'esempio.
Trump non e' stupido, ma ha dato esattamente quello che la gente chiedeva. Non una virgola in piu'.
I grillini, gente senza etica e senza idee, ribadisce a pappagallo le minchiate che leggono su facebook.


La costanza e' che vince chi e' piu' stupido o furbescamente appare tale. Dicono le stesse cose dell'idiota medio.
Grillo non e' stupido, ma i ministri grillini sono mediamente degli idioti e il partito appoggia l'idiozia.
Salvini non e' stupido, ma non lo sembra abbastanza e i leghisti hanno meno idioti dei grillini.
Renzi e' un frontend abbastanza idiota compliant ma forse non e' apparso sufficientemente idiota.
Berlusconi e' stanco e fare proclami “piu' Fi...lomena per tutti” e' ormai fuori dalle sue corde.

Mi dispiace: la politica e' finita.

E' difficile dire quale puo' essere un futuro di imbecilli governato da imbecilli o che si comportano da tali.
Io proporrei a tutti quelli che hanno votato m5s una lettura

Gli idioti in marcia
Cyril Michael Kornbluth

e un film
Idiocracy, un film del 2006 diretto da Mike Judge